Alessandra Amoroso: “Il mio pubblico è la mia grande famiglia”


    Progetto1_Layout 1

L’amore puro di una ragazza semplice come Alessandra Amoroso, è raccontato
attraverso il nuovo disco di inediti prodotto da Tiziano Ferro. C’è grande attesa per il suo tour. Intanto sono disponibili le prime date: il 3 dicembre al Mediolanum forum di Milano e il 5 al Palalottomatica di Roma

di Silvia Giansanti

La passione per la sua terra d’origine, per il suo cane, l’amore puro per le cose semplici, è questo in breve il ritratto di Alessandra Amoroso, una delle artiste di punta della nostra musica. Il bello è stato che il successo ha cercato lei, ha bussato alla porta di una comune commessa di un negozio di abbigliamento, che avrebbe continuato tranquillamente a cantare tramite il karaoke o qualche esibizione locale. In pochi anni le sue vendite sono state vertiginose, così come le sue scalate in classifica, alle quali però non sembra dare più di tanta importanza. Solare, simpatica e pazzerella, Alessandra si prepara ad affrontare un periodo lavorativo piuttosto intenso a seguito della pubblicazione dell’ultimo disco “Amore puro”.
Alessandra, come stanno procedendo i “festeggiamenti” per questo nuovo lavoro?
“Si procede. Intanto questo è un periodo intenso per la promozione del disco, direi piuttosto sfiancante”.
Quindi si preannuncia per te un fine anno ricco d’impegni.
“Oh mio Dio! Non me lo ricordare. Sono felice, ma le mie energie sono al momento tutte risucchiate. Sono strizzata come una spugna dal mio pubblico”.
In breve tempo sei diventata una delle voci di punta del panorama musicale italiano. Ti è mai capitato di darti un pizzicotto e dire “sogno o son desta”?
“A dir la verità non ho cercato a tutti costi questo lavoro. Sono semplicemente una persona che fa il suo e che guarda gli occhi della gente, dai quali posso capire se vado bene o meno”.
Quindi non sei affetta da sindrome da classifica e simili?
“No, assolutamente. Né di classifiche, né di invidie e né di gelosie varie, non me ne può fregare di meno”.
Quando hai iniziato questo lavoro, come ti vedevi proiettata nel futuro?
“Non mi vedevo. Tutto ciò che mi è successo, lo vedevo molto lontano da me e dalla mia persona e quindi non avrei mai immaginato una cosa del genere”.
Oltre a Maria De Filippi a chi devi dire grazie?
“Alla famiglia, ad ‘Amici’ e al mio pubblico ovviamente”.
Se non fossero esistiti i talent scout e ti fossi trovata in un altro momento storico-artistico, come ti saresti mossa?
“Stavo benissimo anche a lavorare come commessa in un negozio di abbigliamento e avrei continuato a fare il karaoke. Come già detto non dovevo riuscirci ad ogni costo”.
Un cantante che hai nel cuore.
“E’ difficile fare un nome solo, visto che il mio cuore è aperto a tutti. Diciamo allora per gli italiani Jovanotti  e per la musica internazionale Beyoncè”.
Che tipo di pubblico assiste ai tuoi concerti?
“Adesso che sono cresciuta, è cambiato di conseguenza anche il mio pubblico. E’ misto, va dai piccoli alla nonnina e tutto questo è molto bello. Cresco io e cresce anche il mio pubblico”.
Sei legata alla tua terra d’origine?
“Sono morbosa, ce l’ho sempre sulla bocca e mi piacerebbe tornarci a vivere. Mi mancano troppe cose”.
Parliamo del nuovo lavoro. Quanto tempo hai impiegato per partorire questo nuovo disco?
“Proprio come un bimbo, quasi un anno. Sono stata divisa tra Roma, Milano e Los Angeles, dove abbiamo ultimato il disco. Rispetto ai lavori precedenti, ho avuto modo di scegliere i pezzi, maturarli e captarli e sono stata quindi più tranquilla sotto questo punto di vista”.
Cosa intendi per “Amore puro”?
“L’amore per il mio cane, per il mio fidanzato. E’ un amore vero, sincero e pulito verso tutte le cose più belle che ci possano essere”.
Credi che esista ancora al giorno d’oggi?
“Assolutamente sì, io ci credo”.
Sei pronta per un nuovo tour a supporto del nuovo disco?
“Non vedo l’ora di risalire sul palco. Sono stata per troppo tempo ferma a pulire casa. Intanto sono pronte due date, quella del 3 dicembre al Mediolanum Forum di Milano e del 5 al Palalottomatica di Roma”.
Dopo Tiziano Ferro con chi sogni di avere una collaborazione futura?
“Magari proprio con Jovanotti”.
Qualche fan ha mai fatto pazzie per te?
“Sempre, ogni giorno. Del resto ogni fan rispecchia l’artista. Comunque non mi piace chiamarli fan, loro per me sono una specie di ‘big family’”.
Hai qualche rimedio naturale per la voce?
“Gridare al mio cane, mi fa fare i vocalizzi”.
Come sei nella vita di tutti giorni?
“Una persona assolutamente semplice, non sono cambiata”.
Hai notato qualche invidia da parte di amici o conoscenti?
“Queste cose ci sono sempre in tutti i campi lavorativi, c’è da dire che forse in questo settore le cose vengono amplificate. Ma andiamo avanti nella maniera più giusta, senza curarsene troppo”.

CHI E’ ALESSANDRA AMOROSO

Alessandra Amoroso è nata a Galatina (Lecce) il 12 agosto del 1986 sotto il segno del Leone con ascendente Scorpione. Caratterialmente si definisce solare ed estroversa. E’ molto attaccata alla sua terra d’origine e le piacerebbe tornare a vivere a casa. Tifa per il Lecce  e il suo piatto preferito è la pasta alla puttanesca. Ha molti hobby tra cui spicca lo zumba. Possiede un cane di nome Buddy al quale è molto legata e attualmente è fidanzata e innamorata. Sin da giovanissima ha partecipato a competizioni a livello locale ed è venuta fuori nel 2009 grazie alla partecipazione e alla vittoria nel talent show “Amici” di Maria De Filippi. Finora è riuscita a vendere molto e ad ottenere prestigiosi riconoscimenti. Dopo il lancio del primo singolo “Immobile”, è stata la volta del secondo singolo intitolato “Stupida” che ha ottenuto uno straordinario successo, anche grazie allo “Stupida Tour”. Nello stesso anno si è esibita nel concerto di beneficenza “Amiche per l’Abruzzo” allo stadio San Siro di Milano. A seguire è uscito anche il primo album della cantante “Senza nuvole”, anticipato dal singolo “Estranei a partire da ieri”. Il secondo estratto portante il titolo dell’album, è stata la colonna sonora di “Amore 14”, un film di Federico Moccia. Nel 2010 è stata la volta del nuovo cd “Il mondo in un secondo”, trainato dai pezzi “La mia storia con te” e “Urlo e non mi senti” e un grande risultato: triplo disco di platino. L’anno seguente è arrivata la pubblicazione di “Cinque passi in più”, un album live e numerose partecipazioni ed esibizioni in trasmissioni tv ed eventi vari. Attualmente è uscito con la produzione di Tiziano Ferro, “Amore puro”.


Your Comments

0 Responses to Alessandra Amoroso: “Il mio pubblico è la mia grande famiglia”



Post a Comment!

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Username*


Email*


Blog / Homepage?


Comment*


È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

s

Cerca

Categorie

Archivio Giornali PDF


© GP magazine • Autorizzazione del Tribunale di Roma n.421/2000 del 6 Ottobre 2000