11/28/2020
HomeFashionAndrea Sedici_ La bellezza dei sogni “made in Abruzzo”

Andrea Sedici_ La bellezza dei sogni “made in Abruzzo”

di Rosa Gargiulo –

Andrea Sedici è un brand diventato in pochissimi anni una delle realtà più significative della moda sposa “made in Italy” esportata in tutto il mondo. Dall’Abruzzo Andrea è partito giovanissimo, per realizzare un grande sogno che, come ci rivela lui stesso, portava dentro sin da bambino.
“Sono cresciuto nell’atelier di mia mamma, dove si realizzavano bellissimi abiti da sposa. Avrò avuto sette o otto anni, e quel mondo fantastico di sete e merletti è entrato a far parte del mio DNA”.
Una laurea in Economia, una seconda in Design Industriale, poi lavora per sei anni con Giorgio Armani, acquisendo nuove competenze e alimentando il suo talento. Perché quello è innato, e Andrea ce l’ha!
L’esperienza maturata grazie al suo lavoro con Armani è il trampolino di lancio per una “scommessa” che Andrea lancia a se stesso, con coraggio, positività e determinazione.
Torna in Abruzzo per creare una Start Up e dare forma al suo progetto imprenditoriale e di vita: a trent’anni, fa una scelta coraggiosa, investendo tutte le sue energie nella creazione del suo marchio, dando fiducia alla terra in cui è nato.
Un segnale che ho pensato di lanciare anche per tanti ragazzi che, come me, sono costretti a fare la valigia e andare altrove per realizzare i propri sogni. Io ho pensato di tornare alle mie radici e partire da qui con il mio nuovo progetto”.
Scommessa vinta: Andrea Sedici viene definito il miglior brand emergente (settore “sposa”) degli ultimi quindici anni! Il nuovo brand dà lavoro a dodici ragazze abruzzesi, prima disoccupate, che costituiscono lo staff di una realtà imprenditoriale che riesce in pochissimo tempo a farsi apprezzare in tutta Italia e anche all’estero: attualmente, Andrea Sedici è presente con 14 punti vendita in Italia, ed è distribuito anche in Giappone, Sud Corea e Cina.
Punto di forza del brand è il “made in Italy”, quello vero, artigianale e di alta qualità: tutti gli abiti sono rigorosamente realizzati a mano, con tessuti e accessori esclusivamente italiani.
“Credo nelle possibilità e nelle qualità del nostro Paese, e sono convinto che bisogna ritornare ad acquistare prodotti italiani, realizzati davvero in Italia e non commissionati all’estero. È da qui che bisogna ripartire”.
Già. Ripartire dopo l’emergenza del Covid-19.
Dal mondo patinato della moda, dal sogno in seta e ricami degli abiti da sposa, Andrea riparte con un gesto di solidarietà e generosità che ha fatto parlare di sé, e ha dato il via ad una gara di solidarietà tra altre case di moda. Ma lui, Andrea Sedici, è stato il primo!
In maniera spontanea e gratuita, grazie al supporto generoso delle sue ragazze, Andrea ha realizzato 3000 mascherine in tessuto non tessuto, da distribuire agli abitanti di Pratola Peligna (L’Aquila), all’ospedale di Pescara, ad altre cliniche private e case di cura.
“Ho pensato che fosse giusto dare il mio contributo, in un momento così delicato. Ho contattato un’azienda che mi ha fornito il tessuto adatto, realizzando con i miei assistenti il modello di mascherina da produrre, e poi con le sarte ci siamo messi tutti al lavoro…”.
Andrea pensa positivo, aspetta come tutti di poter ripartire con la sua attività, ma non si ferma e non si arrende.
“Sono convinto che questa esperienza, così drammatica, servirà a farci capire quanto noi Italiani siamo uniti e consapevoli di essere un grande Paese. Credo che la collaborazione e la fratellanza ci renderà più forti”.
È con questa visione positiva che sta continuando a lavorare e programmare i futuri appuntamenti, tra cui la presentazione della collezione 2021, già organizzata ma annullata al “Pirellone” di Milano.
Ci saluta con la sua prospettiva, che non è soltanto imprenditoriale, ma una vera filosofia di vita:
“Se sei capace di fare un progetto, devi crederci fino in fondo e realizzarlo!”.

Condividi Su:
POST TAGS:
Denise Sene: Il fasc
Maison Lombardi Haut

redazione@gpmagazine.it

Valuta Questo Articolo
NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO