Arriva SFASHION, il capolavoro di Mauro John Capece


    mauro-john-capece-_dsc0585-2

di Alessia Bimonte

23 Marzo “SFashion”, il tuo ultimo Film, esce nei Cinema, come è nato questo Film e di cosa parla?

“SFashion è un lungometraggio che parla della crisi che sta distruggendo il sistema Italia, del fallimento di un brand di moda immaginario, a gestione familiare. Per la prima volta un Film parla di un’imprenditrice onesta, legata profondamente ai valori ed alla tradizione italiana, interpretata magistralmente dall’attrice Corinna Coroneo. Giuseppe Lepore, il produttore del Film, conoscendo bene il mondo delle imprese si è subito appassionato al progetto sostenendolo molto. Evelyn, Corinna Coroneo ndr, oppressa dai debiti, dalle tasse, dai sindacati, dalla mancata competitività dell’Euro e dalla immobilità del ‘Sistema Italia’, proprio come la maggior parte degli imprenditori piccoli e grandi del mondo dell’economia reale (non quella di cui si parla alla televisione) combatterà una lotta impari per salvare la Sua azienda. Finora film o documentari che hanno affrontato il tema della crisi lo hanno fatto dal solo punto di vista degli operai, degli impiegati, degli extracomunitari, dei criminali o dei disoccupati, dimenticando completamente di parlare degli imprenditori onesti che sono dal dopo guerra il vero (il solo) motore della nostra nazione. SFashion, lo vedrete, non è solo un film di denuncia, ma è delicato, elegante e le cose non le dice ma le fa dedurre. Tecnicamente, a mio parere, siamo di fronte a un Film molto riuscito, che è stato già presentato al World Film Festival di Montreal in prima mondiale e che ha già vinto due Awards come miglior Film straniero (Los Angeles Indipendent Film Festival e Hollywood Film Festival, ndr).

C’è molto risentimento nelle tue parole, da cosa dipende?

“Viviamo in un Paese che ha lasciato morire la maggior parte delle aziende eccellenti che, nel migliore dei casi, sono state svendute o smembrate. La classe politica è stata a guardare e ha solo parlato di equità fiscale (non esiste famiglia che non abbia ricevuto una cartella di Equitalia…). Gli imprenditori sono stati lasciati completamente da soli e i loro dipendenti hanno perso il lavoro e si sono visti privare dei pochi diritti che avevano. In SFashion mi sono posto il problema di parlare di come ci si sente a dover chiudere i battenti della propria azienda a causa della concorrenza impari delle economie emergenti o di chi, anche in Italia, sottopaga i dipendenti e non paga le tasse. Nei film, di solito, l’imprenditore è quasi sempre un ‘furbetto’ senza scrupoli o un truffatore, mai una persona onesta ed umana. Io ho voluto vedere anche il lato bello del fare impresa con amore. Inoltre mi dispiace molto che la produzione di moda delle medie imprese, senz’altro una delle eccellenze italiane, sia stata quasi completamente distrutta. Le nostre zone industriali e artigianali sono più decadenti del Texas ai confini col Messico”.

Dove è stato girato SFashion?

“SFashion è stato girato tra Roma (anche in studio), l’Abruzzo e la Puglia. Il Film è prevalentemente ambientato all’interno di due aziende: il maglificio Gran Sasso e Wash Italia, dove abbiamo ambientato e fatto nascere il nostro immaginario Brand di moda. Centinaia di imprenditori, di operai e di impiegati ci hanno aiutato a realizzare il Film. Un ringraziamento doveroso e particolare va anche a tutti i miei attori (tra cui spiccano Corinna Coroneo, Giacinto Palmarini, Andrea Dugoni e Randall Paul) che mi hanno affiancato con grande amore e mi hanno dato la possibilità di lavorare con grande serenità”.

Progetti per il futuro di Mauro John Capece?

“Per ora sono molto concentrato su SFashion sulla sua promozione e sull’uscita in sala (distributore imago, ndr). Sono sicuro che la mia carriera di Regista continuerà e spero che continui proprio in Italia ma nessuno può dirlo. Ho già due Film pronti da girare e non vedo l’ora di tornare sul set”.


Your Comments

0 Responses to Arriva SFASHION, il capolavoro di Mauro John Capece



Post a Comment!

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Username*


Email*


Blog / Homepage?


Comment*


È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

s

Cerca

Categorie

Archivio Giornali PDF


© GP magazine • Autorizzazione del Tribunale di Roma n.421/2000 del 6 Ottobre 2000