Barbara Foria: “Il mio sogno è partecipare a Ballando con le Stelle”


    3444luciaiuorio1

Dopo aver fatto divertire i telespettatori nei panni dell’intervistatrice pazza nella trasmissione “Enjoy – Ridere fa bene” la comica Barbara Foria è pronta a tornare a “Colorado“. E proprio per l’occasione Barbara sta per lanciare una nuova parodia. Si tratta di Donna Imma Polese del “Castello delle Cerimonie” da lei rinominata “La regina del castello“. Barbara ci ha assicurato che ci sarà da divertirsi e noi le crediamo.

di Giulia Bertollini

In questa intervista Barbara ci ha parlato della sua esperienza ad “Enjoy” e delle interviste che avrebbe voluto fare, politici compresi. E a proposito di reality ci ha confessato di essere stata ad un passo dalla partecipazione a “Pechino Express” e a “Ballando con le stelle“. Una chiacchierata in cui la comica partendo da alcune dichiarazioni rilasciate dalla sua collega Lucia Ocone ha parlato anche di matrimonio e maternità con una vena polemica.

Barbara, tra qualche mese ripartirà “Colorado”. Cosa ci puoi anticipare al riguardo? 

“Finalmente torno con i miei monologhi e sono pronta a lanciare la parodia di un nuovo personaggio. Si tratta della regina del castello perché farò Donna Imma Polese del ‘Castello delle Cerimonie’. Da buona napoletana mi sono appassionata al programma e molti amici me l’hanno suggerita. Mi sono divertita a studiare Imma e il suo Matteo che assomigliano alla Regina Elisabetta e a suo marito”.

Nella trasmissione “Enjoy – ridere fa bene” ti sei divertita nel ruolo di intervistatrice. C’è qualcuno in particolare che avresti voluto “tartassare” di domande?

“Ce ne sono tanti anche tra i politici. Mi sarebbe piaciuto intervistare Barbara D’Urso e Giorgia Meloni tra le donne. Avrei voluto fare un sacco di domande anche a Maria De Filippi. Le mie interviste non sono politically correct. L’ho volute rendere simpatiche ed essendo previste in un programma televisivo mi sono dovuta contenere. Se avessi avuto davanti a me Salvini gli avrei fatto delle domande scomode.  Gli avrei chiesto in primis se c’è o ci fa”.

La trasmissione è stata poi traslocata in seconda serata per i bassi ascolti. Secondo te cosa non ha funzionato? 

“Non so cosa non abbia funzionato. Il cast era formato da ottimi professionisti e le gag erano divertenti. Io mi sono divertita a farlo e anche a rivederlo. E’ stato un peccato perché ci hanno lavorato in tanti. Forse la scelta di mandarlo in onda la domenica sera non è stata la più corretta considerando la concorrenza”.

Ti piacerebbe condurre un programma tutto tuo? A proposito di cose che fanno ridere, guardi programmi comici in tv?

“Sì tantissimo. Mi piacerebbe fare delle interviste un po’ scomode in una chiave ironica oppure condurre un programma itinerante in cui poter raccontare cose stravaganti. In questo caso avrei la possibilità di portare la mia napoletanità in giro per il mondo. In generale vado molto a teatro a vedere spettacoli comici. Sono molto curiosa. Molti miei colleghi mi chiedono come faccio. Il teatro lo amo tutto e ogni volta che posso ci vado”.

In questi anni hai mai ricevuto proposte per partecipare ai reality? Se te li proponessero accetteresti?

“Un paio di anni fa ho ricevuto la proposta di partecipare al Grande Fratello Vip e andai anche a fare un colloquio. Un’altra volta mi proposero di partecipare all’Isola dei Famosi ma rifiutai perché mi piace troppo mangiare. Ero ad un passo da “Pechino Express” ma purtroppo non è andata. Mi piacerebbe molto partecipare a ‘Ballando con le stelle’ perché sarebbe un ottimo modo per dimagrire. Sono stata contattata qualche volta ma non ero interessata. Spero ci saranno però altre occasioni”.

Assieme a Valeria Graci hai fatto da imbucata a Sanremo. Qual è il tuo giudizio su questa edizione? Il momento che ti ha emozionato di più? E sulla diatriba Morgan – Bugo cosa pensi?

“Ero in sala stampa quando ho visto la scena di Bugo che lasciava il palco. E’ stata una scena divertente. Alcuni dicono che era costruita a tavolino, altri sostengono che si sia trattato di un’operazione mediatica. Secondo me, il Festival l’hanno vinto loro perché sono riusciti a far parlare di sé a dispetto della gara e delle altre canzoni, compresa quella di Diodato. E’ stato un bellissimo festival. Per me poi che sono andata la prima volta al Festival è stata una giostra. Mi sono divertita come una pazza assieme a Valeria. Siamo salite anche sul palco dell’Ariston scendendo le scale e ci siamo anche imbucate ad una festa di giornalisti. Pensa che ci siamo anche vestite da trapper e neomelodiche. La gente in giro ci avrà preso per matte. Con Valeria ridendo ci siamo dette che siamo pronte per una futura conduzione. Il momento più emozionante è stata la proclamazione della vittoria di Diodato. Facevo il tifo per Elodie, Gabbani, Diodato, Levante e Le Vibrazioni”.

In un’intervista la tua collega Lucia Ocone ha rotto un tabù parlando di maternità dichiarando che a 40 anni sia svilente il fatto che la prima domanda che gli venga posta riguardi il matrimonio e la maternità. Come la pensi al riguardo? Riscontri una forma di “violenza” in quella domanda? 

“La penso come lei perché secondo me in quella domanda è insita una forma di violenza psicologica. Dietro una non maternità a volte c’è una scelta e ancora oggi questo non viene compreso. Anche nella scelta di non avere un compagno o un fidanzato ci potrebbe essere la volontà libera di non condividere il quotidiano con una persona. La frase più brutta che si possa dire è “tu non puoi capire perché non sei madre”. Immagino che portare avanti una gravidanza sia un evento stupendo ma io non mi sento manchevole per il fatto di non averla avuta. La bellezza di ogni forma di libertà e di amore è per se stessi. Il più delle volte i peggiori giudizi vengono dalle donne e le peggiori domande vengono fatte dalle intervistatrici che spesso sono noiose. A 20 anni ti chiedono se vuoi avere figli o ti vuoi sposare, a 30 anni ti dicono ‘perché non sei ancora sposata?’, a 40 anni esclamano ‘ormai manca poco’ e a 45 anni ti dicono ‘ormai’. I figli si possono fare anche a 50 anni. Per me è madre anche chi adotta un figlio. Gli uomini hanno l’istinto di procreazione e le donne hanno l’istinto di maternità”.

Tanto per prendersi in giro, l’uomo che vorresti ci provasse con te?

“Matthew Mcconaughey ma anche Benicio del Toro, Johnny Depp e Brad Pitt. In Italia penso ad un musicista o ad un artista perché sono i più creativi ma al momento i nomi che mi vengono in mente sono di persone sposate”.

C’è un ruolo che ti piacerebbe interpretare in un film o una fiction? 

“Mi piacerebbe cimentarmi in un ruolo più impegnato. Volevo fare il provino per la serie ‘Gomorra’ ma non me lo fecero fare perché cercavano attori bravi di teatro. Mi sono rifatta però facendo la parodia di Chanel che è rimasta ancora oggi nel cuore delle persone”.


Your Comments

0 Responses to Barbara Foria: “Il mio sogno è partecipare a Ballando con le Stelle”



Post a Comment!

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Username*


Email*


Blog / Homepage?


Comment*


È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

s

Cerca

Categorie

Archivio Giornali PDF


© GP magazine • Autorizzazione del Tribunale di Roma n.421/2000 del 6 Ottobre 2000