Beatrice Bertolino: La Miss Muretto che sogna di diventare criminologa


    beatrice bertolino 2

E’ la reginetta di Alassio in carica. E’ una ragazza determinata e con i piedi a terra.
Studia Giurisprudenza e spera anche in un futuro nel mondo dello spettacolo

di Alessandro Cerreoni

Fino a qualche anno fa, dal punto di vista mediatico, era il concorso di bellezza più importante dopo Miss Italia. Da lì sono uscite tante ragazze che hanno avuto fortuna nel mondo dello spettacolo e della moda. Con il tempo, Miss Muretto ha perso un po’ della sua importanza ma rimane intatto il suo prestigio e rappresenta sempre un grande trampolino di lancio per le ragazze che arrivano alle finali. E comunque, dopo la kermesse di bellezza di Mirigliani, c’è ancora questo concorso che storicamente si svolge nella ridente Alassio, in Liguria.
Vincerlo non è facile visto l’elevato numero di partecipanti. E vincerlo vuol dire avere una corsia preferenziale per tentare la strada della moda e dello spettacolo.
Lo sa bene Beatrice Bertolino, vincitrice dell’ultima edizione, quella del 2012, di Miss Muretto. Una soddisfazione doppia per lei, cittadina di Alassio, dato che dopo 41 anni lo scettro della vincitrice è andato ad una ragazza di casa.
Incontro Beatrice in una freddina serata di gennaio in un caffè del centro storico. Con lei c’è anche la sua mamma, proprietaria di un bel negozio di scarpe nella cittadina balneare ligure di Laigueglia, che la sta seguendo molto in questi suoi “primi passi”. E’ a Roma per prendere i primi contatti e stabilire la linea da seguire nei prossimi mesi. L’inizio è faticoso per tutti, figuriamoci per una ragazza giovanissima, che fino a qualche mese fa neanche immaginava di essere la vincitrice del secondo concorso di bellezza più importante d’Italia.
E’ una ragazza determinata e tranquilla. Non ha grilli per la testa e prima di essere intervistata si beve una calda camomilla. Non per calmarsi ma perché è una bevanda che adora. E anche in questo si vede tutta la sua semplicità.
Beatrice Bertolino è nata ad Albenga il 10 luglio del 1993. E’ un Cancro ascendente Cancro. Un carattere tosto e deciso. Studia Giurisprudenza e intanto si gode il momento…
Beatrice, viste le tue “credenziali astrologiche”, è difficile andare d’accordo con te?
“Dipende dai segni. Ad esempio, mio padre è un Capricorno e spesso mi scontro con lui…”.
Cosa deve avere una persona per andare d’accordo con te?
“Mi deve far divertire ma non mi deve soffocare. Sono affettuosa e il mio affetto è sincero e mai morboso”.
Parliamo di questa vittoria a Miss Muretto. Come sei arrivata al traguardo finale?
“Ho iniziato partecipando a Miss Muretto Day, una sorta di selezione, che fa tappa ad Alassio, Milano, Roma e Napoli, dove mi sono presentata e dove mi hanno scattato qualche foto. E da lì mi hanno scelta. Eravamo una cinquantina e siamo rimaste in trenta”.
E poi?
“Così siamo giunte alle finali di Alassio, che si sono svolte dall’1 al 4 di agosto scorso. Dopo la prima selezione siamo rimaste in venti, per arrivare all’ultima serata dove eravamo in dodici. Poi nel corso della finalissima, siamo rimaste prima in sei e infine in due…”.
Ed è arrivato il successo. Quand’è che ti sei resa conto che potevi davvero vincere?
“Quando siamo rimaste in due. A quel punto ci ho creduto”.
Perché hai deciso di partecipare a Miss Muretto?
“Mi sono iscritta per gioco insieme ad una mia amica, pensando di non superare neanche la primissima selezione. E invece… Posso dire che è stata un’esperienza fantastica ed è stato bello fare amicizia con le altre ragazze”.
Cosa hai provato quando hai sentito il tuo nome?
“Ho avuto una strana reazione. Non sono scoppiata in lacrime. Ero tesa e ho fatto un urlo di gioia!”.
Acquisito il titolo di Miss Muretto, pensiamo al futuro. Partiamo dagli studi. A che punto sei?
“Ho finito il Liceo Classico lo scorso anno e mi sono iscritta a Giurisprudenza. Mi piacerebbe diventare una criminologa”.
Dopo Miss Muretto, cosa hai fatto fino ad ora nel mondo della moda?
“Ho fatto servizi fotografici e serate”.
Ci credi in un futuro nella moda o nello spettacolo?
“Ci credo e ci spero. Però è sempre un ambito incerto”.
Riesci a conciliare studi, servizi fotografici e serate?
“Sì. Ho il primo esame a breve e sto studiando per portare a casa un bel voto”.
Che hai rapporto hai con l’amore?
“Bellissimo. Sono fidanzata”.
E lui come ha reagito alla vittoria di Miss Muretto?
“Neanche lui ci credeva più di tanto. Racconto un aneddoto. Era alla serata finale insieme ai miei e, dopo la mia proclamazione, si è rivolto a loro esclamando: ‘Adesso l’ho persa!’ “.
Talvolta i fidanzati non vedono di buon occhio queste cose. E lui?
“E’ più un valore aggiunto che un ostacolo. Mi segue e mi sostiene”.
Qual è il tuo sogno nel cassetto?
“Entrare nel mondo dello spettacolo e diventare una criminologa”.
C’è un’attrice o una donna dello spettacolo che ammiri particolarmente?
“Sì, Angelina Jolie. La considero un mix di bravura, femminilità ed eleganza”.


Your Comments

0 Responses to Beatrice Bertolino: La Miss Muretto che sogna di diventare criminologa



Post a Comment!

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Username*


Email*


Blog / Homepage?


Comment*


È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

s

Cerca

Categorie

Archivio Giornali PDF


© GP magazine • Autorizzazione del Tribunale di Roma n.421/2000 del 6 Ottobre 2000