09/24/2021
HomeFashionClara Guggiari: “Quando mi alleno mi sento felice”

Clara Guggiari: “Quando mi alleno mi sento felice”

di Daniele Pacchiarotti –

Una delle cose più belle della vita è fare della propria passione un lavoro. Ed è quello che è capitato a questa donna carismatica, che ama gli animali a tal punto di dormire con il suo pappagallo accoccolato sul suo collo.

Bella, con un fisico da far invidia, la passione per lo sport, l’amore per gli animali e la ricerca dell’amore passionale. Questa è in sintesi la vita di Clara Guggiari, che abbiamo il piacere di ospitare sulla nostra rivista e far conoscere al nostro pubblico.
Salve Clara, benvenuta tra le pagine di GP Magazine, ci racconti come nasce in te la passione di modella e fotomodella?
“Un saluto intanto a tutti i lettori! Cominciamo nel dire che sin da adolescente avevo una forte attrazione per lo specchio e neanche tanto nascosta, infatti se ne accorgevano anche i miei genitori…(sorride). All’età di 18 anni questo mio sogno si avverò e cominciai a farne una professione fino ai 24 anni, quando, soddisfatta dello sfizio tolto per amore del mio corpo, cominciai a lavorare in palestra all’inizio come segretaria pur di star nel mio mondo”.
Ami il tuo lavoro a tal punto che partendo come semplice segretaria è diventato per te un “punto focale” della tua vita, Cosa provi quando ti alleni?
“Quando mi alleno mi sento felice, libera ed in pace con il mondo. Sono molto puntigliosa con me stessa e so che comunque mi faccio del bene e in più nel mio centro seguiamo molto tutte le persone che vogliono farlo anche e soprattutto per motivi di salute. E’ un ottimo antidoto e investimento per il futuro su se stessi”.
Hai partecipato a varie gare di fitness a livello agonistico, come vedi questa figura della donna bella ma comunque scolpita, caratteristica un tempo prettamente maschile?
“Sì è vero. Ne ho fatte diverse di gare o dimostrazioni ma quando mi sono accorta che non mi apparteneva più farle, perché mi sottoponevo ad allenamenti durissimi e diete assurde, ho preferito rinunciare, per me stessa. Per quanto riguarda il lato maschile, beh io ce l’ho e anche molto, mi piace essere ‘androgena’ ma senza togliere nulla alla mia femminilità!”.
Nella tua impegnatissima giornata so che sei sempre in compagnia dei tuoi splendidi animali di vario genere, che rapporto hai con loro?
“Sono i miei figli, amo salvare tutto gli animali possibili. Ho cagnolini, gatti presi dalla strada abbandonati, un cavallo e persino un pappagallo parlante che la sera si accoccola sul mio collo e dorme con me. Senza di loro sarei persa”.
A cosa ambisci dato che hai praticamente tutto, bellezza, amore per la vita e il lavoro che sognavi? Cosa vorresti di più?
“Non aggiungerei altro. Ho tutto il mondo che volevo e che mi sono prefissata di realizzare. Sono contornata da tantissimi amici e mi sento fortunata… Forse però pensandoci una cosa manca: l’amore. Quello che ti travolge, una passione forte, ma lascio tutto al fato e sono sicura che meno si aspetta e magicamente bussa alla nostra porta. Un bacio a tutti i lettori e grazie per avermi fatto raccontare un po’ di me”.

© Foto di Antonello Ariele Martone e Melissa Fusari

Condividi Su:
Sara Longobardi: la
Football Rock Live:

redazione@gpmagazine.it

Valuta Questo Articolo
NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO