Cosetta Turco


    _cosettaturco

Sognando Hollywood

E’ una giovane attrice italiana. Nel suo dna ci sono anche il ballo e il canto. Attualmente è al cinema con “E io non pago” e tra dicembre e gennaio la vedremo in altri due film

di Camilla Rubin

Cosetta Turco è un attrice e ballerina italiana, nata in provincia di Padova dove, all’età di 6 anni inizia a studiare danza. Perfeziona la sua tecnica studiando anche all’estero, tra New York, Los Angeles e Parigi e già alla “tenera” età di 19 anni firma il suo primo contratto televisivo in qualità di ballerina professionista per il programma “Tira e Molla”, condotto da Paolo Bonolis. Lei era una delle celebri “sellerette”, che il pubblico ha imparato ad amare.
Negli anni successivi ha lavorato in numerosi importanti produzioni: “La sai l’ultima”, “L’ottavo nano”, “Chiambretti c’è”, “Buona domenica”, “Domenica in”. In “Grandi domani”, fiction di successo di qualche anno fa, inizia il suo percorso televisivo come attrice, rimane talmente affascinata dal mondo della recitazione da iniziare a studiarla a fondo. Da quel momento in poi l’abbiamo vista in varie fiction tra cui: “Distretto di polizia 8”, “Ris 5”, “Tutti pazzi per amore”, ma numerosi sono anche i film che sono usciti e che a breve usciranno al cinema (o che sono appena usciti ndr) ricordiamo: “Dopo quella notte”,”Napoletans”,”Operazione Vacanze”, “Si può fare l’amore vestiti?”, “Una notte da paura”, “Outing. Fidanzati per sbaglio” ed “E io non pago” film che la vede tra le protagoniste accanto a Valeria Marini, Maurizio Mattioli, Gerry Calà e molti altri, al cinema dal 31 ottobre.
Nasci in provincia di Padova dove inizi a studiare danza. Come sei arrivata al successo e al grande schermo?
“Iniziai gli studi di danza in una scuola del mio paese nativo. La mia insegnante, Lorena Sinigaglia, mi trasmise l’amore per quest’arte e ancora adesso è la mia più fedele consigliera nelle mie scelte artistiche e di vita. Sin da piccola sognavo di fare la ballerina e ho inseguito questo sogno studiando tanto, fin quando non mi trovai nel posto giusto al momento giusto e venni notata da Marco Garofalo che mi scritturò per il programma ‘Tira e molla’, condotto da Paolo Bonolis e lì iniziò la mia carriera artistica come ballerina. Successivamente iniziai a studiare anche recitazione e lavorare come attrice dapprima in alcune fiction e poi per il grande schermo”.
Hai studiato in varie capitali del mondo tra cui New York, Los Angeles e Parigi, dove ti sei trovata meglio?
“Los Angeles è la mia città preferita perché lì ho studiato con i coreografi migliori al mondo, quelli che hanno fatto le coreografie per Michael Jackson, Madonna, Britney Spears, Jennifer Lopez, ma Los Angeles è anche la patria del cinema nel mondo. Spero un giorno di poter lavorare a Hollywood!”.
Danza e recitazione: che affinità e differenze hai riscontrato tra le due attività?
“In entrambe queste forme d’arte è essenziale aver studiato le tecniche di base, ma bisogna avere soprattutto la capacità di saper trasmettere emozioni al pubblico che ci vede”.
Sei al cinema con il film “E io non pago”, un film che parla di evasione fiscale e dei classici “furbetti all’italiana”. Che parte interpreti nel film? Credi rispecchi il periodo economico che stiamo vivendo?
“Il film è un ‘Instant movie’ perché racconta l’Italia di questo periodo. Il mio ruolo all’interno del film è quello di una ragazza semplice che non scende a compromessi per lavorare, crede nell’amore e lo troverà”.
Abbiamo saputo che sei anche una delle interpreti della colonna sonora di questo film. Come ti sei trovata nel ruolo di cantante?
“Mi diverto molto a cantare, ma non sono assolutamente una cantante. Non ho mai studiato canto, come invece ho fatto per la danza e la recitazione, ma qualunque cosa faccio mi impegno al massimo e cerco di dare il meglio di me. La canzone del film è troppo simpatica e cantarla è stato un piacere”.
Raccontaci un siparietto divertente del dietro le quinte di “E io non pago”.
“Durante le riprese la mia famiglia è venuta a trovarmi e i miei due nipoti di 3 e 5 anni sono diventati la mascotte di questo film, tanto che sono stati pure inseriti in una scena molto divertente”.
Se potessi scegliere una parte in un film del passato che avresti voluto interpretare, che personaggio ti viene in mente?
“Il personaggio di Baby in ‘Dirty dancing’. Ballare con Patrick Swayze sarebbe stato un sogno. Sono cresciuta vedendo questo film decine di volte. Spero un giorno di poter essere parte di un film sulla danza”
Dove ti vedremo prossimamente e quali sono i tuoi progetti per il futuro?
“Sono al cinema con “E io non pago”, a dicembre uscirà ‘Si può fare l’amore vestiti?’ e a gennaio ‘Outing. Fidanzati per sbaglio’. Tra un mese inizio a girare un altro film, ma ancora non dico di cosa si tratta per scaramanzia”.
Faresti un saluto a tutti i lettori di Gp Magazine?
“Un mega bacio e tanta fortuna a tutti i lettori di GP Magazine. I love you!”.
Si ringraziano i press agent Cristiano De Masi e Corrado Ferrante


Your Comments

0 Responses to Cosetta Turco



Post a Comment!

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Username*


Email*


Blog / Homepage?


Comment*


È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

s

Cerca

Categorie

Archivio Giornali PDF


© GP magazine • Autorizzazione del Tribunale di Roma n.421/2000 del 6 Ottobre 2000