Eleonora Ginepri: “L’importante è sognare”


    eleonora ginepri 8

Il suo sogno è diventare un’attrice famosa. Questo spiega la determinazione di Eleonora, una giovane ragazza che si divide tra università, scatti fotografici, sfilate di moda e recitazione

di Alessio Certosa

Nasce a Roma nel 1994. All’età di 5 anni durante una passeggiata di famiglia un talent scout propone ai genitori di far posare Eleonora per una campagna pubblicitaria per un prestigioso marchio di abbigliamento italiano di fama mondiale. Ma vista la sua tenera età, i suoi genitori ritengono che per il momento non è il caso di farla fotografare. All’età di 14 anni inizia a frequentare il liceo classico, che prosegue fino ai 18 dove consegue la maturità e dove scoprirà la sua passione per la recitazione. Da lì iniziano importanti esperienze nella moda, set fotografici e sfilate per noti marchi italiani, e per ultimo la partecipazione alla fiction “Cani randagi”. Prossimamente inizierà le riprese per un lungometraggio, intitolato “Sharine”, che verrà presentato nel 2015 al Festival Internazionale del Cinema di Roma.
Chi è Eleonora Ginepri?
“Ho vent’anni e ho la fortuna di essere una ragazza con dei veri valori grazie alla mia famiglia. Oggi il mio sogno che vedevo molto lontano finalmente si sta realizzando!”.
Puoi descriverti per farti conoscere dai nostri lettori?
“Mi ritengo una persona solare e umile, ma soprattutto uno spirito libero. Spesso vengo descritta: responsabile, premurosa, socievole, simpatica, bella e anche gelosa di ciò che è mio. Non posso lamentarmi”.
Come ti è nata la passione per il mondo dello spettacolo e della moda?
“La passione per il cinema, per la moda e la fotografia è sempre stata in me. Fin da piccola, vedendo le modelle o le attrici, mi immaginavo al loro posto, sognavo ad occhi aperti che un giorno sarei diventata come loro”.
Hai un mito che segui particolarmente?
“Non ho un mito in particolare nel mondo dello spettacolo. Sicuramente se penso al cinema italiano una donna fantastica che mi viene in mente è Sofia Loren”.
Che rapporto hai con la tua famiglia? Ti segue in questa tua passione?
“La mia famiglia è molto attenta a ciò che faccio e inizialmente questa mia passione li preoccupava un po’ per il fatto che possa essere un ambiente ‘pericoloso’, soprattutto per una giovane ragazza. Poi, vedendo la mia responsabilità, hanno allentato un po’ la corda anche se rimangono comunque sempre in allerta”.
Sei contenta di ciò che hai fatto finora?
“Vista l’età non posso lamentarmi, posso ritenermi soddisfatta e continuerò ad essere me stessa dato che porta ottimi risultati”.
Sei stata tra le protagoniste della fiction “Cani randagi”. Che esperienza è stata?
“E’ stata strepitosa! Ho un ruolo molto importante: sono l’unica in mezzo a tanti ragazzi che ha un sogno da realizzare. Penso che la mia parte lanci un messaggio fondamentale a tutti i giovani di oggi che purtroppo non sognano più”.
Rifaresti tutto ciò che hai fatto?
“Rifarei tutto. Non ho nessun rimpianto se non quello di dire sempre ‘potevo fare di meglio’ ma penso che questo sia un vantaggio per migliorare sempre di più”.
Coltivi dei progetti a breve e medio termine?
“Sì, finire l’università e diventare un’attrice famosa”.
Chi si è appena avvicinato al mondo della recitazione spesso ha il sogno di poter lavorare un giorno con un/una grande attore/attrice ed essere diretti da un regista importante. Tu a tal proposito che ci dici?
“Non ho particolari attori o registi con cui sogno di lavorare”.
Facciamo un gioco. Siamo al 2024 (tra dieci anni) e facciamo una nuova intervista. Di cosa parliamo?
“Magari tra dieci anni in un’altra intervista parlerò di me come di un’attrice famosa in tutto il mondo”.
Bellezza, bravura e talento. Pensi che sia il mix giusto per sfondare o ci vuole dell’altro?
“Secondo me per sfondare ci vuole sicuramente talento ma la formula magica è essere se stessi. Con me ha funzionato”.


Your Comments

0 Responses to Eleonora Ginepri: “L’importante è sognare”



Post a Comment!

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Username*


Email*


Blog / Homepage?


Comment*


È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

s

Cerca

Categorie

Archivio Giornali PDF


© GP magazine • Autorizzazione del Tribunale di Roma n.421/2000 del 6 Ottobre 2000