Federico Riccardo Rossi: “Sogno una carriera come quella di Johnny Depp”


    federico rossi

Federico Riccardo Rossi è un nome da memorizzare subito, non solo perché il ragazzo finora ha visto giusto, ma anche perché promette scintille. E’ noto per aver girato gli spot del Mulino Bianco, accanto ad Antonio Banderas, e ha lavorato insieme a Sarah Jessica Parker.

di Silvia Giansanti

La sua vita è un frullato di impegni, di viaggi e di idee con molti obiettivi: laurearsi per terminare un determinato percorso e contemporaneamente portare avanti con successo la sua attività iniziata un po’ per caso. E’ stato proprio il lavoro a cercare lui e per giunta in una grande città come Milano. Il destino ha fatto la sua parte e adesso Federico Riccardo Rossi è pronto a girare un film come protagonista e a proseguire un discorso di spot televisivi accanto ad Antonio Banderas che lo apprezza molto. Tra una macina e un pan di stelle ci ha svelato anche le sue paure da attore novello, pur avendo già lavorato con nomi di grande calibro come Franco Nero e Sarah Jessica Parker. Riccioluto e con gli occhi azzurri, si presenta con i piedi ben puntati a terra e tanta voglia di costruire.

Federico, da dove sbuchi e chi eri fino a ieri?

“Dalla strada. Frequentavo l’Università Bocconi di Milano e un giorno andando a ripetizione di matematica, un tizio mi ha fermato per strada e mi ha proposto di andare a fare un provino. Non ci ho pensato due volte, ho detto di sì e da quel momento ho iniziato a lavorare con un’agenzia, prendendo il mio primo ruolo da co-protagonista accanto a Franco Nero. E’ stato da quel dì che mi sono innamorato di questo lavoro e ho deciso di approfondirne gli studi”.

Da bambino non avevi mai pensato di lavorare come attore?

“Avevo il sogno e ho fatto arte circense sempre a Milano, solo che non ho mai sviluppato questa passione e ho optato per una scelta più razionale come Economia”.

Da quello che emerge, sei stato super fortunato.

“Considerando che Milano non è piccola e non ha molto cinema, direi che iniziare con Franco Nero è stato un bel colpo”.

Hai dovuto sostenere molti provini una volta entrato nel giro?

“Sì, come tutti del resto”.

Quali sono i tuoi precisi obiettivi futuri?

“Continuare ad approfondire il mestiere, cercando di regalare sempre emozioni alle persone che mi seguono”.

Desideri una carriera come chi?

“Come Johnny Depp, perché no? Fantastichiamo”.

Hai miti di attori e attrici?

“Leonardo Di Caprio e Meryl Streep”.

Cosa significa per un giovane come te affacciarsi oggi in questo settore?

“Sicuramente non è il miglior momento per affrontare una professione così difficile, incerta e rischiosa. Quello che servono sono la resistenza e la perseveranza nonostante la competizione sia enorme. Inoltre, non bisogna mai montarsi la testa e continuare il percorso con occhi sbarrati verso l’obbiettivo, cercando di differenziarsi dalla massa di persone che svolgono questo mestiere”.

Hai le tue paure o sei un giovane sfrontato?

“Ne ho molte, sono pieno di insicurezze”.

Quali sono le tue passioni di vita?

“Le amicizie con le quali sono cresciuto. Inoltre mi piace guardare i film e ogni tanto suonare. Mi stuzzica anche l’imprenditoria, ho il pallino del produrre e magari un domani mi piacerebbe avere una società cinematografica tutta mia. Sarebbe anche un modo per contribuire”.

Segui la tv e che tipo?

“Che miri verso un prodotto che possa essere accessibile a livello internazionale, quindi format che possano diventare esportabili. Una tv che sappia spaziare dalla nuove tecnologie ai nuovi talenti. In generale sono per i talent, ma attenzione al mestiere delicato dell’attore. Prima di riuscire bisogna prendere tanti schiaffi in faccia”.

Come hai vissuto l’esperienza degli spot accanto ad Antonio Banderas?

“E’ stata una magnifica esperienza. Non mi aspettavo di piacergli molto, tanto da farmi girare più di uno spot. Lui è fantastico, un signore e molto umile”.

Hai reclamizzato prodotti che fanno venire l’acquolina in bocca. Sei un goloso?

(Ride) “Tantissimo”.

Invece che effetto ti ha fatto lavorare con Sarah Jessica Parker?

“E’ stata un’esperienza breve ma molto intensa. Di lei ho il ricordo di una persona gentilissima e molto umile, ciò l’ho percepito fin dalla prima volta in cui ci siamo parlati. Una splendida persona che mi ha concesso anche una foto insieme che le avevo chiesto”.

Qual è la situazione ideale in cui riesci a dare il meglio di te?

“Dove c’è il lavoro di gruppo. E’ qui che si riesce a creare un prodotto che ha successo”.

Chi vorresti incrociare durante il tuo cammino artistico?

“Tutti i grandi nomi”.

Che genere di cinema vorresti che ti proponessero?

“Un cinema molto in stile immaginario e fantasy. Ho un pallino del romantico a livello di interpretazione. Poi tutto dipende dalla regia e dalla storia”.

Da chi sogni di essere diretto un domani?

“Da Alejandro Gonzalez e da tanti altri. Tra i miei registi preferiti c’è anche Carlo Carlei”.

So che sei in giro per il mondo, vero?

“Sì sono stato di recente in Corea e a Budapest. Adoro viaggiare e incontrare culture diverse dalla nostra, tutto questo non solo si sposa perfettamente con il mio mestiere, ma mi aiuta ad aprire la mente ed è quello che continuerò a fare”.

 

CHI E’ FEDERICO RICCARDO ROSSI

Federico Riccardo Rossi è nato a Milano il 24 aprile del 1990 sotto il segno del Toro con ascendente Bilancia. Si definisce introverso. Tifa per l’Inter, adora la carbonara e ha come hobby il calcio. Al momento non possiede animali domestici. E’ alla ricerca di una persona intrigante. Lo scorso 2014 è stato il suo anno positivo. Attualmente vive tra Milano e Roma e gli piacerebbe trasferirsi a New York. La sua carriera è partita da un colpo di fortuna e, tra i suoi primi film di questi ultimi anni, citiamo “New Order” con Franco Nero, “Ghost Finders”, “All roads lead to Rome” con Sarah Jessica Parker, “Evil Souls” e “Ma io non sono”. Ha girato anche spot per Ikea, Pocket Coffee, Nutella e per il Mulino Bianco con Antonio Banderas. Per la televisione lo ricordiamo in “Non uccidere”, “Un passo dal cielo 3” e “All Stars”.


Your Comments

0 Responses to Federico Riccardo Rossi: “Sogno una carriera come quella di Johnny Depp”



Post a Comment!

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Username*


Email*


Blog / Homepage?


Comment*


È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

s

Cerca

Categorie

Archivio Giornali PDF


© GP magazine • Autorizzazione del Tribunale di Roma n.421/2000 del 6 Ottobre 2000