Francesco Sole: Il poeta del web


    francesco-sole-federico_sammartino2

Ancora giovane ha già all’attivo quattro libri. L’ultimo, intitolato “#Ti Amo”, racconta i segreti dell’amore. Un testo per chi si sta innamorando

di Irene Di Liberto

Francesco Sole: scrittore, attore, presentatore tv e youtuber e chi più ne ha più ne metta.  Soprannominato il “poeta del web”, è diventato popolare in rete da quando ha aperto un canale YouTube dove ha cominciato a pubblicare alcuni suoi video. Da lì ha iniziato a far tremare i poeti e sospirare le ragazzine. Così giovane, ma con all’attivo già quattro libri: “Stati d’animo su fogli di carta”, “Mollato Cronico”,  “Ti Voglio Bene” e la sua ultima uscita “#Ti amo”, Mondadori editore: un libro di vita e soprattutto d’amore. Un percorso per amare senza paure né rimpianti. È la storia di Luna che concede a un giovane scrittore, incontrato nel mezzo di una triste notte, i segreti dell’amore. Un racconto per chi si sta innamorando, per chi ama da tempo, ma anche per chi non crede più nell’amore.

Hai ereditato da qualcuno della tua famiglia l’amore per la scrittura?

“Sì, mio padre scrive per passione, mentre mia madre ama dipingere. Per lavoro fanno tutt’altro, campo odontoiatrico, ma sicuramente crescere tra queste passioni mi ha fin da piccolo fatto sognare di poter scrivere per lavoro”.

All’inizio hai spopolato sul web per e con i tuoi post-it, nella vita reale li scrivi davvero? 

“Certo, chi non li ha mai usati almeno una volta? Solitamente in casa li usavamo per appuntare al frigo quello che mancava, oppure mia sorella Selene ad esempio sulla finestra di camera sua ci appuntava le cose da studiare. Un giorno vedendola triste a pranzo prima che tornasse in camera a studiare, le ho sostituito il post-it sulla finestra con uno che diceva “se sorridi ti auto a studiare”… ha funzionato e da lì ho iniziato a condividerli anche su Facebook, magari avrebbe potuto far sorridere anche qualcun altro mi son detto”.

Un post-it per Francesco: cosa ci vorresti trovare scritto?

“Beh, sinceramente ora non mi dispiacerebbe trovarne uno con scritto ‘Ti amo’”.

Per un attimo, trasformati in un giudice di “Tu sì que vales”: nella tua vita cosa vale così tanto da promuovere con tre “sì”?

“L’onestà. Tre sì diretti”.

Il protagonista della storia è un poeta innamorato dell’amore, una sorta di Dante dei nostri giorni, ma, in verità, qualcuno ha mai dedicato dei versi a te? 

“Il paragone con Dante è esagerato anche se solo per similitudine, però l’idea è un po’ quella di qualcuno che effettivamente si è perso nel cammino dei suoi sentimenti. Beh, se un messaggio d’amore si può considerare una poesia allora sì, qualcuno ne ho ricevuto”.

“Non fidanzatevi con quelli che tolgono l’orario all’ultimo accesso su Whatsapp”,  tu il tuo lo lasci visibile o l’hai tolto?

“Sì, certo che è visibile”.

Ogni stagione della vita e dell’amore porta con sé i suoi lati positivi e negativi, ma qual è la tua preferita e perché la ami?

“Adesso ti direi primavera. Esco da una storia in cui avevo messo molto, ho messo via i ricordi, le esperienze e ora ho bisogno di rinascere sentimentalmente”.

Protagonista femminile di “#Ti amo” è Luna, per tutte le tue fan, c’è già una Luna nella tua vita?

“Luna è stata la mia musa per ‘#Ti amo’… no, ora diciamo che sto aspettando una nuova luna!”.

“Il Sole si alza mai con la Luna storta” (n.d.r. Fulvio Fiori)?

“Certo, sono nato il 20 marzo. Noi pesci siamo un po’ lunatici. Però il sorriso in me deve vincere sempre, mi rende le paure più deboli e disinnesca la rabbia, Poi realmente l’affetto di chi legge o mi ascolta riesce a darmi sempre luce anche nei giorni bui”.


Your Comments

0 Responses to Francesco Sole: Il poeta del web



Post a Comment!

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Username*


Email*


Blog / Homepage?


Comment*


È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

s

Cerca

Categorie

Archivio Giornali PDF


© GP magazine • Autorizzazione del Tribunale di Roma n.421/2000 del 6 Ottobre 2000