Giovanna Gallorini: “Sul palco mi sento perfetta”


    giovanna gallorini 2

Il palco. Un passo a due. In scena una statua che poi si anima e inizia a danzare. Poi c’è lei, Giovanna Gallorini e dietro la scenografia. Un tavolino e due sedie vuote. Giovanna lì sente la presenza di papà Ezio, che era il suo primo fan e di Gianluca, il fratello sempre presente e discreto, scomparso nel 2008. Non ci sono lacrime, ma è la danza a fare da contrappeso a quel dolore. E allora Giovanna fa ciò che sente dentro. Balla.

 

di Maddalena Carlino

 

Giovanna Gallorini è prima ballerina, insegnante e coreografa. Fare un elenco di tutte le trasmissioni tv e gli spettacoli teatrali in cui ha lavorato sarebbe davvero lungo. Basti sapere che nell’elenco spicca Il Festival di Sanremo ma anche Amici di Maria De Filippi.

Giovanna, come è sbocciato l’amore per la danza?

“Avevo 5 anni ed essendo molto selettiva nelle amicizie, mia mamma cercò di aiutarmi iscrivendomi ad un corso di ballo. Da quel giorno la danza è rimasta la colonna portante della mia vita”.

Chi sono stati i tuoi riferimenti durante la tua crescita professionale?

“Ho iniziato ad Arezzo, la mia città, nella scuola di Giovanna Papi. Poi ho proseguito il mio percorso con l’etoile russa Alla Osipenko a Firenze. Infine l’incontro con Steve La Chance mi ha portato all’ingresso nel mondo delle audizioni e dei professionisti”.

Che cosa significa per te la danza?

“La danza è pace. Sul palco sento di essere perfetta. Nel senso che, nonostante i limiti che ognuno di noi ha, ritrovo una dimensione difficile da spiegare: è come sentirsi nel posto giusto al momento giusto. E intorno è armonia”.

Però ami anche insegnare?

“Sì è vero. Credo che l’insegnamento sia l’altra mia passione. Avendo studiato lettere a volte mi capita anche qualche supplenza di Italiano. Poi ci sono le bambine e gli allievi a cui insegno danza, come nella Fenice Academy, a Tivoli”.

Parlaci di questo progetto.

“La Fenice Academy di Tivoli è l’occasione per i giovani che amano danza, musica e canto per fare un percorso di formazione completo di altissimo livello. Insieme) Marco Biaggioli (Batteria e percussioni), Gianluca Figliola (chitarra), a Barbara Bettini (chitarra classica), Gloria Trapani (canto) Lidia Dottore (pianoforte) cerchiamo di offrire il giusto contesto a tutti coloro che amano l’Arte”.

A chi vuoi dire grazie per quella che sei oggi?

“Difficile fare un elenco. Sono tante le persone e le esperienze che ti arricchiscono nel viaggio. La mia famiglia di certo, ma voglio citare anche Dino Landi che ha creduto in me e poi il mio compagno Gianluca Bessi, che fa il mio stesso mestiere e soprattutto sopporta me e il mio amore per gli animali. Sapete ho due cani, due pappagalli e quattro tartarughe”.

Giovanna sorride, prende fiato e fa una pausa. Poi aggiunge: “Certo se dovessi fare solo un nome. Direi mia madre. Ancora oggi è lei la mia forza”.

 

L’EVENTO

Il 14 Febbraio 2015 presso la Fenice Academy of Arts (Tivoli, Via Tiburtina Valeria Km 35 – Tel. 3396514111)  ci sarà l’evento #FATTI SENTIRE, una giornata, completamente gratuita, dedicata alla musica in cui i giovani cantanti e le band potranno esibirsi in un audizione con Piero & Massimo Calabrese, Elio Cipri, Gianni Marsili e Fulvio Tomaino, fondatori dell’Accademia Spettacolo Italia, produttori musicali, compositori e songwriter con dischi d’oro e di platino all’attivo per importanti produzioni come Giorgia, Alex Baroni, Marco Mengoni ed altri ancora.


Your Comments

0 Responses to Giovanna Gallorini: “Sul palco mi sento perfetta”



Post a Comment!

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Username*


Email*


Blog / Homepage?


Comment*


È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

s

Cerca

Categorie

Archivio Giornali PDF


© GP magazine • Autorizzazione del Tribunale di Roma n.421/2000 del 6 Ottobre 2000