Giovanna Rei: Bellezza mediterranea e talento partenopeo


    giovanna-rei-940a6040

Ha lavorato con maestri del cinema e del teatro. Acclamata attrice di fiction e di cinema, Giovanna è in tour con lo spettacolo  “Mostri a parte” insieme a Maurizio Casagrande. Ha debuttato da giovanissima con Renato Carpentieri.

di Silvia Giansanti

Se si ha una grande passione, una predisposizione naturale alla recitazione, tanto da rinunciare a studi e indirizzi di altra natura e un temperamento forte, si può vincere un signor premio “Anita Ekberg” e ottenere altri riconoscimenti molto ambiti nel settore. Giovanna Rei si è definita ‘cazzuta’ e ha tutte le buone ragioni per farlo. Simpatica, affascinante bellezza mediterranea e molto affabile, punta a lavorare con grandi registi di fama mondiale, anche se ha avuto occasione di affiancarsi a veri maestri. Proviene da una scuola e da una tradizione vincente, quella partenopea. Quel qualcosa in più che fa la differenza.

Giovanna, la recitazione ha sempre abitato in te?

“Essendo una curiosa, un’appassionata per eccellenza fin da piccola mi piaceva molto guardare i film. E’ stata una scuola per me, ho osservato i personaggi. Ho sempre avuto una grande stima per la Loren, per la Lollobrigida e per Audrey Hepburn, che era il mio fiore all’occhiello. Attraverso queste muse ho sviluppato la passione per la recitazione. Ero anche appassionata di architettura e così mi sono iscritta all’università, ma dopo qualche anno mi sono dovuta buttare a capofitto sui corsi di recitazione e su questo mestiere che non è affatto facile. Non si finisce mai di imparare anche quando si è in stato avanzato”.

Molte attrici sono emerse grazie alla soap opera “Un posto al sole”.

“A dir la verità ho fatto solo un anno. Ho conosciuto la svolta con ‘Anni ’50′. Ero la protagonista insieme ad Ezio Greggio, Cristiana Capotondi e altri personaggi. Interpretavo una pizzaiola caprese ed è stato un lavoro molto carino”.

Preferisci il cinema o la tv?

“Amo il mio mestiere quindi è indifferente. Se si fa il teatro ad esempio, si hanno più emozioni. Quando si fa del cinema, la sensazione di vedersi sul grande schermo è particolare. La televisione invece è il mezzo più immediato per entrare nelle case”.

Sei solita andare a vedere spettacoli teatrali dei tuoi colleghi?

“Sì, consiglio di andare a teatro. Gli spettacoli danno spunti e suggerimenti sulla vita quotidiana. Il teatro fa crescere e sognare”.

Qual è la produzione che ti ha divertito di più fare?

“Mi è rimasta particolarmente impressa una trasmissione chiamata ‘Il protagonista’. Ancora oggi se ci penso mi viene da ridere. Era una sorta di film reality, uno show molto divertente. Io che l’ho vissuta so”.

Dove vorrebbe arrivare Giovanna Rei?

“Mi piacerebbe lavorare con grossi registi di cinema come ad esempio Almodovar”.

Tu comunque hai già avuto esperienze con maestri come Gabriele Muccino e Ferzan Ozpetek. Parlaci in breve di quello che ti è rimasto.

“Gabriele è eccezionale. Eravamo tutti molto giovani e lui era solito fare le riunioni a casa, simulando le scene con tanta energia. Ha davvero un grande animo. Per quanto riguarda Ozpetek, anche lui è dotato di un animo profondo rispetto a tanti altri registi, Queste cose si avvertono da come si dirige un attore”.

Hai ricevuto prestigiosi riconoscimenti. Il premio 105 tv come Miglior Attrice nel Sociale a Villamare Film Festival, il Premio Anita Ekberg, il Premio Ulysses Film Festival e altro. Ti aspettavi tutto questo?

“Lo speravo e mi auguro di riceverne altri più alti”.

Cosa ricordi di Eduardo De Filippo?

“Eduardo fa parte ormai del mio DNA. Ho molti ricordi con lui, guardavamo sempre ogni Natale  ‘Natale in casa Cupiello’. E’ una persona che ha fatto parte della mia vita”.

Sei in tour con “Mostri a parte”. Soddisfatta di questa parentesi teatrale?

“E’ un’esperienza molto bella che sta continuando. Ci tenevo a lavorare con questo cast di attori eccezionali con i quali sono cresciuta e che sono il proseguimento della tradizione di Eduardo. Tutti in qualche modo erano legati con lui. Le prossime tappe dello spettacolo riguardano il sud Italia”.

Quando hai un po’ di tempo libero, dove scappi?

“Scappo sempre a Capri, la mia isola del cuore, un gioiellino”.

Qualche mese fa hai dichiarato pubblicamente che aspetti il principe azzurro. Ancora non è arrivato?

(Ride) “Ancora no”.

E che requisiti dovrebbe avere?

“Deve essere un uomo forte, intelligente, determinato e protettivo. Questo almeno è il ritratto”.

Si ringrazia @Diffy_Milan

CHI E’ GIOVANNA REI

Giovanna Rei è nata a Napoli il 31 marzo sotto il segno dell’Ariete con ascendente Leone. Caratterialmente si definisce dolce, sensibile e ‘cazzuta’. Ha diversi hobby tra cui l’arte, il ballo, viaggiare, la moda e il cibo. E’ molto curiosa. Adora la pasta, la pizza e la mozzarella. Tifa per il  Napoli. Vorrebbe vivere a  Parigi. Al momento non possiede animali domestici. E’ single e l’anno fortunato della sua vita è stato il 1996. Il suo debutto è avvenuto da giovane con Renato Carpentieri che le ha permesso poi di lavorare con altri maestri del teatro italiano. E’ entrata nel cast della soap opera “Un posto al sole” ed è approdata al cinema con “I volontari” e “L’ultimo capodanno”. E’ stata protagonista nello stesso periodo di “Anni 50” sulle reti Mediaset, ottenendo una bella popolarità. Inoltre è stata una delle protagoniste della commedia “Quello che le donne non dicono”e ha lavorato con personalità come Gabriele Muccino e Ferzan Ozpetek. Ha collezionato tantissimi ruoli in fiction di successo  come “La piovra 9”, “Il bello delle donne”, “Turbo”, “Elisa di Rivombrosa” e “Sei forte maestro”. Ha preso parte nel programma tv “Camera Cafè”. Ricordiamo anche il film televisivo “Il caso Enzo Tortora – Dove eravamo rimasti?”. Ha proseguito con il cinema nella commedia “Pane e burlesque” e ha recitato ancora in fiction come “Sfida al cielo – La narcotici 2” e “Sotto copertura”. Di recente la Rei ha condotto con Maurizio Costanzo sei puntate per Rai Premium del programma”Memory” ed è ritornata in tv con la serie “Don Matteo 10”. Attualmente è in tour teatrale con “Mostri a parte” insieme a Maurizio Casagrande.


Your Comments

0 Responses to Giovanna Rei: Bellezza mediterranea e talento partenopeo



Post a Comment!

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Username*


Email*


Blog / Homepage?


Comment*


È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

s

Cerca

Categorie

Archivio Giornali PDF


© GP magazine • Autorizzazione del Tribunale di Roma n.421/2000 del 6 Ottobre 2000