12/04/2020
HomeMusicaLuca Maris presenta il nuovo singolo “Messaggio Perfetto”

Luca Maris presenta il nuovo singolo “Messaggio Perfetto”

di Francesca Ghezzani

Muove i primi passi nel panorama della musica napoletana dimostrando di avere un talento da bambino prodigio e, da allora a oggi, ne ha fatta di strada vendendo più di 100.000 copie di dischi, oltre ad aver scalato le classifiche nei Paesi Bassi, in Germania, Francia, Svizzera, Messico ed essersi piazzato al primo posto della classifica generale di iTunes Italia con “Luna e sole (NO al Razzismo SI alla Pace)”, unico brano italiano ad aver raggiunto costantemente nel corso degli ultimi tre anni la classifica, rimanendo nella top 10/20 per ben 104 giorni, superando le oltre 30.000 copie vendute e posizionandosi in classifica su Spotify Charts Italia e su Radio Airplay Italia. Vi sto parlando di Luca Maris, cantautore, produttore discografico e personaggio televisivo italiano, un artista fuori da ogni schema, autentico, poliedrico, non etichettabile, eclettico come lo sono le sonorità del suo nuovo singolo “Messaggio Perfetto (l’amore per il prossimo)”, uscito il 7 aprile scorso in vendita digitale in tutto in mondo e trasmesso in radio dal 13 aprile. 

Luca, come è nato “Messaggio Perfetto”? Ci racconti i retroscena del tuo nuovo singolo musicale?

“Visto il successo internazionale di Luna e sole (NO al Razzismo SI alla Pace) con featuring Tony Esposito (al Tamborder, suono onomatopeico di uno dei suoi più famosi brani Kalimba de Luna) volevo creare un legame tra i due brani con un unico filo conduttore e riparlare del concetto di amore verso il prossimo nella più pura delle sue accezioni, così è nato ‘Messaggio Perfetto’”.

Qual è il messaggio perfetto che vuoi dare ai tuoi fan?

“Un messaggio d’amore per la vita e per il prossimo, un sentimento puro che narro attraverso la musica sfruttando al meglio la mia inclinazione, desideroso di essere tra gli artisti portavoce di messaggi positivi nel modo dello spettacolo”. 

Oggi come vedi il panorama musicale internazionale?

“Posso dire le cose con sincerità e secondo il mio personale parere, che non è assoluto: oggi in giro ci sono pochi veri talenti e scarseggiano proposte di brani musicali scritti bene sia da parte di autori, che di artisti e cantautori, che spesso non si differenziano tra loro e tendono a ripetersi negandosi la possibilità di sperimentare nuove sonorità e nuovi testi. Attualmente è difficile trovare degli autori bravi, la crisi delle vendite discografiche a mio avviso è dovuta anche alla mancanza di mondi musicali da esplorare, di nuove sperimentazioni”.

La musica per te, aggiungerei io, è anche un valido veicolo per fare beneficenza, come è successo nel 2013 con il singolo “Fuori e dentro noi” prodotto dalla tua etichetta discografica M.D. PRODUZIONI di Luca Maris e distribuito da Top Records/Edel Italia e Mondadori store divenuto una delle colonne sonore della Onlus “Un cuore per tutti…tutti per un cuore”. Ce ne vuoi parlare?

“Al mio amico, il Professor Ivo Pulcini, uno dei più noti e amati medici italiani che spazia in diversi campi della medicina, noto benefattore insieme alla sua associazione di cui è anche Presidente, venne l’idea di creare un brano inedito come una delle colonne sonore della Onlus per l’anno 2013 e fu così che un giorno, davanti ad un caffè al bar, mi disse di buttare giù qualche idea musicale. Il singolo che gli proposi fu apprezzato e realizzammo anche il videoclip musicale con la sua partecipazione. Tutti i proventi derivanti dalle vendite, senza limite di tempo, vengono destinati per le nobili cause della Onlus e posso solo dirgli grazie per avermi dato l’opportunità di rendermi utile con un mio contributo”.

Anche se non si sa molto della tua vita privata, questo tuo interesse per il prossimo nasce forse dall’aver sofferto tu per primo?

“Sì, nel 2019 ho voluto dichiarare pubblicamente la mia lotta contro l’anoressia da stress per liberarmi di un peso che avevo custodito privatamente solo con i familiari più stretti e anche per dare notizie ai miei fan, per far sapere loro che non ero sparito e per informarli circa le motivazioni della mia assenza dalle scene pubbliche. Oggi sono consapevole di non esserne uscito ancora totalmente, ho sofferto molto per la separazione dalla mia ex moglie avvenuta nel 2016, non volevo più mangiare, non mi volevo più bene, poi un giorno ho toccato veramente il fondo, pesavo 39 chili, ho visto la morte in faccia, stavo male, soffrivo molto e solo grazie ai miei quattro figli e al mio amore incondizionato per la musica ho trovato la forza per restare attaccato alla vita terrena e, pian piano, riprendere in mano un po’ tutta la mia vita nel migliore dei modi. Oggi, posso anche dire di essere serenamente single”.

Un’ultima curiosità: vanti numerose partecipazioni a programmi televisivi… Quali porti nel cuore?

“Porto tutte le mie partecipazioni televisive nel cuore, perché ogni passaggio televisivo è stato importante per acquisire esperienza e per arricchirmi sia a livello umano che professionale, motivo per cui posso solo dire grazie a chi mi ha dato queste opportunità”.

Condividi Su:
POST TAGS:
Silvia Rossetti: “
Spero Bongiolatti ca

redazione@gpmagazine.it

Valuta Questo Articolo
NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO