Martina Menichini: Una performer dalle mille attitudini


    Martina Menichini (1)

La forza di Martina Menichini è quel suo essere performer dalle molteplici attitudini che le permette di passare in un battibaleno dal palco del teatro alla radio, da un evento di beneficenza al glamour di una rivista come GQ. Eppure lei, che si definisce ragazza al servizio dell’arte, artista “che vive di emozioni e le reinterpreta a favore del pubblico”, è uno di quei personaggi belli da vedere, da ammirare e da sentire. Un’attrice di teatro che sui palcoscenici romani è diventata una presenza fissa, ma anche una bellezza immortalata dai fotografi di mezza Italia. E poi c’è quella sua genuina simpatia che la rende melodiosa all’orecchio ogni volta che entra in radio e quel suo essere donna elegante che recentemente le ha permesso di essere di ricevere un attestato internazionale.

Partiamo da qui: Martina Menichini premiata…

“Ho ricevuto un attestato d’onore nel settore dello Spettacolo della Norman Academy per le numerose attività di beneficenza, dalla non violenza per le donne ad eventi a favore della ricerca sulle lesioni midollari. La Norman Academy è un’istituzione no-profit della Florida, ricevere un riconoscimento di questo livello mi ha riempito il cuore”.

Il tuo impegno nel social è vivo più che mai.

“Ho girato un cortometraggio sul dramma della violenza alle donne e porto avanti messaggi importanti. Penso che un’artista debba fare questo: mettere a disposizione la propria persona per lanciare messaggi e valori. Ed è uno dei miei obiettivi, quello di diventare molto importante per diventare testimonial di onlus che mi permetterebbero di partire, diventare l’Angelina Jolie italiana. La mia esperienza di volontariato in Messico nel 2014 di quasi un mese mi ha mostrato che nella vita è un dovere fare del bene”.

Eppure, recentemente, sei stata protagonista su GQ Italia.

“È vero, quello è un altro lato di me, che esce più sporadicamente ma che esiste. Sono tante Martina. È stata un’esperienza bellissima, coronata da fotografie eleganti, sensuali, prive di nudo e di volgarità. È stato un giocare con le allusioni per raccontare una parte di me importante che non nascondo”.

Dicevamo prima: fotografia, cinema, eventi e tanto, tantissimo teatro.

“Ho iniziato nel 2011, con Boccaccini che mi ha presa per un dramma erotico e sono 5 anni che amo il palcoscenico. Dal 16 al 19 febbraio sarò al Teatro Le Salette per affrontare un testo di Pinter, ‘l’Amante’. Una grande prova per me, ma so che per crescere sempre di più come attrice devi affrontare grandi testi e autori e mi sento pronta a fare il salto qualitativo in teatri di livello. Il teatro, il cinema è fatica, beh voglio faticare tanto, di più, per avere tante e vere soddisfazioni”.

E, in questo mondo, stai facendo carriera.

“Diciamo che sto lavorando per capire dove posso arrivare. Umiltà innanzitutto, insomma. A novembre ho concluso una straordinaria tourneé al teatro Petrolini dove per un paio di settimane ha fatto parte del gruppo che ha messo in scena ‘Nessuno appartiene a Nessuno’, una commedia brillante per la regia di Cristiano Vaccaro dove personificavo Anna, un’assistente universitaria alla prese con un corso prematrimoniale nel I atto e la prostituta Virginia nel II atto”.

E per chi non può vederti, c’è sempre la possibilità di sentirti.

“Dalle 10 alle 12 del sabato mattina sono in onda con la mia trasmissione su Radiobimbo, radioweb vincitrice per tre anni di seguito del Microfono d’oro: su Tunein potete ascoltarmi, ma soprattutto possono farlo i bambini”.

C’è sempre altra carne al fuoco quando si chiacchiera con te. Tu cresci e la tua carriera continua ad espandersi.

“Ma, per scaramanzia, non parlo dei progetti futuri. Ho tanta carne al fuoco, ma bisogna aspettare che sia pronta per poterla annunciare. Naturalmente le idee non mancano e sono sempre aperta alle proposte, alle nuove idee”.

Ecco, il tuo personaggio è molto social.

“Al giorno d’oggi ritengo sia fondamentale! Mi piace tutto ciò che mi porta ad esprimermi, che può trasmettere agli altri emozioni vere, passioni e sentimenti. Gli artisti sono i soli che sanno reinterpretare le emozioni e io voglio continuare a farlo. Invito i lettori a seguirmi sui miei canali Facebook, pagina Martina Menichini personaggio pubblico e instagram @martina_menichiniufficiale… e grazie!”


Your Comments

0 Responses to Martina Menichini: Una performer dalle mille attitudini



Post a Comment!

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Username*


Email*


Blog / Homepage?


Comment*


È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

s

Cerca

Categorie

Archivio Giornali PDF


© GP magazine • Autorizzazione del Tribunale di Roma n.421/2000 del 6 Ottobre 2000