Maura Carotti: “Amo la vita, il palcoscenico e l’amore”


    maura carotti 3

La sua caratteristica principale è la poliedricità. Si considera un’artista. Sa cantare, presentare e condurre. Le sue esperienze principali sono state sul palco e davanti le telecamere, essendo dotata di una bella e accattivante presenza scenica.

di Alessio Certosa

Maura, parlaci di te.  

“Sono una donna molto sofisticata ma anche molto semplice nei rapporti e nella vita quotidiana. La mia vita si basa su un principio semplice, ‘sincerità ed onestà’, sia con me stessa che con gli altri. Per questo sono una persona molto critica con me stessa, e se sbaglio chiedo scusa ma devo aver sbagliato veramente. Amo la vita, il palcoscenico e amo l’amore. L’amore è il sentimento che muove il mondo e anche il mio mondo in realtà, lavoro e vita privata sono sempre fatti con amore”.

Qual è stata la tua formazione? 

“Studio, studio e solo studio. Formazione classica la mia, vengo da una famiglia dove mi è stato insegnato che in qualsiasi ramo vuoi lavorare, fondamentale è la preparazione. Ho studiato tutto, pianoforte, canto, danza e dizione. Volevo fare l’artista, e grazie a tutto questo che ancora dopo tanti anni, faccio il mio lavoro con grande soddisfazione”.

C’è qualcuno che non smetterai mai di ringraziare? 

“Chiaramente i miei genitori, mi hanno insegnato oltre al fatto di dovermi preparare molto, anche la devozione al proprio lavoro, mi hanno spronato sempre a diventare una persona migliore ogni giorno, ad essere grata per la fortuna che ho a poter fare il mio lavoro facendolo diventare inoltre anche il mio lavoro”.

Che rapporto hai con la tv? 

“Di tv ne ho fatta tanta, in passato. Ora è qualche anno che mi sto dedicando ai ‘live’, si chiamano così, spettacoli dal vivo, nelle piazze e nei teatri. Essendo stata abituata tanti anni a fare solo tv, oggi che ho imparato a vivere del rapporto con gli altri, non saprei più’ rinunciarci. Ho imparato quant’è straordinariamente bello il rapporto con il pubblico dal vivo”.

Sei una donna poliedrica. Oltre ad essere una conduttrice, sei anche una cantante, vero? 

“Sì nasco come cantante, fui notata così, in un locale, una sera di tanti anni fa. Cominciai così e da allora è stata tutta da costruire la mia vita, i miei mi sono stati molto vicino ma non essendo una ‘figlia d’arte’ ho dovuto capire da sola molte cose. Se tornassi indietro farei le stesse scelte. Sono sempre stata convinta più’ passava il tempo, che il mio lavoro sarebbe stata la mia salvezza. Lo amo moltissimo”.

Nel 2010 sei stata una delle “corteggiatrici” di “Uomini e donne”, in onda su Canale 5. Che esperienza è stata? La rifaresti?

“Assolutamente sì, mi sono divertita tantissimo, ho conosciuto molte persone e soprattutto ho avuto modo di stare a contatto con la grande Maria De Filippi, ho imparato molto. Moltissimo”.

Sei soddisfatta di quanto fatto finora o hai dei rimpianti? 

“Sono molto soddisfatta, anzi ti dico, oggi sono una donna serena, sono quello che volevo essere quando da piccolina facevo pensieri sul mio futuro”.

In che maniera curi la tua immagine e quanto è importante nel tuo lavoro? 

“Beh, la mia immagine è importante tanto quanto il talento. Mi curo molto. E sto attenta a quello che mangio. Oggi rimanere ‘piacevoli’ costa fatica…ma ti dirò’ viene ripagata in tutto quando si hanno le soddisfazioni che ho io. Poi per quanto concerne la mia immagine dal punto di vista mediatico ho il piacere di essere curata dall’addetto stampa Laura Gorini, che è anche una cara amica”.

Ti siedi sul divano e prendi il telecomando della tv, cosa guardi di solito? 

“Guardo molti film e poi poche altre cose. Trovo che ci sia molta televisione trash oggi e me ne dispiaccio. La tv, quella che si faceva una volta, non si fa più e allora non mi resta che guardare dvd o andare a teatro, cosa che amo moltissimo in modo incondizionato”.

Hai progetti in ballo? Ti va di parlarne con noi?

“Certamente! In occasione del mio compleanno, il 20 febbraio, ho ideato insieme ad un gruppo di collaboratori la mia ‘Rivoluzione’. Per l’appunto, ‘Fashion Vanity Revolution’, il mio format di moda e di stile sbarca in una location per ora top secret, sarà un evento straordinario, all’insegna della moda e del gusto artistico, dove io curerò la regia e la conduzione”.

Affetti a parte, c’è qualcosa di cui non puoi fare a meno nella tua vita? 

“Della quiete della mia casa; è la mia pace, il mio angolo di paradiso. Tutto è nella mia casa, la mia valvola di sfogo ma anche il posto dove mi sento più sicura e libera in assoluto”.

Per concludere?

“Grazie a voi per avermi voluta sulla vostra rivista e un bacino ‘fashion’ a tutti”.


Your Comments

0 Responses to Maura Carotti: “Amo la vita, il palcoscenico e l’amore”



Post a Comment!

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Username*


Email*


Blog / Homepage?


Comment*


È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

s

Cerca

Categorie

Archivio Giornali PDF


© GP magazine • Autorizzazione del Tribunale di Roma n.421/2000 del 6 Ottobre 2000