Paolo Conticini: Con “Mamma mia” il divertimento è assicurato


    paolo-conticini-foto-5

È uno dei protagonisti del fortunato musical che sta ottenendo un grande successo in tutti i teatri italiani. Dall’11 ottobre sarà al Teatro Sistina di Roma

di Giulia Bertollini

Assieme a Sergio Muniz e Luca Ward ha riscosso uno straordinario successo di pubblico con il musical “Mamma mia”. E da ottobre torna a vestire nuovamente i panni di Sam in questo spettacolo che gli sta regalando grandi emozioni e soddisfazioni. Stiamo parlando di Paolo Conticini, uno dei sex symbol più amati del piccolo schermo. Tanti i ruoli da lui interpretati nelle serie tv: da Gus di “Un medico in famiglia” al commissario Berardi di “”Provaci ancora prof”. Diviso tra cinema, tv e teatro, Paolo ha dimostrato di sapersela cavare alla grande anche con le imitazioni partecipando qualche anno fa come concorrente a “Tale e quale show”. Non solo bellezza quindi ma anche un mix di talento e bravura che seduce e conquista. Lo abbiamo incontrato al termine della conferenza stampa di presentazione della nuova stagione del Teatro Sistina di Roma per farci raccontare qualcosa in più sul musical e sui suoi prossimi progetti.

Paolo, per il secondo anno consecutivo ti ritroviamo impegnato in teatro con lo spettacolo “Mamma mia”. Come ti spieghi questo enorme successo? Te lo saresti mai aspettato?

“Mi aspettavo che fosse un successo ma non di queste proporzioni. Gli ingredienti però c’erano tutti: il film, le musiche degli ABBA e un cast che è risultato vincente”.

Cosa ha di speciale questo spettacolo? 

“E’ uno spettacolo pieno di solarità, positività, allegria in cui la donna la fa da padrone dimostrando di essere il sesso forte. In tre ore di spettacolo non ci si annoia mai. Posso definirlo un orologio che funziona alla perfezione”.

Come ha reagito il pubblico?

“La risposta degli spettatori è stata sempre straordinaria. Ballavano e cantavano insieme a noi. Le prime volte, alla fine dell’esibizione, ci chiedevamo se quel tripudio fosse vero o solo un sogno. Pensa che alla prima ad Ostia, mentre cantavamo, il pubblico iniziò man mano ad avvicinarsi sempre di più al palcoscenico. Io guardai Luca dicendogli ‘ma che ci stanno prendendo in giro?’. Non mi aspettavo questa reazione. Da quel momento, capii che poteva essere una bomba e infatti lo è stata”.

Con il cast come ti sei trovato?

“Mi sono trovato benissimo. E’ diventata per me una grande famiglia. L’alchimia con Luca Ward e Sergio Muniz è scattata subito, nonostante professionalmente non ci fossimo mai incontrati prima. Tre caratteri diversi che si sono trovati. Nonostante il lungo periodo di tempo trascorso insieme, non è mai sorto uno screzio o un problema. Lavorare in un clima di convivenza serena rende tutto più facile e meno pesante. E’ stata la ciliegina sulla torta”.

Nello spettacolo, interpreti Sam. Cosa ti ha  più colpito di questo personaggio? C’è  qualcosa che vi accomuna?

“La passione e la fedeltà nei confronti di una donna che aveva conosciuto vent’anni prima e di cui a distanza di tempo si scopre ancora innamorato”.

Da “Vacanze romane” a “Mamma mia”, ormai con il musical ci hai preso gusto.

“Sono al quarto musical e devo dire che mi diverto da pazzi. Credo sia, a livello lavorativo, la cosa che più mi piace fare, anche perché unisce diverse capacità: una prova a 360 gradi. Stare sul palcoscenico davanti al pubblico cantando, recitando e ballando è il massimo”.

Guardando al futuro, c’è qualche personaggio che ti piacerebbe interpretare? 

“Tantissimi. Ho un sogno nel cassetto però. Mi piacerebbe cimentarmi in un ruolo drammatico. Spero ce ne sia presto l’occasione. Intanto, continuo a godermi il successo che mi sta regalando in teatro ‘Mamma mia’. E’ qualcosa di incredibile”.

Quanto conta per te la bellezza?

“La bellezza è importante ma lo è ancora di più tenersi ordinati e sentirsi all’altezza della situazione. Il mio rapporto con la cosmetica è pari a quello che ho con lo sport e la cucina”.

Progetti in cantiere?

“Sto aspettando delle risposte in merito ad alcuni progetti. Incrociamo le dita”.


Your Comments

0 Responses to Paolo Conticini: Con “Mamma mia” il divertimento è assicurato



Post a Comment!

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Username*


Email*


Blog / Homepage?


Comment*


È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

s

Cerca

Categorie

Archivio Giornali PDF


© GP magazine • Autorizzazione del Tribunale di Roma n.421/2000 del 6 Ottobre 2000