11/30/2021
HomeCulturaPremio Città di Ladispoli: Gialli e narrativa nonostante il Covid

Premio Città di Ladispoli: Gialli e narrativa nonostante il Covid

di Mara Fux –

Arduo per i giurati il compito di decidere le opere migliori tra le tantissime pervenute per ciascuna delle sezioni in concorso, presenza vivace che fa comprendere come il futuro della narrativa, del giallo e dei racconti sia nelle mani di straordinari talenti spesso ancora non conosciuti al pubblico. Proprio per sottolineare tale ricchezza anche quest’Edizione ha premiato con la “menzione speciale della giuria” cinque lavori che per originalità della trama o della scrittura, si distaccavano dalle altre meritando particolare attenzione: “Gli Imperseguibili” di Danilo Catalani, “La Cuoca” di Luana Troncanetti, “Il Fornicaio” di Matteo Edoardo Paoloni, “La Settima Fata” di Angelo Paratico nonché “Vita e La Piramide Occulta” di Alessandra Cinardi. Per gli amanti del genere giallo, sempre molto seguito, ecco una rosa di titoli tra cui scegliere: “L’Occhio del Vate” di Carlomanno Adinolfi, “Paris Noir” di Ida Ferrari, “L’Ultimo Segreto di Paganini” di Davide Lazzeri, “Il Colbacco di Sofia” di Francois Morlupi e “Asia” di Roberto Van Heugten. La sezione dedicata alle opere di prosa edite ha visto finalisti della narrativa lunga “Lo Scorpione Dorato” di Marika Campeti, “Il Volo del Canarino” di Franco Casadidio, “Il Quadro di Norma” di Giuseppina Mellace, “Il Prezzo della Libertà” di Fabrizio Olivero e “Sognando Rania” di Lucia Pozzi mentre sono risultati finalisti della sezione dedicata ai racconti “La Prima Luna Storta” di Giovanni B. Algieri, “Pensieri e Racconti” di Vittorio Casali, “Questioni di Coscienza” di Massimiliano Ivagnes, “Le Storie Mancanti” di Roberta Mezzabarba e “Quando Andavo in Bicicletta” di Anna Pasquini.
Per quanto per ovvie ragioni sia stata messa in difficoltà la premiazione pubblica dell’8 dicembre, data che per consuetudine da undici anni caratterizza la consegna delle targhe da parte della Associazione Solidarietà Sociale organizzatrice del concorso, il grande impegno telematico cui si è ricorsi grazie anche alla partnership con Centro Mare Radio, ha permesso collegamenti che hanno reso onore alla cerimonia che è stata felicemente condotta in streaming da Francesca Lazzeri e Mara Fux.

Condividi Su:
Il tempo delle aranc
Storie di Donne Gran

redazione@gpmagazine.it

Valuta Questo Articolo
NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO