11/29/2021
HomeFashionSabrina Marinangeli: Dalla musica al brand “La Nina”

Sabrina Marinangeli: Dalla musica al brand “La Nina”

di Silvia Giansanti –

Romana doc, ha dimostrato nel tempo di essere una persona seria , forse fin troppo corretta che non accetta compromessi.

Arriva direttamente dai fantastici anni ’80 e ripercorrendo in questa intervista la sua carriera, le è venuto spontaneo esclamare un “Caspita, ne ho fatte di cose!”. Cantante e corista per importanti trasmissioni tv. Adesso ha creato un brand,
Sabrina se non erro, dovrebbero essere trent’anni che fai parte del mondo dello spettacolo.
“Anche qualcosa in più. Ho esordito al Sistina con il grande Gino Bramieri nel 1986 quando ero appena quattordicenne e andando avanti ho lavorato in tv con i più grandi nomi. Gianni Boncompagni è stato uno dei primi che mi ha insegnato a fare la televisione. Ho avuto l’occasione di lavorare in varie edizioni di ‘Domenica In’, sono stata anche nel gruppo delle Compilation, ovvero otto ragazze che cantavano e ballavano. Eravamo giovanissime e molto carine e riscuotevamo un successo incredibile. Siamo state gettonatissime e richieste nelle serate in giro per l’Italia”.
E poi?
“E’ stata un’escalation continua. Ho lavorato con Pippo Baudo, con Carlo Conti e con Paolo Bonolis. Indimenticabile ‘La Corrida’ con Corrado. E poi è arrivata ‘Non è la Rai’, dove ero una cantante solista. Cantavo proprio io con la mia voce, a differenza di altre”.
Un programma che ti è piaciuto fare?
“Sicuramente ‘In bocca al lupo’ con Carlo Conti, capitanato in regia da Jocelyn. Tutto molto divertente dove ugualmente cantavo. Ho fatto questo programma per quattro anni. Inoltre ricordo altre belle esperienze in ‘Buona Domenica’ con Fiorello, dove ero una corista. Da non dimenticare il ‘Maurizio Costanzo Show’, dove ero invece una solista”.
C’è stato mai un reality?
“Sì, ‘Uno, due, tre, stalla’ con Barbara D’Urso. Era il 2007. Ho ottenuto un buon risultato arrivando tra i primi tre. Anche qui mi sono divertita”.
Da quando la musica fa parte della tua vita?
“Fin quando ero bambina. Ho iniziato a cantare a tredici anni tramite il concorso di ‘Miss Teenagers’ e poi come già detto ho avuto la fortuna di esordire con il ‘G.B. Show’ con Bramieri”.
A quando risale l’ultimo lavoro?
“Si chiama ‘Ora o mai più’, il programma che ha condotto Amadeus, ne ho fatto parte nelle due edizioni del 2018 e 2019. La musica era diretta dal maestro Leonardo De Amicis che è anche il mio compagno”.
Da quanto tempo siete insieme?
“Da sei anni circa. Svelo che è stata un po’ dura lavorare con lui. All’inizio ero titubante perché volevo evitare voci di corridoio. Bisogna tutelarsi poiché questo è un mondo difficile in cui si creano chiacchiere anche dietro al nulla”.
Hai avuto successivamente un piano B a causa della pandemia?
“Certo, come molti del resto. Ferma non ci so stare e allora ho creato un piccolo brand che si chiama ‘La Nina’. Sono delle mie creazioni, sono delle tracolline per il cellulare con la rispettiva cover dal nome di ‘Strip Strap’. Sono uniche, non ho visto cose simili in giro. Non sono cordine, ma gioiellini fatti a mano da me. Spero che il brand possa avere una cassa di risonanza sempre più crescente nel tempo”.
Invece televisamente parlando?
“Al momento sono ferma, ma Leonardo farà per il terzo anno consecutivo Sanremo come direttore musicale, non mi chiedere però perché non sono nel coro. Sinceramente non me la sono sentita, sarei stata troppo presa di mira dalle critiche, è una vetrina troppo grande. Abbiamo deciso di intraprendere questa strada, per Sanremo ci dividiamo”.

Condividi Su:
POST TAGS:
Matteo Sica: “Per
Gisella Zilembo: La

redazione@gpmagazine.it

Valuta Questo Articolo
NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO