Sandra Milo: Con la raccolta di poesie “Il Corpo e l’Anima” è emerso tutto il suo lato letterario


    img_9781

In autunno ha pubblicato “Il corpo e l’anima”, una raccolta di poesie che ha messo in evidenza la sua vena poetico-letteraria.  Da tempo si cimentava con la poesia e l’hanno consigliata a scrivere un libro.

di Silvia Giansanti

Quante volte capita nella vita di dare forma a qualcosa senza però attribuire troppa importanza e in questo modo impedire che si crei magari un’occasione. E’ il caso di Sandra Milo, che da anni scriveva poesie senza dare troppo peso e che invece un giorno, spronata da una sua amica marchesa, ha deciso di raccoglierle in un libro. “Il corpo e l’anima” su distribuzione della Mondadori è stato presentato di recente nelle principali città italiane e in alcuni importanti eventi culturali. Sandra è una donna con molti interessi, una grande carica e un’intensa vitalità, che fa invidia anche ai più giovani. Forse attraversare più momenti negli anni a qualcosa serve. Così è emerso il suo lato letterario che ha suscitato curiosità, frutto di momenti notturni in cui Sandra riesce a trovare la giusta ispirazione dall’amore per il mondo. All’interno del libro anche una poesia dedicata all’indimenticabile e unica Marina Ripa di Meana.

Sandra, tanto tempo è trascorso e altrettanta carriera brillante è stata fatta, soprattutto per i grandi nomi con cui ha lavorato. Per cosa ha più nostalgia?

“Non mi definisco una nostalgica, sono una che guarda nel presente e nel futuro”.

Cosa l’ha spinta a pubblicare un libro di poesie?

“La mia amica la marchesa Viviani mi ha spinto a pubblicare alcune poesie che ho scritto, così mi ha presentato Francesco Riganti, il capo marketing della Mondadori. Le poesie sono state apprezzate, però in questo momento non è nella loro linea pubblicare cose del genere. Per darmi una mano, le hanno inviate ad un giovane editore di loro conoscenza che si occupa di pubblicazioni speciali. In questo modo le ha pubblicate Morellini con distribuzione della Mondadori”.

Ha scritto anche nel passato poesie o è la prima volta?

“No, le ho sempre scritte, ma le gettavo e le perdevo. La scrittura è la mia passione”.

Ci sono poeti della cultura italiana che la affascinano?

“Mi piace molto Alda Merini, anche una poetessa antica che era Gaspara Stampa e Ada Negri. Poi in Italia ci sono tanti poeti, le poetesse sono in minoranza”.

Queste poesie sono state dedicate e qualcuno?

“Sono soprattutto momenti. Scrivo durante la notte a letto, quando non ci sono rumori e non vengo disturbata dal nulla. Metto dei fogli di carta bianca sul letto e imprimo i miei pensieri, in modo tale da trasferire sentimenti e pensieri vari. Sul mio letto ci sono anche tanti libri che mi fanno compagnia”.

Quante poesie racchiude questo libro “Il corpo e l’anima”?

“Sono circa una ventina”.

C’è una poesia dedicata a Marina Ripa di Meana, vero?

“Esatto. Lei è stata una grande donna della quale credo che tutti sentiamo la sua mancanza per il suo coraggio e la forza con la quale ha saputo conquistare la sua libertà. Quello insomma che lei voleva essere. Era una donna particolare”.

Quanto ha impiegato per scrivere il libro?

“Non molto, un paio di mesi”.

Una parola su Federico Fellini.

“Un grande, un irripetibile nella storia. E’ una di quelle presenze che in fondo non vanno mai via. E’ stato un artista straordinario. Sono solita dormire con la sua foto sotto il cuscino”.

Prendendo spunto dal titolo del libro pubblicato, com’è l’anima della Milo?

“Come il suo corpo, libero e molto sensibile alla bellezza”.

Lei attualmente vive nella Capitale. C’è un posto che preferisce per ricaricarsi le batterie?

“Non ho un angolo specifico dove recarmi, ma adoro guardare il cielo, a prescindere che sia brutto o bel tempo, mi provoca sensazioni indescrivibili”.

CHI E’ SANDRA MILO

All’anagrafe Salvatrice Elena Greco è nata a Tunisi l’11 marzo del 1933 sotto il segno dei Pesci con ascendente Scorpione. Caratterialmente si definisce allegra, attenta e coraggiosa. Ha l’hobby della scrittura, tifa per la Lazio e adora la classica pasta al pomodoro, specie i paccheri. Le piacerebbe vivere a Milano. Ora risiede a Roma. L’anno fortunato della sua vita coincide con quello della sua nascita, come afferma. Al momento possiede un gatto nero di nome Chicco. Ha un’amicizia amorosa con un ragazzo di nome Alessandro. Acclamata attrice e conduttrice televisiva, la sua storia è vasta. Basti dire che con la partecipazione in film di successo come “Il generale Della Rovere”, “Adua e le compagne”, “Fantasmi a Roma”, “Giulietta degli spiriti” e “8 e 1/2”, premiato con l’Oscar, è stata tra le protagoniste del cinema italiano degli anni ’60. Ricordiamo il suo esordio al cinema accanto ad Albero Sordi in “Lo scapolo” del ’55. Nel tempo ha recitato con nomi importanti come Totò, Eduardo e Peppino De Filippo, Jean-Paul Belmondo, Ugo Tognazzi e Aldo Fabrizi. Il suo incontro con Federico Fellini le ha cambiato la vita sia artistica che personale. Ha girato successivamente tante pellicole tra le quali citiamo “Il cuore altrove”, “Happy Family”, “Baci salati”, “L’ombrellone”, “Gli scontenti”, “A casa tutti bene” e “Salvatrice”. Tra i programmi televisivi di grande riscontro ricordiamo “Tam Tam”, “Mixer”, “Piccoli fans”, “L’amore è una cosa meravigliosa”, “Cari genitori” e “Giorno di festa”. Ha all’attivo singoli, varie esperienze teatrali (“Una fidanzata per papà”, “American Gigolo”, “Il letto ovale”, “Fiori d’acciaio”, “La mia vita è uno spettacolo”, “Last Minute” ecc.) e letterarie, ma è la prima volta che ha pubblicato un libro di poesie dal titolo “Il corpo e l’anima”. Ha partecipato ai reality “Ritorno al presente” e “L’isola dei famosi”.


Your Comments

0 Responses to Sandra Milo: Con la raccolta di poesie “Il Corpo e l’Anima” è emerso tutto il suo lato letterario



Post a Comment!

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Username*


Email*


Blog / Homepage?


Comment*


È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

s

Cerca

Categorie

Archivio Giornali PDF


© GP magazine • Autorizzazione del Tribunale di Roma n.421/2000 del 6 Ottobre 2000