Tania Zamparo: “Vi spiego i benefici del Nordic Walking”


    tania zamparo patrizio petricciuolo_6929

La nota giornalista sportiva, nonché ex Miss Italia consiglia di praticare il Nordic Walking, una disciplina dolce e completa. Ultimamente è stata la madrina del NordicwalkinRome.

di Silvia Giansanti

Una delle poche ex più belle d’Italia, che nel tempo è risuscita a ritagliarsi uno spazio professionale di tutto rispetto, specializzandosi nel giornalismo sportivo, grazie alla forza del suo carattere, senza cadere così nel dimenticatoio. Tania Zamparo oggi è una dolce mamma a tempo pieno e prepariamoci presto ad un suo ritorno non appena i suoi due bambini cresceranno un po’. Nel frattempo non si è eclissata del tutto, anzi è stata la madrina di un importante evento sportivo che si è svolto di recente nella Capitale e che aveva per oggetto il Nordic Walking, una sana disciplina sportiva consigliata a grandi e piccoli. Più di mille atleti hanno sfilato per il centro, armati dei loro caratteristici “bastoncini” guidati dalla madrina in scarpe da ginnastica e anche da un gruppo di medici e fisioterapisti del Policlinico Gemelli, che hanno sottolineato l’importanza di questo sport anche in campo medico-riabilitativo. Con Tania scopriamo quali sono i benefici apportati dalla camminata nordica.

Tania, non mi dire che ancora oggi, dopo tanto tempo, qualcuno sbaglia ancora l’accento del tuo cognome.

“Sì, come no? Ma per me non è un problema, quindi me lo possono anche storpiare”.

E allora se non ti piace, non hai mai pensato di cambiarlo?

“No, fino a questo punto no”.

Conservi ancora qualche ricordo dell’epoca di Miss Italia?

“Certo, ne ho davvero tanti. E’ stato un anno molto intenso in cui ogni giorno ho fatto esperienze diverse, le più disparate”.

Secondo te perché molte ex Miss Italia sono sparite nel nulla?

“Il discorso è semplice, si vince Miss Italia perché si è belle e perché ti votano. Le donne che normalmente arrivano nello spettacolo, ci sono arrivate perché si sono rimboccate le maniche e hanno fatto la gavetta e sanno come stare in quel determinato ambiente. Mentre una Miss Italia che si è ritrovata sull’olimpo per pura fortuna, magari non ha il carattere giusto per poterci stare. Mi ritengo fortunata per aver fatto tanto con il carattere che ho. L’altro fattore è determinato dalla bellezza su cui è basata la manifestazione e il talento, la capacità e la bravura devono essere costruite in un secondo tempo e non è detto che tutte ci riescano”.

Oggi chi è Tania Zamparo?

“Una persona equilibrata che ha avuto soddisfazioni nella vita e una famiglia desiderata”.

Come procede la vita di mamma?

“Bene, al momento mi sto godendo tanto i miei figli. Cerco di informarmi sul da farsi di questo ruolo importante e delicato. Non si nasce genitori, c’è molto da imparare e ci sono molti consigli da seguire per poter svolgere un buon lavoro in questa fase della loro vita. Ho accantonato un po’ il lavoro per dedicarmi a loro. E’ un anno sabbatico”.

Qual è stata l’intervista che hai realizzato da giornalista sportiva e che ti ha dato maggior soddisfazione?

“Quando ho intervistato in Nuova Zelanda il numero dieci Daniel Carter. Negli ultimi dieci anni è un giocatore top del rugby mondiale. Ricordo con piacere anche una piacevole intervista a Christopher Lambert, effettuata a inizio della mia carriera”.

Ultimamente sei stata madrina di un grande evento sportivo, legato al Nordic Walking. Parliamo di quest’esperienza.

“Si tratta di una bella disciplina molto semplice, economica e alla portata di tutti e che fa bene rispetto a tante altre discipline. Stressare il corpo con attività impegnative, non è salutare e ha controindicazioni. Lo si può definire uno sport dolce e non faticoso. Apporta benefici a tutte le parti del corpo e alla postura. Basta avere due bacchette che hanno un costo contenuto che in tempo di crisi è l’ideale. Quindi niente palestra e attrezzatura, si esce all’aria aperta e si esercita quest’attività. Anche sotto la pioggia con un impermeabile”.

Hai avuto occasione di sperimentarla?

“Sì ed è anche interessante per socializzare. Si può formare un gruppo e mentre si cammina, si può parlare senza il rischio di avere il fiatone come accade nella corsa. Ecco ad esempio la maratona è una disciplina che stressa molto il corpo dal punto di vista cardiaco e fisico, mentre il Nordic Walking no. Lascia energie sufficienti per guardarti intorno”.

Questo sport ritarda anche l’invecchiamento. Vero?

“Certo, si torna al discorso che facevo prima riguardo all’organismo sotto stress. La fatica qui è minore”.

E non solo. C’è un rafforzamento del sistema immunitario e sono coinvolti seicento muscoli…

“Certamente, è ottima come disciplina. E’completa ed è utile anche alle neo mamme per perdere i chili del parto e i liquidi e a recuperare una postura corretta”.

Sei appassionata anche di qualche altro sport?

“Che mi piacciono da guardare molti tra cui il tennis, il rugby e la pallavolo, quest’ultima praticata a livello amatoriale”.

Quale sport vedresti adatto per i tuoi figli?

“Un po’di rugby. E’ uno sport dove c’è molto rispetto per l’avversario e lo si vive come un momento di divertimento e di gioia per la famiglia. Una cosa inconcepibile per il calcio”.

Che tipo di tifosa sei?

“Una tifosa normalissima che si reca allo stadio quando può e soprattutto quando si disputano partite importanti e interessanti. Se ho un impegno importante, evito di andarci”.

A quando una foto con Olympia (l’aquila della Lazio ndr) sulla spalla?

“Buona idea! Anzi, portare i bambini direttamente al centro dove ‘risiede’ o allo stadio per mostrare loro l’aquila da vicino, sarebbe una soluzione per spingerli a tifare Lazio. A casa c’è una continua lotta perchè il papà è romanista”.

Per il momento ti stai dedicando alla famiglia. Ti pesa aver dovuto accantonare momentaneamente il lavoro?

“No affatto, questa decisione è stata frutto di una scelta ben precisa. Quando lavoravo l’ho fatto di gusto e non rimpiangevo di non avere una famiglia e in questo momento di vita invece, ho optato per altre priorità. Visto che il mio lavoro è molto dinamico e fatto di orari strani e rincorse di treni e aerei, ho preferito fermarmi. Non è detto che debba finire qui, sicuramente quando saranno più grandi, riprenderò a valutare proposte di lavoro impegnative”.

 

CHI E’ TANIA ZAMPARO

Tania Zamparo è nata a Roma il 16 agosto sotto il segno del Leone con ascendente Leone. Caratterialmente si definisce sensibile e testarda. Tifa Lazio, adora la pizza e ha come hobby il disegno. Le piacerebbe vivere a New York. Il 2000 è stato l’anno fortunato della sua vita. Ha una gatta di nome Kimba, è sposata e ha due figli, rispettivamente di tre anni e di nove mesi. Nel settembre del 2000 ha vinto il concorso di Miss Italia, dopodichè ha iniziato a condurre programmi tv e a partecipare come protagonista in episodi televisivi come “Don Matteo”. Ha recitato nel film “Colori” e nel 2005 ha affiancato anche Luciano Rispoli nella conduzione del “Tappeto Volante”. Nel 2007 ha fatto “Village Club Viaggi”, un notiziario di informazione turistica. Nel 2008 è diventata una delle conduttrici di Sky Sport 24 e l’anno successivo si è occupata di un magazine sul rugby per Sky Sport 2. Ha condotto gli approfondimenti e le presentazioni da studio delle partite del torneo di rugby “Sei Nazioni”, trasmesso da Sky Sport nelle edizioni dal 2010 al 2013 e delle partite della Rugby World Cup 2011. Nel 2013 ha presentato “Better Magazine” su Lottomatica tv. Dopo l’esperienza con Sky è arrivata la trasmissione “In casa Napoli” per la tv campana Piuenne.


Your Comments

0 Responses to Tania Zamparo: “Vi spiego i benefici del Nordic Walking”



Post a Comment!

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Username*


Email*


Blog / Homepage?


Comment*


È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

s

Cerca

Categorie

Archivio Giornali PDF


© GP magazine • Autorizzazione del Tribunale di Roma n.421/2000 del 6 Ottobre 2000