Tiziana Buldini


    tiziana buldini 10

Parliamo di un’attrice che punta molto in alto. Prepariamoci a vederla diretta da registi di fama internazionale, accanto a miti del cinema. Attualmente sta girando la serie “Immaturi” e sarà protagonista in una puntata di “Squadra Mobile 2”

di Silvia Giansanti

Una brava attrice deve saper metter da parte la sua innata timidezza, e Tiziana Buldini ci riesce alla perfezione, mutando come un camaleonte sul set, abbandonando quindi rossori e pudicizie varie. Proviene da una gradevole città circondata dalle sue mura come Rieti, tanto cara a Lucio Battisti e ad altri personaggi storici. Una carriera quella di Tiziana frutto di uno ‘Sliding Doors’; nella vita infatti basta davvero un attimo per cambiare la nostra trama. Molto decisa e caparbia, all’inizio era sola contro tutti, ma la sua determinazione la sta ampiamente ripagando.

Leggendo la tua biografia, da giovanissima volevi aprire un’agenzia di viaggi perché ami molto viaggiare. In seguito però la vita ti ha dirottato altrove. Cos’è successo?

“E’ successo che vivevo a Lucca e volevo aprire un’agenzia di viaggi insieme al mio fidanzato livornese di allora. Mi sono però lasciata a causa di una serie di eventi, tornando così a Rieti. Nella sfortuna ho avuto fortuna, altrimenti non avrei avuto questa chance attuale. Non volevo stare nella mia città e così ho iniziato a mandare alcune mail per tentare il percorso artistico”.

Per arrivare a spedire le mail, devo supporre che avevi già un desiderio intrinseco.

“La vita artistica mi incuriosiva molto. Quindi un fondo di passione c’era fin da piccola”.

Quando hai scoperto velleità artistiche?

“Da quando ho girato per ‘Romanzo Criminale’. Il primo giorno di set mi sono accorta che dovevo fare questo mestiere sperando che fosse per tutta la vita. Sono sensazioni momentanee difficili da spiegare”.

Qualcuno ti ha incoraggiata all’inizio ad intraprendere questo lavoro?

“No, assolutamente. Sono stata sola contro tutto il mondo. I miei volevano un lavoro più stabile e meno duro e invece mi sono messa a studiare recitazione”.

Il tuo attore preferito e perché?

“Mastroianni. La prima volta che l’ho visto sullo schermo sono rimasta incantata a bocca aperta”.

Che tipo di strada hai avuto finora, in discesa o in salita?

“A dir la verità ho trovato tante difficoltà e periodi di scoraggiamento. Magari mollavo e due giorni dopo ero più carica e decisa più di prima a continuare tra provini e studio. Ho fatto anche alcune rinunce per costruire seriamente la mia carriera”.

Quali sono i tuoi obiettivi precisi?

“Vorrei tanto andare a Los Angeles a lavorare in ambito internazionale. Sono una grande sognatrice e forse non ci credo neanche io, però punto in alto a fare grandi film”.

Vorresti che un domani la gente si ricordasse di te per quale motivo?

“Per la bravura”.

Sei legata alla tua città d’origine?

“Sì”.

Cosa trovi di particolarmente affascinante a Rieti?

“La familiarità, la semplicità, le piccole cose e le persone. Più passa il tempo e più mi accorgo di essere legata. Invece da piccola volevo scappare. Quando ci torno provo un gran piacere”.

Qual è stata l’esperienza lavorativa che ti ha segnata di più?

“Nel cuore mi porto l’esperienza con Pupi Avati e adesso mi sto divertendo molto a girare la serie ‘Immaturi’, che vedremo prossimamente”.

Un regista da cui sogni di essere diretta?

“Continuo a puntare in alto e dico Woody Allen”.

E un attore o un’attrice con cui sogni di poter condividere il set?

“Meryl Streep, è un mito, c’è poco da fare”.

So che sei timida. Hai provato imbarazzo quando ti hanno chiesto di posare per Playboy?

“Tantissimo, volevo morire. La notte ho avuto anche gli incubi su ciò che avevo fatto, ma sul lavoro mi trasformo”.

Progetti di vita futura?

“Oggi, rispetto a ieri, penso molto anche ad una famiglia, forse perché ho incontrato l’uomo che sognavo. Lavorativamente mi auguro di fare tante cose e soprattutto in modo continuativo”.

Come deve essere il tuo fan ideale?

“Non deve essere uno stalker”.

Vivi a Roma, non trovi che bisognerebbe dare più spazio alla cultura e alle iniziative legate ad essa?

“Certo, basterebbe poco per fare tante cose carine”.

Hai un angolo segreto nella tua città?

“Lago di Paterno che è situato vicino Rieti e dove andavo fin da piccola, trascorrendo lì tantissimi momenti”.

Ci torni ogni tanto?

“Sì, ho una specie di richiamo”.

I tuoi impegni attuali?

“Sto girando la serie tv ‘Immaturi’, dove mi hanno affidato un ruolo molto carino e divertente e poi sarò protagonista di una puntata di ‘Squadra Mobile 2”, che andrà in onda a novembre. Per il resto si stanno sviluppando tanti progetti che andranno in porto l’anno nuovo”.

Com’è stata la tua estate?

“Mista tra lavoro e una pausa in America con il mio fidanzato. Los Angeles è stata una tappa obbligatoria”.

CHI E’ TIZIANA BULDINI

E’ nata a Rieti il 18 maggio del 1982 sotto il segno del Toro con ascendente Vergine. Caratterialmente si definisce lunatica, orgogliosa, determinata e timida. Tifa per il Milan, ama mangiare le fettuccine al tartufo bianco e ha come hobby lo sport. Le piacerebbe vivere a Los Angeles. Ora risiede a Roma per lavoro. Possiede un coniglio nano di 8 anni. Questo è il suo anno fortunato. Attualmente è fidanzata. Dopo una serie di eventi inattesi, ha iniziato a partecipare per gioco al programma tv “Uomini e Donne” e in seguito si è ritrovata a lavorare con grandi nomi del cinema italiano come Pupi Avati, Carlo Vanzina, Federico Moccia e Vincenzo Salemme. Nel 2008 ha recitato in “Romanzo Criminale” e successivamente in “Scusa ma ti voglio sposare” e “No problem”. Nel 2010 è stata scelta per posare su Playboy. Una delle sue esperienze più significative è stata sempre nel 2010 nel “Figlio più piccolo” di Pupi Avati, che in seguito le ha affidato ruoli nelle commedie: “Il cuore grande delle ragazze”, “Il ragazzo d’oro” e “Il sole negli occhi”. Nel 2011 ha lavorato nel film “Anche se è amore non si vede” e in “Immaturi”. L’anno successivo è stata la volta dei film “Il tempo delle mimose” e nel 2013 “Universitari”. Ha recitato anche a livello internazionale in “Tale of Tales”. Numerose sono state le sue apparizioni televisive. Adesso è al lavoro per la serie tv “Immaturi” e sarà protagonista di una puntata di “Squadra Mobile 2”.


Your Comments

0 Responses to Tiziana Buldini



Post a Comment!

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Username*


Email*


Blog / Homepage?


Comment*


È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

s

Cerca

Categorie

Archivio Giornali PDF


© GP magazine • Autorizzazione del Tribunale di Roma n.421/2000 del 6 Ottobre 2000