Vanessa Incontrada: La regina della fiction


    vanessa-incontrada-foto-6

Non c’è una fiction di successo che non abbia come protagonista la bella attrice nata a Barcellona ma italiana di adozione. Il suo pubblico l’ha ammirata di recente in “Non dirlo al mio capo” e il 25 novembre la vedrà nel film “I nostri figli”

di Giulia Bertollini

Ogni volta riesce a tenere incollati davanti al piccolo schermo milioni di telespettatori tanto da essere stata incoronata regina della fiction. Stiamo parlando di Vanessa Incontrada, protagonista della seconda stagione della serie Tv di successo “Non dirlo al mio capo”. Un ritorno atteso quello di Lisa Marcelli, personaggio da lei interpretato, che si troverà ancora una volta coinvolta in rocambolesche disavventure. Abbiamo incontrato Vanessa a margine della conferenza stampa per farci raccontare qualcosa in più sull’evoluzione del suo personaggio e sui suoi prossimi progetti.

Vanessa, come evolverà il tuo personaggio?

“Anche in questa seconda serie, Lisa continuerà ad essere un personaggio ironico, divertente, buono, dolce e sensuale. Si troverà ad affrontare ancora una volta dei casini allucinanti ma senza volerli. Ha un terribile difetto: quello di prendere una decisione inadatta in qualsiasi situazione. Peccato però che debba poi farsi carico delle conseguenze delle sue scelte. E si sa, le bugie hanno le gambe corte. Lisa però finge la verità per proteggere i suoi affetti più cari. E’ convinta di poter risolvere le situazioni nonostante le menzogne. Però alla fine si accorge di non farcela”.

Anche tu nella tua vita avrai raccontato qualche bugia…

“Certo. Sfido chiunque a dire di non aver mai raccontato bugie. Ho sempre mentito a fin di bene anche se qualcuna avrà fatto sicuramente male a qualcuno. Te ne racconto una che mi è rimasta impressa. Quando avevo 15 anni e vivevo a Barcellona volevo andare anche io in discoteca il venerdì pomeriggio come tutte le mie coetanee. Mia madre però me lo vietava. Furbamente, avevo architettato un piano. Infatti, nascondendo le mie reali intenzioni, le dicevo che sarei andata in biblioteca. Non so però se ci abbia mai creduto”. (ride)

E come reagisci invece ad una bugia?

“Dipende dal tipo di bugia e da chi la racconta. Mi è successo di credere ad una persona che diceva di volermi bene e di rimanere poi delusa quando ho scoperto il contrario”.

Come mamma, hai una bella responsabilità nel dire le bugie visto che i bambini hanno una memoria di ferro. Come ti comporti con tuo figlio?

“A Isal non racconto mai le bugie. Anzi, a lui parlo di tutto ovviamente tenendo conto della sua età considerando che ha dieci anni”.

Ti ha mai fatto qualche domanda che ti ha messo in imbarazzo?

“Sì, l’altro giorno mentre guardavamo la tv mi ha chiesto ‘mamma, perché non ci guardiamo Cinquanta sfumature di grigio’?. Alla sua richiesta sono sbiancata. Credo che ogni argomento debba essere affrontato con maturità e al momento giusto. Pertanto, ho preferito rinviarne la visione”. (ride)

Ti guarda in Tv? 

“Sì e giudica anche. (ride) Per esempio, una volta ha commentato il finale di una serie Tv in cui ero protagonista dicendo che non gli era piaciuto per niente. Per quanto riguarda le scene osé invece si è abituato tanto che quando le guardiamo assieme mi dice ‘stai facendo l’amore eh?’. Per la sua età, baciare equivale a fare l’amore perché lo interpreta come un contatto£.

Tra qualche mese compirai quaranta anni. Un’occasione importante per tracciare un bilancio. 

“Non cambierei nulla della mia vita. Vorrei solo non aver incontrato delle persone che mi hanno fatto molto male ma anche i momenti dolorosi fanno parte della vita. L’importante è superarli”.

C’è qualcuno a cui senti di dire grazie?

“Senza ombra di dubbio mio figlio. Da quando è nato mi ha continuato a dare questa possibilità e ora che è diventato più grande mi incoraggia e mi sostiene. Sento che è orgoglioso di me e questo non può che farmi piacere. E poi devo ringraziare anche la mia famiglia perché loro sono la mia forza”.

Da bambina, cosa sognavi di fare?

“Volevo diventare interior designer. Poi però la vita ha preso una direzione diversa e mi sono ritrovata a fare l’attrice” (ride)

Nel tempo libero ti ritroviamo a fare la commessa nel tuo negozio di abbigliamento, Besitos. Come si comportano i tuoi clienti quando si accorgono della tua presenza?

“Alcuni mi fissano sorpresi, altri sono intimiditi e altri ancora invece mi trattano come fossi una persona di famiglia o un’amica. E’ bello sentire l’affetto della gente”.

Come vivi la popolarità?

“E’ grazie al pubblico se faccio questo lavoro. Non sopporto però l’invadenza delle persone soprattutto quando non riescono ad intercettare un particolare stato d’animo. Per indole, non rispondo mai male anche se a volte ci starebbe bene”.

Ti stai dedicando ad altri progetti?

“Il 25 novembre esce il film ‘I nostri figli’. Sono legata a questo progetto perché tratta la tematica del femminicidio. A dicembre, invece sarò nuovamente in tv con una commedia insieme al mio amico Ricky Memphis”.


Your Comments

0 Responses to Vanessa Incontrada: La regina della fiction



Post a Comment!

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Username*


Email*


Blog / Homepage?


Comment*


È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

s

Cerca

Categorie

Archivio Giornali PDF


© GP magazine • Autorizzazione del Tribunale di Roma n.421/2000 del 6 Ottobre 2000