Maria Monsè: In fatto di bellezza la “battaglia” si vince dopo i quarant’anni


    maria-monse-moda-mare-4

Dagli anni ’90 non ha avuto mai un attimo di pausa e adesso sta scrivendo due libri. Inoltre ha un suo brand nel campo della moda: “Perla Monsè”.

di Silvia Giansanti

Solare e vulcanica, per avere un’idea di Maria Monsè basta vedere il suo bagaglio artistico, roba da far impallidire chiunque. Un successo tutto meritato che dura da quasi trent’anni, lavorando a fianco di noti personaggi della tv e del cinema. E’ innamorata di sua figlia che ha avuto subito dopo aver conosciuto il suo attuale marito e ama una vita semplice, quella di una volta dove tutto era più umano e meno tecnologico. Ultimamente la stiamo ammirando in una versione sexy, e, come si dice, la partita si vince dopo i quarant’anni. Scopriamo anche il suo legame con il mondo della moda.

Maria, sei un prodotto tv degli anni ’90. Ecco, cosa ricordi volentieri di quel periodo?

“Ricordo che era tutto più a misura uomo. La vita e il mondo erano migliori. Oggi sinceramente tutto questo uso della tecnologia non mi piace più di tanto. Avevo una bella agenzia, mi lasciavano i messaggi nella segreteria telefonica, che mi ero perfino fatta benedire dal prete e quando tornavo a casa, ascoltavo e venivo a sapere in quel modo l’esito dei provini fatti. Era bello vivere così, non con questo tormentone del telefonino. A volte non ce la faccio più. Mi sento maleducata a non rispondere alla gente. Oggi si fa tutto con il cellulare davanti”.

Sei una persona a cui piace muoversi a 360°. Dopo la tv è arrivato anche il mestiere di attrice.

“Sì, nel mio curriculum c’è anche quello”.

Tornando alla tv, hai avuto l’occasione di lavorare accanto a svariati personaggi. E’ stato divertente con Luca Giurato?

“Sì, ma a dir la verità ho fato poche puntate con lui”.

Un personaggio che ricordi più volentieri?

“Philippe Leroy, con il quale ho girato un film, un personaggio davvero di un certo rilievo”.

Hai la passione per la moda e hai fondato la tua linea “Perla Monsè”. Parliamone. 

“Seguo da tempo il mio brand che si chiama appunto ‘Perla Monsè’ e ho creato un format che si chiama invece ‘Perle di Moda’. Vado praticamente su due binari”.

Nel format sei a fianco di Daniele Pacchiarotti, il noto Ritrattista delle Dive. Com’è nato questo sodalizio?

“E’ nato perché sono partita con la mia linea ‘Perla Monsè’ e mi facevo aiutare da uno stilista siciliano con il quale facevo degli eventi. Quando mi sono separata da questo stilista, ho deciso di dare un’altra linea al format e quindi visto che io e Daniele eravamo diventati amici, gli ho proposto di fare qualcosa insieme. Così l’ho coinvolto. Inoltre terrei in modo particolare a ringraziare altre persone che hanno collaborato, tra cui la mia cake designer di fiducia Cinzia Calicchio, che ha fatto una torta fenomenale con il logo. C’è anche un giovane imprenditore di nome Ruben Chatrian e il notaio Alessandro Matteucci, che ci ha fatto fare degustazioni a base di canapa. Infine vorrei ringraziare anche la cantante Rita Sensoli ”.

A quando il prossimo evento di “Perle di Moda”?

“A novembre”.

Cosa ti ha lasciato l’ultima esperienza tv del “Grande Fratello VIP”?

“Ci sono un po’ rimasta male, perché avendo fatto molto nel campo, umilmente parlando, credevo di entrare sin dall’inizio nella Casa. Non capisco perché ho avuto questa opportunità in seconda battuta. E’ stato difficile inserirsi, avendo trovato un nucleo già formato. Chi è entrato dopo, è uscito uno dietro l’altro. Inoltre non capisco perché siano stati scelti alcuni personaggi che non hanno una storia professionale importante alle spalle. In questo mondo accadono cose inspiegabili”.

Rifaresti quest’esperienza?

“Certamente”.

Tra gli impegni attuali cosa c’è?

“Sto scrivendo un libro con Simone Di Matteo, ‘La vita è una questione di verità’ e un altro di dolci con Cinzia Calicchio che abbiamo nominato prima, intitolato ’50 sfumature di dolci’. Inoltre ogni venerdì sono su Radio Italia Anni ’60 con un programma”.

E’ un’estate di fuoco o di vacanze?

“Di lavoro appunto, perché porto la mia collezione ‘Perla Monsè’ a Poltu Quatu in Sardegna, come accade da anni, aprendo quest’anno una collaborazione sul posto con il negozio Vista Alegre”.

Cosa ami particolarmente della vita?

“Mia figlia, non ci sono dubbi. Poi viene il marito, ma per questo so che sarò perdonata”.

 

CHI E’ MARIA MONSE’

Maria Monsè, all’anagrafe Maria Concetta La Rosa è nata a Catania il 17 febbraio sotto il segno dell’Acquario. Caratterialmente si definisce solare, affidabile e sensibile. Ha l’hobby della pittura, della palestra e del cellulare. Adora i piatti a base di pesce, tifa per il Catania e le piacerebbe vivere a Londra. Possiede un chiwawa di nome Lady Dior. Il 2005 è stato l’anno fortunato della sua vita. E’ sposata e ha una figlia, Perla Maria. Il suo debutto in tv è avvenuto agli inizi degli anni ’90 nel programma “Non è la Rai”, esordendo come conduttrice nel 1995 in “Go-Cart” su Rai Due. Parallelamente è iniziata anche l’attività di attrice, prendendo parte a pellicole come “Io e il Re” e “Ragazzi della Notte”. Nel 1998 è stata attrice principale in “Annarè”. Negli anni duemila è tornata in Rai dove ha condotto a fianco di Michele Cucuzza e poi con Luca Giurato “Un giorno speciale”. Tra le sue esperienze tv, ha lavorato anche a fianco di Massimo Giletti e Franco Di Mare. Più avanti ha preso parte allo spettacolo teatrale di Gegia “Suore scatenate”. Dal 2008 al 2010 ha condotto “Salotto Monsè” in onda su Canale Italia. Dal 2016 è attiva nel campo della moda fondando la linea Perla Monsè. E’ ricorrente come ospite e opinionista nel programma di Barbara D’Urso “Pomeriggio Cinque”. Ha preso parte alla terza edizione di “Grande Fratello VIP” e adesso sta scrivendo due libri.


Your Comments

0 Responses to Maria Monsè: In fatto di bellezza la “battaglia” si vince dopo i quarant’anni



Post a Comment!

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Username*


Email*


Blog / Homepage?


Comment*


È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

s

Cerca

Categorie

Archivio Giornali PDF


© GP magazine • Autorizzazione del Tribunale di Roma n.421/2000 del 6 Ottobre 2000