06/20/2024
HomeSpettacoloRosario Mallardo: Pronto al grande salto nel cinema

Rosario Mallardo: Pronto al grande salto nel cinema

Campano, classe 1993, per l’esattezza di Pozzuoli che, si sa, ha dato i natali a quella diva assoluta del cinema nostrano e internazionale, Sophia Loren. Rosario Mallardo è pronto per la definitiva consacrazione sul grande schermo. Capelli scuri, occhi castani e un fisico da bronzo di Riace, non è passato inosservato al recente Ischia Global Fest, dove tra artisti del calibro di Helen Mirren e Antonio Banderas e il cast della fortunatissima serie tv Sky “Gomorra”, è stato tra i più ricercati.

di Biagio Verdicchio

L’ex concorrente del reality “La Fazenda” punta ora dritto al cinema grazie al costante sostegno di alcuni amici fidati, pronti ad indicargli la strada giusta, in un percorso che da sempre si definisce duro e spietato. Ancora nulla di certo, ma vederlo attore protagonista in un cortometraggio a firma di un grande regista, è al momento più di una semplice ipotesi. Abbiamo incontrato Rosario in queste settimane frenetiche tra contatti, incontri, telefonate e mail. Pronto ad aprire il cuore a tutto quanto si nasconde per il futuro prossimo.

Il successo arriva con un talent: “la Fazenda”. Ma non si può vivere soltanto del successo effimero di un programma  tv, come ci si prepara ad essere realmente qualcuno nel mondo dello spettacolo? 

“Umiltà prima di tutto ed essere te stesso e dimostrare le proprie capacità. E sopratutto studiando tantissimo”.

Nasci modello e fotomodello. Importante la cura di se stessi. Cosa significa per te avere stile, essere alla moda? 

“Lo stile ha un carattere di permanenza. E’ qualcosa che si rafforza con il tempo. Come quelle persone che maturano con garbo. E’ come un buon vino: lo stile si sostanzia della personalità di chi lo interpreta. Non passa, si consolida. La moda è fatta invece da tendenze generali che possono, in qualche maniera, essere colte da tutte. Lo stile è personale, qualcosa di unico come un codice a barre. Proprio per questo è unico e distintivo della persona”.

Sappiamo che ami la fotografia, inutile chiederti se spesso ti trovi a dare tu consigli ai fotografi che ti immortalano durante uno shooting…

“Quasi sempre”.

Questa estate eri presente all’Ischia Global Festival, tratra tanti divi del cinema nostrano. Cosa bolle in pentola? 

“Ho conosciuto lì un regista e stiamo portando a termine dei progetti e che ben presto vedrete anche voi. Non mi va di parlarne perchè sono molto scaramantico. Sono un tipo che parla a fatti compiuti, non mi piacciono le chiacchiere”.

Più cinema o più tv? Sappiamo che stai e hai frequentato una scuola di recitazione.

“Preferisco il cinema. Sì sto studiando in una scuola di recitazione di Roma, l’Action Academy di Nando Moscariello e Mariagrazia Cucinotta”.

Quanto ti piace piacere?

“So di essere un bel ragazzo, mi piaccio e piaccio alle donne! Anche se io ho occhi solo per la mamma di mia figlia”.

Infatti, giovanissimo, sei già padre di una splendida bambina. Come si concilia lavoro, questo lavoro, con gli affetti? 

“Cerco di dedicare tempo sia alla famiglia che al lavoro anche se tante volte tolgo molto tempo alla mia famiglia ma loro sanno quanto sono importanti per me”.

 

 

Condividi Su:
POST TAGS:
Maggie Van der Toorn
Paolo Bonfanti: Uno

redazione@gpmagazine.it

Valuta Questo Articolo
NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO