05/23/2022
HomeFashionSilvia Bastet: “Nessun trucco nel mio make-up”

Silvia Bastet: “Nessun trucco nel mio make-up”

di Luca Dell’Oro –

Tonalità, linee, sfumature e forme sono i suoi strumenti per rendere ogni fotografia ancora più affascinante e particolare, scatti unici resi magici dalla sua straordinaria manualità. Silvia Bastet è innanzitutto un’artista estrosa, amante degli animali e del mondo del make-up, fermamente convinta che il bello debba pervadere ogni lato della quotidianità. Così, il suo ingresso nel mondo della fotografia è stato quasi scontato se al suo fianco, sempre più spesso, c’è l’amica di tanti shooting Chiara Pavoni, con cui condividere lo stesso amore per la natura, per gli animali, ma anche per il mistero e l’esoterismo. Silvia nei panni della make-up artist, Chiara in quelli della performer e fotomodella. Insieme hanno realizzato set davvero speciali che toccano le vibranti corde dell’animo umano. I loro lavori non sono mai banali e scontati. Sfidano i luoghi comuni e inducono a riflettere su ciò che ci circonda

Da qui è nata la vostra ultima collaborazione. Silvia, ci racconti il progetto?

“Come in tutte le partnership, è stato indispensabile un duplice approccio alla materia così da sviluppare una sintesi intrisa di significato. Abbiamo unito la femminilità all’ignoto, traendo un risultato davvero speciale. Abbiamo realizzato una serie di immagini beauty in cui protagonisti sono i segni zodiacali. Con queste immagini, di cui per ora pubblichiamo la Bilancia, il Cancro, il Leone e lo Scorpione, questo progetto darà vita e corpo ai segni zodiacali”.

Un mondo che affascina milioni di italiani.

“Proprio per questo motivo, il nostro lavoro è stato complesso e di ricerca. Gli scatti che presentiamo raffigurano un intreccio di nuove interpretazioni ed antiche simbologie. Una simbiosi raffigurata grazie alla nostra cooperazione. Ecco perché abbiamo scelto make-up con antiche suggestioni provenienti da tonalità, colori, contrasti, effetti luminosi”.

Il risultato vi soddisfa?

“Molto! La femminilità di entrambe ci ha condotto a rielaborare modelli ed archetipi femminili. Il trucco può davvero ridipingere l’universo e le costellazioni dell’anima di ogni donna”.

Ecco, il tuo è un lavoro di creazione.

“La bellezza esaltata e sublimata nell’interpretazione, pittorica e scultorea è in grado di creare suggestioni capaci di esaltare la peculiarità di ogni donna. Il make-up ha la forza di mettere in risalto meraviglie cosmiche e rendere noti degli universi da scoprire”.

Insomma, c’è qualcosa di magico in ciò che fai.

“D’altronde non è un caso che il mio nome d’arte si riconduca al nome di una dea venerata nell’antico Egitto e dea della casa, dei gatti, delle donne, della fertilità e delle nascite. Diciamo che da ogni mio lavoro… nasce qualcosa di nuovo”.

La tua formazione artistica, piena di stimoli culturali come Roma, è stata decisiva per il tuo percorso artistico.

“Proprio così: da Anzio mi sono trasferita a Roma per perfezionarmi nella mia eclettica e versatile formazione artistica che spazia dal costume al parrucco a tutti i tipi di make up: cinematografico, teatrale, televisivo e fotografico. Ogni volta, mi sono cimentata nei progetti che mi hanno vista coinvolta con passione e creatività”.

Anche gli incontri, peraltro, contribuiscono allo sviluppo personale.

“Aver incontrato Chiara Pavoni, artista eclettica e performer, è stato fondamentale nel tessere una rete di conoscenze, arte e idee che mi hanno proiettata in mondi nuovi e ancora da scoprire”.

CONTATTI SOCIAL @bastet_make_up

MODEL: @chiarakpavoni

Condividi Su:
Le allergie stagiona
“Luce Nuova sui fa

redazione@gpmagazine.it

Valuta Questo Articolo
NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO