Cristiano Malgioglio: “Mi ferisce sapere che c’è chi mi giudica trash. Io mi definisco Camp”


    cristiano-malgioglio-1

Camaleontico e irriverente è uno degli opinionisti più seguiti del piccolo schermo. Dopo aver spopolato in radio con il singolo “Mi sono innamorata di tuo marito” Cristiano Malgioglio torna a commentare le vicende dei nuovi concorrenti del Grande Fratello assieme a Iva Zanicchi, fresca al suo debutto. Un’esperienza a cui Cristiano deve molto considerando che l’ha trasformato in un personaggio televisivo molto amato anche dalle nuove generazioni. Non a caso sui social sono diventati virali i suoi video divertenti con migliaia di like.

di Giulia Bertollini

L’abbiamo avvicinato al termine della conferenza stampa e l’abbiamo intrattenuto in una lunga conversazione in cui si è raccontato a 360 gradi tra carriera e vita privata.

Cristiano, quest’anno si rinnova per te l’esperienza da opinionista del Grande Fratello. Ci hai preso gusto?

“Ringrazio Barbara che mi ha voluto ancora una volta al suo fianco. Il Grande Fratello è l’unico reality che amo in modo particolare, lo amo ancora di più perché mi ha fatto rinascere, mi ha fatto diventare il personaggio non dico più amato dagli italiani, ma che i ragazzini conoscono alla perfezione perché mi vedono come un buffo e questo è stato un regalo straordinario. Durante il Natale, la statuetta di Malgioglio è stata la più venduta per il secondo anno di seguito. Fanno anche la maschera di Malgioglio. Questa è una cosa che mi commuove molto. Ho conquistato quasi tutte le generazioni. E pensare che all’inizio non volevo neanche fare l’esperienza come concorrente”.

Come mai poi hai deciso di accettare e di metterti in gioco?

“Innanzitutto ho visto il cast. Per me era importante sapere con chi avrei condiviso la casa. Ti confesso che se ci fossero state tutte ragazze giovani non avrei accettato di partecipare. Mi sono messo a mio agio quando ho saputo che come concorrenti ci sarebbero state Simona Izzo, Corinne Clery e Simona Grandi. Con loro parlavo, mi raccontavo e mi divertiva vedere le loro facce sconvolte. Ricordo ancora quando mi venne a fare una sorpresa dentro la casa Marcella Bella. Giulia De Lellis la scambiò per Shakira. (ride) E’ stata un’edizione straordinaria vissuta con compagni meravigliosi. Sono rimasto in contatto con Simona, Serena e Aida Yespica”.

Se ti proponessero un bis come concorrente, accetteresti?

“No per carità! Mi viene già l’ansia perché ho sofferto molto. Siccome sono uno a cui piace raccontarsi e che chiacchiera molto dovermi trattenere per i microfoni accesi è stata una congiura”.

Cosa pensi della tua compagna di avventura Iva Zanicchi?

“Iva la conosco da una vita. Ho scritto più di 150 canzoni per lei, ho vinto Sanremo con lei e  adesso uscirà il nuovo singolo che è straordinario. E’ una canzone portoghese. Iva la interpreta in modo straordinario. Piacerebbe cimentarmi anche a me in questo genere di musica ma bisogna avere dentro tanta malinconia. Comunque io e lei siamo molti simili. Con lei puoi aspettarti di tutto. E’ una che dice anche parolacce. Questo mi scandalizza un po’ perché io per esempio non le so dire”.

E’ vero che ti avevano proposto di partecipare come giudice alla trasmissione “Ora o mai più” condotta da Amadeus?

“Sì è vero. Hanno insistito tanto ma avendo un contratto con Mediaset ho dovuto rinunciare. Secondo me sarebbe stato meglio che qualche artista che era presente come giurato avesse partecipato come concorrente. Ho fatto una volta il giudice per X Factor e in quell’occasione lanciai assieme a Simona Ventura la cantante Giusy Ferreri. E’ stata una bella intuizione. Poi non mi hanno voluto più in altri talent perché hanno capito che avendo un timpano fine avrei bocciato tutti. Oggi cantano tutti allo stesso modo. Purtroppo senza la gavetta non si va da nessuna parte. Ci sono molti ragazzi che illusi dal successo improvviso cadono in depressione”.

Anche per te non è stato facile quando hai iniziato la carriera musicale.

“Ho sofferto tantissimo. Se non fosse stato per Fabrizio De Andrè non avrei fatto questa carriera.  Quando entravo nelle case discografiche mi chiudevano le porte in faccia. Dalla mia ho sempre avuto tenacia e determinazione. Volevo riuscirci a qualsiasi costo. Dalla musica poi sono balzato alla televisione. Sono approdato prima ad ‘Unomattina’ che è stata una scuola straordinaria e poi ho lavorato con Giletti a Casa Raiuno. E’ stato Carlo Conti a volermi in prima serata per ‘I Raccomandati’. In quell’occasione avevo il ruolo di opinionista. Non è facile poi avere questo ruolo perché devi dire quello che pensi in modo diretto così che possa arrivare alla gente che sta a casa”.

Sei diventato in breve tempo un personaggio televisivo molto amato. C’è qualcuno che devi ringraziare per questa intuizione?

“Devo dire grazie all’ex direttore generale della Rai Agostino Saccà. Volevo intraprendere la carriera televisiva nonostante fossero tutti spaventati. Non volevano assumersi il rischio. Invece poi è stato un successo. Poi un grazie lo devo dire ai miei sacrifici. Non sono un raccomandato. In caso contrario, avrei già presentato qualche programma in prima serata. Devo dire che sono felice di essere la spalla di qualcuno e di far divertire”.

In questi anni sei stato molto imitato. Ti ha fatto piacere?

“E’ molto difficile imitarmi. Di imitatori ce ne sono tantissimi ma l’importante è mantenere la propria personalità ed essere originali. Max Giusti è esploso grazie alla mia imitazione, Savino lo adoro ed è davvero delizioso”.

Qual è stata la critica che più ti ha ferito?

“Mi ferisce quando leggo sulle pagine dei giornali Malgioglio trash. Non hanno capito che il trash è spazzatura quando ad esserlo è il personaggio stesso. Io mi definisco Camp perché sono consapevole di quello che dico. Al critico Aldo Grasso gli ho perfino dedicato la canzone ‘Grasso che cola’”.

La scorsa estate il tuo brano “Mi sono innamorata di tuo marito” è andata forte in radio.

“Pensa che il video ha raggiunto 30 milioni di visualizzazioni e ora la canzone uscirà addirittura in America Latina. Non pensavo più di cantare ed è stato un successo inaspettato. Le case discografiche non hanno scommesso su di me privilegiando i ragazzi dei talent. Ma io mi sono impuntato e ho contattato Lorenzo Suraci, il presidente di Rtl 102.5. Appena lui ha ascoltato la canzone è rimasto esterrefatto”.

Si è parlato di una tua partecipazione nella serie tv “Narcos”.

“Dovevo girare la serie ‘Narcos’ ma io non dovevo essere uno dei protagonisti. Sarei dovuto essere sul set per il lancio italiano della serie. Poi però a causa di impegni e continui rinvii della produzione non l’ho più fatto”.

Sei fidanzato?

“Sì sono fidanzato da otto anni insieme ad un ragazzo, ma non mi piace il gossip, quindi non l’ho detto a nessuno. Sulle mie cose private sono molto discreto, io non andrei mai in giro mano nella mano solo per farmi vedere”.


Your Comments

0 Responses to Cristiano Malgioglio: “Mi ferisce sapere che c’è chi mi giudica trash. Io mi definisco Camp”



Post a Comment!

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Username*


Email*


Blog / Homepage?


Comment*


È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

s

Cerca

Categorie

Archivio Giornali PDF


© GP magazine • Autorizzazione del Tribunale di Roma n.421/2000 del 6 Ottobre 2000