Eleonora Cuccu


    eleonora cuccu_DSC4727

Il suo grande sogno è vincere un domani il David di Donatello. Per arrivarci sta studiando recitazione e non trascura i minimi particolari

di Marisa Iacopino

Su di lei abbiamo scommesso per una brillante carriera nel mondo della moda e del cinema. Sta facendo passi da gigante in questo mondo. Oltre al Liceo Classico, studia recitazione e viaggia molto tra Roma e Milano per sottoporsi ai provini. Recentemente ha stretto una collaborazione con il famoso casting director Franco Alberto Cucchini. Lei, Eleonora Cuccu, non ha tempo da perdere e vuole bruciare le tappe.

Eleonora, è cambiato qualcosa nel tuo percorso dalla volta scorsa in cui abbiamo fatto la tua prima intervista con GP?

“Ciao, è con piacere aggiornarvi e fare sapere a voi e ai vostri lettori ciò che sto facendo. Dopo l’ultimo nostro incontro, il mio percorso cresce con una serie di incontri, per mia fortuna, molto positivi. In questi due anni della mia attività professionale e visti risultati credo di aver intrapreso la strada giusta, fatta di soddisfazioni, anche se ancora lunga da percorrere”.

Hai avuto un’esperienza al Giffoni Film Festival. Ti va di parlarne?

“Della mia esperienza al Giffoni ci siamo concentrati nei settori cinema e moda, che sono i due che intendo portare avanti”.

Ci puoi parlare delle recenti tappe che ti hanno riguardato?

“A settembre dell’anno scorso ho avuto l’onore di essere una delle modelle al 75º anniversario della maison Carnevali, alla presenza del presidente Andrea Carnevali e tutto lo staff, che ringrazio per avermi scelto. Nei mesi scorsi abbiamo concluso  un accordo a Milano con la società Aelle Press Production. con il titolare Armando Limoni e l’account manager Federico Chiaborelli, per il settore moda, testimonial e fashion blogger”.

Sei testimonial di Brumode Paris, un abbinamento che prosegue con successo.

“Il mio rapporto con l’azienda Brumode Paris si va sempre più consolidando, sia dal punto di vista professionale che umano. Sono sempre più affascinata dalle loro collezioni e fiera di indossarle e di essere la loro testimonial”.

In questa tua crescita quanto è importante la presenza di Corrado Pinci, fotografo preparato e cresciuto nella scuola di Angelo Frontoni?

“Sicuramente la sua esperienza in questo bellissimo mondo, ma difficile mi ha aiutato ad affrontare tutto con la massima serenità, e giorno per giorno, ha fatto crescere sempre di più la passione in me per il mondo dello spettacolo, e per questo sono fiera di averlo al mio fianco e lo ringrazio per aver creduto in me”.

La tua grande ambizione è il cinema e cosa sogni in questo ambito?

“Come già detto in un’altra intervista sogno di vincere il David di Donatello. Intanto, con grande soddisfazione posso dire che  abbiamo concluso un accordo con uno dei più importanti casting director del cinema italiano: Franco Alberto Cucchini. Mi auguro che questa sia la collaborazione giusta per iniziare l’avventura in questo mondo e… arrivare all’ambito premio”.

Cosa fai nella vita di tutti i giorni?

“Da settembre frequenterò il quinto anno del liceo classico ‘Eliano-Luzzatti’ di Palestrina. Dopo l’impegno scolastico, mi dedico alla mia professione: frequento un corso di recitazione, studiando e valutando sceneggiature di film, faccio incontri con vari registi e vari provini viaggiando tra Roma e Milano, e poso per i servizi fotografici delle collezioni Brumode Paris”.

Per concludere chi vorresti salutare?

“Un caro saluto al direttore Alessandro Cerreoni, a tutta la redazione di GP Magazine e a tutti i lettori”.


Your Comments

0 Responses to Eleonora Cuccu



Post a Comment!

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Username*


Email*


Blog / Homepage?


Comment*


È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

s

Cerca

Categorie

Archivio Giornali PDF


© GP magazine • Autorizzazione del Tribunale di Roma n.421/2000 del 6 Ottobre 2000