09/24/2021
HomeFashionLucrezia Querci: Fotografia, canto e mille sogni

Lucrezia Querci: Fotografia, canto e mille sogni

di Luca Dell’Oro –

Da piccola era molto timida e mai aveva immaginato in futuro di prediligere lo spettacolo e l’obiettivo fotografico.

“La fotografia è un mezzo speciale a mia disposizione per potermi esprimere e per trasformare in energia il mio vissuto”. Ha le idee chiarissime Lucrezia Querci, 22 anni, orgogliosamente romana, un lavoro in un’Agenzia di moda, spettacolo e streaming online a cui si affiancano gli studi accademici in Onicotecnica. Il suo talento naturale e genuino le ha permesso di ritagliarsi uno spazio sui social e di tuffarsi nel mondo della fotografia con femminilità e intelligenza. D’altronde, fra lei e l’obbiettivo della macchina fotografica, il feeling inizia quando era ancora adolescente: i primi concorsi, i primi scatti, le prime sfilate. Poi, col passare del tempo, tutto è diventato tremendamente più serio.
Insomma, la fotografia ti ha fatta crescere in fretta.
“Proprio così, e quindi ho iniziato a conoscere le persone di questo mondo ho dovuto rapidamente imparare a distinguere quelle buone da quelle chiacchierone e cattive. Ho dovuto capire presto di chi potevo fidarmi e di chi non potevo. Ho preso esperienza e sono andata avanti con carica e determinazione. Il mio modo di fare mi ha permesso di crescere a livello artistico, a quello si sono aggiunte numerose fasce vinte ai concorsi di bellezza”.
Finché la fotografia ti ha aperto nuove porte…
“Ho effettuato comparse in film e videoclip, fra cui ‘Bom Bom’ di Valeria Marini. Anzi, la passione per la musica mi ha conquistata a tal punto da aver prodotto una canzone trap dal titolo ‘Blablabla’, Er Pischello ft. Atomica”.
Come sei arrivata al canto?
“È qualcosa che mi rappresenta, è uno dei percorsi artistici che ho intrapreso e che mi hanno portata in tv, in radio… Tutto ciò che appartiene al mondo dello spettacolo, bello o brutto che sia, sono esperienze che si ricorderanno a vita. Non bisogna mai arrendersi e occorre far parlare sempre di sé. Anche di me: che si parli bene o male, basta che se ne parli. Io continuo ad inseguire il mio sogno e a lavorare in questo campo perché mi sento me stessa. Scordo tutto grazie a questa mia passione: la fotografia mi appartiene e mi fa sentire libera. Da tutto e tutti”.
Eppure, il rapporto fra te e la fotografia non ha sempre veleggiato a così gonfie vele…
“Da piccola ero una ragazza molto timida, la fotografia mi ha aiutata ad aprirmi caratterialmente e crescere a livello personale. Sono stata brava a non essermi mai abbattuta, a fidarmi sempre e comunque del mio istinto”.
Non hai mai avuto paura a metterti in gioco.
“Proprio così, e se a volte ho avuto dubbi… li ho superati a testa alta. Ma quando sono davanti all’obbiettivo mi scordo di ogni preoccupazione e penso solo a raccontare me stessa”.
Insomma, questo mondo fa proprio al caso tuo!
“E io aggiungo: perché dovrei lasciare una cosa così bella? Voglio puntare in alto, diventare una fotomodella professionista e provare a partecipare a qualche film. Mi piace la recitazione, mi piace l’idea di interpretare un personaggio! E poi il mondo dello spettacolo mi affascina, anche se so che occorrono mille occhi per evitare sorprese sgradite”.
Che rapporto hai con i social?
“Amo i social, di conseguenza pubblico tutto ciò che faccio nella mia giornata, mi piace interagire con le persone, e in più è come uno sfogo”.
Quali sono le tue armi in più per distinguerti dalla massa?
“Ho sempre messo cuore e testa in tutto ciò che ho fatto. Per il resto sono una ragazza semplice, elegante e sportiva, sempre con i piedi ben piantati a terra, per nulla montana, sorridente, simpatica e determinata”.
Dove ti vedi in futuro?
“Non so bene dove sarò, ma mi voglio piena di amore e di gioia. E farò di tutto perché i miei sogni possano avverarsi”.

CONTATTI SOCIAL: Instagram @Lucrezia___q
CREDIT FOTOGRAFICI: Ph. Marco Candigliota

Condividi Su:
Omeopatia: Sì, ha u
Maria Elena Duenas:

redazione@gpmagazine.it

Valuta Questo Articolo
NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO