Una giornata speciale: Catia Ardito


    catia ardito

E’ con la bella Catia che continuiamo la nostra avventura: la diciassettesima. Noi di GP Magazine insieme ad Adriana Soares abbiamo ideato un fashion contest volto a tutti i ragazzi e ragazze della porta accanto. Un modo speciale di realizzare il sogno di molti giovani che desiderano intraprendendere la carriera di modelli o semplicemente passare una giornata speciale, dove i ragazzi si immergono in un contesto diverso, quello di uno shooting fotografico.

di Adriana Soares

Cresciuta con la passione per il teatro, dopo il diploma ha frequentato un corso di recitazione e successivamente ha iniziato a lavorare in sit-com come “Casa Vianello” e in teatro. Diventata mamma ha dovuto interrompere per un po’. Ma ora è il momento giusto per riprendere ciò che sempre amato: la recitazione!
Sei una donna bellissima. Sei madre… Parlami di te… delle tue aspirazioni. “Non mi sono mai sentita bella ma grazie del complimento!  Sono madre di un meraviglioso ragazzo e ne sono felice, anche se a volte è sfiancante. Soprattutto ora, in quanto adolescente ed è in un momento delicato della sua crescita. Come madre sono piuttosto severa, mio figlio dice che non ha una mamma ma un generale. Non sono soltanto una madre, sono una donna forte, coraggiosa, volitiva, determinata ma molto sensibile e passionale. Amante della vita, degli animali. Ne ho adottati quattro: tre gatti ed un cane. Adoro i bambini e le persone anziane. Spesso sono come bimbi. Le mie aspirazioni sono più che altro progetti che vorrei realizzare o almeno provarci, ma non ne parlo per scaramanzia”.
Nella vita ci sono momenti in cui bisogna fare delle scelte. Hai più rimorsi o più rimpianti? “Non ho molti rimorsi e il rimpianto più grande è la laurea ma ho intenzione di provvedere”.
Se avessi il potere di cambiare il passato, cambieresti qualcosa? “Probabilmente non mi sposerei. Il legame con una persona deve essere scritto nel mio cuore non su un certificato! Con questo non voglio dire che il matrimonio sia sbagliato, ma non fa per me.
Ti piaci come sei? Cosa cambieresti? “Mi preferisco adesso rispetto a quando ero più giovane. Mi piace la consapevolezza che si acquisisce con l’eta. La conoscenza dei propri limiti e delle proprie capacità.
Abbiamo passato una giornata davvero speciale… parlami di questa giornata. Consiglieresti questa esperienza alle altre donne? “Conoscerti  è stata una bellissima esperienza, sei un’artista molto brava, profonda e intelligente e in quanto artista, molto sensibile. Con te e il tuo staff ho trascorso una giornata piacevolmente positiva. Consiglio vivamente questa esperienza ad altre donne”.
I sogni aiutano a vivere… Cosa sogni? Cosa speri per il futuro? “Più che sogni, è avere degli obbiettivi e farne sempre di nuovi che aiuta a vivere meglio. Ti danno la forza per affrontare le difficoltà e a non invecchiare. Per il mio futuro ho molti progetti e probabilmente non riuscirò a realizzarli tutti, ma va bene così”.


Your Comments

0 Responses to Una giornata speciale: Catia Ardito



Post a Comment!

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Username*


Email*


Blog / Homepage?


Comment*


È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

s

Cerca

Categorie

Archivio Giornali PDF


© GP magazine • Autorizzazione del Tribunale di Roma n.421/2000 del 6 Ottobre 2000