05/23/2022
HomeEventiMadernassa Ristorante & Resort: dal 29 marzo al via la nuova stagione

Madernassa Ristorante & Resort: dal 29 marzo al via la nuova stagione

Il Ristorante & Resort di charme 2 stelle Michelin di Guarene (Cuneo)  apre le sue porte. Al timone della cucina l’executive chef Giuseppe D’Errico. Insieme ai giovani talenti che formano la nuova brigata il fratello Francesco D’Errico nel ruolo di chef de cuisine. Tra le nuove figure professionali annunciate anche il direttore di sala, la maître e il sommelier.

Da martedì 29 Marzo La Madernassa Ristorante & Resort, terminata la pausa necessaria per rinnovare le sale che accolgono gli ospiti a tavola e mettere a punto le novità annunciate a gennaio, apre le sue porte, pronta ad affrontare la stagione 2022 all’insegna dell’eccellenza e della sostenibilità con nuovi e straordinari talenti.

Dopo l’arrivo al timone della cucina dell’executive chef Giuseppe D’Errico, ora è fonte di grande orgoglio comunicare l’arrivo di Francesco D’Errico, fratello di Giuseppe che entra in struttura nel ruolo di chef de cuisine.

Non potremmo essere più contenti –  dichiarano Ivan Delpiano e Fabrizio Ventura – di aprire la stagione con Giuseppe e Francesco D’Errico, che hanno accolto con grande entusiasmo l’opportunità di riunirsi, dopo i loro singoli percorsi formativi. Sono partiti entrambi dall’Italia con gli insegnamenti del grande Maestro Gualtiero Marchesi, poi Giuseppe sceglie la Francia con uno dei piu’ prestigiosi ristoranti al mondo, La Maison Troisgros tre stelle Michelin, dove si ferma per sei anni   al fianco di Michel Troisgros. Anche Francesco dopo un’esperienza con Bottura parte per la Francia restando per sei anni  nel ristorante stellato Maison Decoret a Vichy  dove, proprio con l’aiuto dello chef Jacques Decoret MOF, si allena per partecipare  al prestigioso concorso MOF, competizione quadriennale che designa i migliori lavoratori di Francia, fino ad arrivare in semifinale. Due percorsi separati quelli di Giuseppe e Francesco per forgiarsi e sviluppare individualmente capacità e sensibilità”.

Il desiderio dei fratelli D’Errico di ritornare in Italia, mettersi in gioco insieme, lavorare a stretto gomito per far esplodere la loro creatività, ha così trovato casa alla Madernassa. Giuseppe e Francesco offrono un concetto del gusto che mette in confronto innanzi tutto la dualità mente/corpo, non tanto per rovesciare la gerarchia quanto per proporne un pensiero del supplemento, eliminando ogni idea di separazione. Emerge la necessità di una sensorialità sostenibile che si incentra su di un nuovo format in cui il concetto di cibo incontra quella consapevolezza che mette al centro l’uomo chiave della sostenibilità. Uomo che deve essere esso stesso sostenibile.

Indagano attraverso lo sguardo del senso e del cuore temi di ecologia etico gastronomica, dove oltre la necessità di costruire un nuovo rapporto fra gli ecosistemi di cui facciamo parte, declinano un pensiero critico condiviso attraverso nuove produzioni di piatti dove sostenibile è comprendere le conseguenze che possono derivare dalle scelte compiute, come queste si interfacciano con la sfera economica, come impattano sulla sfera ambientale e quali sono le condizioni sociali dei soggetti coinvolti nella filiera. Sostenibile è così narrare gli argomenti, trasformali in azioni concrete, coinvolgendo l’ospite che varca la soglia de La Madernassa Ristorante & Resort e tutti gli operatori, dai fornitori ai collaboratori, definendo valori soglia e guida per poter raggiungere gli obiettivi dello sviluppo sostenibile sanciti dalle Nazioni Unite. La loro è una cucina 100% natura, dove indispensabile è l’utilizzo di risorse e materie prime di qualità eccelsa, nel rispetto della natura e del ciclo stagionale, ed è proprio qui che lo storico orto della Madernassa entra in gioco diventando elemento fondamentale della loro cucina e punto iniziale dell’esperienza sensoriale dell’ospite.

“Dopo la consueta chiusura per ferie – prosegue Ivan Delpiano – abbiamo scelto insieme di posticipare di un mese la riapertura per dedicare questo tempo a conoscerci meglio, a formare il Team e accogliere il contributo che ciascuno poteva fornire. Ora possiamo dire che la squadra è forte, ben guidata da chi riveste ruoli di responsabilità, che ognuno si sente ben motivato a dare il meglio di sè stesso, a investire tutto, in primis il cuore per lavorare in un clima sereno, creativo e collaborativo. Ognuno di noi è diverso, ma è proprio in questo che risiede la nostra vitalità, sappiamo che ci attenderanno sacrifici ma siamo certi anche grandi soddisfazioni.

La forza della  Madernassa, in questa sua nuova espressione, sta proprio  nel progetto e nella squadra:  un progetto  che non è solo accademico ma è passione, è crescita da condividere,  difficoltà da affrontare e risolvere insieme,  percorsi da focalizzare per obiettivi da conquistare, una squadra dove l’elemento famiglia della Madernassa e  dei F.lli D’Errico avrà la sua massima espressione, dove si inserisce il ruolo cruciale di  Giuseppe Palazzo  direttore di sala e di tutti coloro che in ruoli diversi  si sono uniti e si uniranno a noi.”  

A Giuseppe Palazzo,  nel ruolo di direttore di sala e primo sommelier, forte delle sue esperienze caratterizzanti  in diversi locali pluristellati, da New York all’Italia  dove  professionalità e managerialità vengono espressi ai massimi livelli, si affiancano Vince Nuevo secondo sommelier e Giorgia Fiasconaro maître di sala, che con  esperienza ed estrema passione per il loro mestiere sapranno contribuire a rendere unica l’esperienza di chi varcherà la soglia della Madernassa Ristornante Resort. Ognuno si esprime nel suo ruolo, da chi accoglie gli ospiti a chi in sala racconta cosa si cela dietro ogni piatto, da chi questi piatti li realizza a chi studia e ricerca quei vini che meglio sanno esaltarli, da chi accompagna gli ospiti nell’orto a chi l’orto lo coltiva.

Per tutti è impegno condiviso per rendere l’atmosfera sempre più accogliente e a misura di chi ama il buon vivere, per creare ogni giorno un’esperienza unica, vera, che gli ospiti porteranno a casa come piacevole ricordo, con il desiderio di ritornare.

Il nuovo menù, tutto da scoprire, sarà incentrato su tre percorsi degustativi: uno con portate di ampio respiro che includono pesce, carne e le sfumature del territorio, uno interamente vegetariano ed un terzo, a mano libera, che si svilupperà su dieci portate per riflettere a pieno l’espressione dello Chef Giuseppe D’Errico. La componente vegetale è sempre presente, come protagonista dell’assiette, tecnica passione e creatività sono gli ingredienti semplici, intimi ed emozionali fondamentali per trasmettere quella percezione d’insieme del “sentire la materia prima” identificativa della sua cucina.

Per ogni menù Giuseppe Palazzo ha creato l’abbinamento vini, scegliendo percorsi coinvolgenti, creando accostamenti capaci di nobilitare e raccontare sensibilità al gusto e all’olfatto. Per chi preferisce comporre la propria esperienza a tavola troverà il menu alla carta e la carta vini con etichette selezionate del territorio e del mondo.  

Il ristorante La Madernassa – 2 stelle Michelin – è aperto tutti i giorni a pranzo e cena, ad esclusione del lunedì (tutto il giorno) e il martedì (a pranzo). Resterà aperto sia pranzo che cena in occasione dei giorni festivi Lunedì 17 Aprile e lunedì 25 Aprile.

Sono sempre aperte le camere del Resort, ognuna con le sue aree dedicate e tanti spazi nel verde per sfruttare a pieno la bellezza della natura. Nuove proposte dedicate stanno per prendere forma e appena il tempo lo permetterà, le colazioni verranno servite anche all’aperto, dove la vista sconfinata sulle colline della Langa e sullo sfondo la catena delle Alpi, saranno il modo migo dare inizio a giornate tutte da vivere alla scoperta del  meraviglioso territorio in cui ci troviamo. 

GIUSEPPE D’ERRICO – Executive chef La Madernassa

Giuseppe D’Errico, classe 1987, configura un rapporto corporeo di nuda percezione non intenzionale con il cibo. Dopo essersi formato presso l’Accademia Internazionale della Cucina italiana di Gualtiero Marchesi, lavora con diversi Chef stellati sia in Italia che in Francia.

I preziosi insegnamenti del Grande Maestro, che subito ha riconosciuto in lui spiccate doti personali e culinarie, gli aprono la mente al viaggio e all’insaziabile desiderio di conoscere. L’impronta “artistica” della cucina di Marchesi lo porta a scegliere, per continuare la sua formazione, la cucina di uno dei ristoranti più famosi al mondo, tre stelle Michelin dal 1968, la prestigiosa Maison Troisgros. Qui si ferma per sei anni, cresce come sous -chef al fianco di Michel Troisgros, suo vero mentore, scansiona sensorialità sostenibile e percezione etica del gusto. Il percorso intrapreso tra cibo come forma di linguaggio, studio del piacere come bisogno e consapevolezza legata agli ingredienti, lo porta alla Stella Michelin nel 2018 come Executive Chef del Ristorante Ornellaia di Zurigo e ai 17/20 punti del Gault-Millau. Sul finire del 2021 l’incontro con La Madernassa Ristorante & Resort lo riporta in Italia, luogo dove l’unione di intenti con la proprietà si rivela il terreno fertile per far crescere e trasmettere il suo percorso di sensi unico, complesso, tutto da scoprire e sviluppato verso il divenire.

FRANCESCO D’ERRICO – Chef de cuisine La Madernassa

Francesco D’Errico, classe 1988 privilegia l’equilibrio di sapori e di emozioni nella creazione di un piatto. La tecnica acquisita pone le sue basi negli studi presso l’ALMA di Gualtiero Marchesi, perfezionata poi nel ristorante Maison Decoret a Vichy, dove ha trascorso sei anni iniziando la sua esperienza come commis fino a diventare chef di cucina. E’ proprio qui che Jacques Decoret,  entrato nell’olimpo dei grandi Chef Francesi, insignito del titolo di MOF, lo aiuta ad allenarsi  per partecipare a questa prestigiosa competizione  che premia il miglior lavoratore di Francia (Meilleurs Ouvriers de France) . Allenamenti costanti, spirito di sacrificio e tanta creatività gli permettono di arrivare in semifinale. A inizio 2022 rientra in Italia  per condividere a finco del fratello Giuseppe il percorso  con La Madernassa Ristorante & Resort ** Michelin.

Condividi Su:
Gala Carla Fracci, t
Gaeta e la Marina Mi

redazione@gpmagazine.it

Valuta Questo Articolo
NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO