06/12/2024
HomeSpettacoloSandra Milo, perché è difficile pensare che non ci sia più

Sandra Milo, perché è difficile pensare che non ci sia più

di Simone Mori –

La morte di Sandra Milo ha scosso il mondo dello spettacolo, ma soprattutto ha sconvolto tutte le persone che in lei vedevano un mito quasi intramontabile, una donna che nonostante i suoi 90 anni sembrava sempre giovane nel fisico e ancora di più nella mente.
Quante volte abbiamo ascoltato le sue interviste dove sapeva unire pensieri profondi e attuali a risate sfrenate e ironiche. Proprio l’ironia l’ha fatta diventare iconica e profondamente amante della vita.
La vita di Salvatrice Elena Greco, in arte Sandra Milo non è stata sempre rose e fiori. Iniziò nel mondo del cinema con Alberto Sordi nel film “ Lo Scapolo” del 1955 e non si fermò fino al 1968 e in questo lasso di tempo divenne la musa ispiratrice di Federico Fellini. Raccontare la Sandra attrice è impossibile in poche righe, ma basterà farsi un giro sul web per capire di che grande personaggio stiamo parlando.
Anche a teatro e in tv Sandra seppe dire la sua con i suoi modi gentili e intelligenti.
La ricordiamo proprio ultimamente insieme a Mara Maionchi, Orietta Berti e Marisa Laurito nel programma di Sky “ Quelle Brave Ragazze”. Nonostante fosse la più anziana ha saputo mettersi in gioco strappandoci sorrisi e suscitando una sana invidia in tutti noi che quella forza certe volte la possiamo solo sognare.
Mentre scrivo queste poche parole per onorare la memoria di una delle ultime dive del secolo scorso, il mio pensiero non può non andare alla mia amata amica Debora, figlia della Milo.
Nelle nostre conversazioni spesso mi parlava della tenacia e della passione che metteva sua mamma in tutte le cose che faceva. Proprio Debora, ieri alla “Vita In Diretta”, programma che da anni la vede in prima linea, ha raccontato le battaglie di Sandra per i diritti civili.
Ecco allora ricordiamo “ Sandrocchia” come colei che era sempre e comunque una donna vicina ai più deboli e pronta a mettersi in gioco come solo lei sapeva fare.

Condividi Su:
POST TAGS:
Anthony Peth torna i
GP Magazine gennaio

redazione@gpmagazine.it

Valuta Questo Articolo
NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO