11/29/2021
HomeSpettacoloAntonella Salvucci: “Il mio segreto è sdrammatizzare e farmi scivolare tutto”

Antonella Salvucci: “Il mio segreto è sdrammatizzare e farmi scivolare tutto”

di Silvia Giansanti –

Sogna di lavorare con Carlo Verdone e di fare regia. Per completare il tassello Antonella, attrice romana, è decisa a non fermarsi un istante. Presto tornerà nella serie tv “I delitti del BarLume”.

Antonella è impegnata sul set della serie tv “I delitti del BarLume” sull’isola D’Elba con Alessandro Benvenuti e in preparazione c’è anche una commedia. E’ sempre tutto in movimento in questo settore, si vive alla giornata e man mano i progetti prendono forma. E lei è pronta a prestarsi a 360 gradi visto che il suo lavoro è una missione di vita sulla quale ha puntato tutte le sue energie. E’ anche attiva sul fronte sociale al fine di contribuire a tutelare le donne dalla violenza.
Antonella, l’incontro con il mondo dello spettacolo è stato voluto o casuale?
“Assolutamente voluto, fin da piccola ero attratta da questo mondo, nulla di casuale quindi. Sono riuscita a realizzare sogni come quello di poter lavorare in America, dopo aver studiato nelle scuole di recitazione. Sono stata chiamata perfino in India per progetti vari e pubblicità. E’ davvero un amore folle quello di recitare e su questo ho puntato tutto. Non è tanto un fatto di vanità e di ego, ma mettersi a disposizione con forza, essendo consapevole di avere tra le mani un lavoro che ami. Certo, non è facile, ci si sente completamente assorbiti. E’ sempre una continua ricerca, un continuo scavare”.
C’è stato un incontro fortunato che ti ha dato la svolta?
“Non del tutto. Però l’attore americano John Phillip Low è stato per me come una specie di padre. L’ho seguito per dieci anni in America. Un gran bel personaggio che ha fatto ‘Diabolik’ originale e tanti altri lavori di rilievo. Un mito! L’ho conosciuto nell’ultima parte della sua vita. Eravamo sempre insieme per lavoro. E’ stato un grande onore, mi ha presentato anche Dino De Laurentiis. E’ stato un faro artistico per me e mi ha fatto capire quanto c’è dietro il lavoro di attore. Non si finisce mai, mi ha preparata in maniera giusta”.
Tra tv, cinema e teatro, cosa preferisci?
“Il teatro è magia, è completo ed è un grande termometro per un attore, in quanto senti direttamente le reazioni del pubblico. Però mi piace molto più il linguaggio del cinema e poi ho la fortuna di essere molto telegenica e fotogenica”.
Attori e attrici che ami?
“Carlo Verdone innanzitutto e poi Margherita Buy, Laura Morante e Paola Cortellesi che è davvero completa”.
Cosa manca invece per completare il quadro della tua carriera?
“Sto valutando alcuni progetti a livello di regia, visto che mi piace molto trasformare le persone. Di idee ce ne sono tante al riguardo”.
Ecco a proposito di trasformazione, sei rimasta sempre soddisfatta dei ruoli che ti hanno affidato?
“A volte sì, altre volte mi sono adattata. Mi piacerebbe girare un film dove riportare in auge gli anni ’50 e ’60 nella bellezza degli abiti e nelle atmosfere stile Marilyn”.
Con chi ti piacerebbe lavorare?
“Non ci sono dubbi, con Carlo Verdone! E comunque ho esaudito un sogno, quello di lavorare con Paolo Sorrentino nel film ‘L’amico di famiglia’”.
Qual è il riconoscimento che ricordi con orgoglio?
“L’anno scorso ho vinto il premio internazionale ‘Vincenzo Crocitti’ come attrice in carriera”.
Visto che hai molti follower sui social, riesci a stare dietro a questo tipo di comunicazione?
“Ho trovato finora delle persone molto gentili e sono stata fortunata perché so che ci sono troppi leoni da tastiera che massacrano tanti artisti. Per il momento va ancora bene, poi si vedrà”.
A parte il lavoro su cui hai puntato tutto, cosa non deve mai mancare nella tua vita?
“La voglia di sdrammatizzare, mi faccio scivolare tutto e cerco di attirare sempre energie positive. Come per magia le cose buone accadono se si pensa in questa direzione. Chi porta negatività lo si sente subito nello stomaco”.

CHI È ANTONELLA SALVUCCI
Antonella Salvucci è nata a Civitavecchia il 18 dicembre sotto il segno del Sagittario con ascendente Scorpione. Caratterialmente si definisce spontanea e solare e per questo ha avuto sempre molti amici fin da giovanissima. Le piace tanto la lasagna, tifa Roma e ha l’hobby di fotografare paesaggi. Al momento non possiede animali domestici visto che è sempre in giro per il mondo e comunque Roma resta sempre nelle sua preferenze come città per vivere. La sua carriera artistica è stata avviata dall’attività di fotomodella per poi approdare dopo anni di studio in importanti scuole di recitazione, in diversi ruoli di fiction televisive di successo come “Carabinieri”, “Il Maresciallo Rocca”, “Distretto di Polizia”, “Un medico in famiglia”, “Rex”, “Era mio fratello”, “Il bello delle donne 2”, “Moana”, “La stagione dei delitti” e altri. Per il cinema ha girato pellicole come “L’educazione sentimentale”, “The Torturer”, “L’amico di famiglia”, “Il punto rosso”, “La rabbia” e “Il Carrillon”, giusto per citare qualche film. Ha girato anche cortometraggi. Da non dimenticare anche l’attività come conduttrice televisiva, ricordando tutte le edizioni del Fantafestival accanto a nomi prestigiosi e tutte le edizioni del Roma Film Festival. In teatro ha esordito nella commedia musicale “Vampiri” e ha interpretato Lara Croft nel musical Pulcinella per la regia di Lino Moretti. Nell’attuale c’è la serie tv “I delitti del BarLume”.

Condividi Su:
POST TAGS:
Iana Salenko: Una su
Boomdabash: Grande s

redazione@gpmagazine.it

Valuta Questo Articolo
NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO