08/18/2022
HomeAttualitàLa Principessa Charlène di Monaco vittima delle “solite” cattive malelingue di corte?

La Principessa Charlène di Monaco vittima delle “solite” cattive malelingue di corte?

di Simone Mori –

Da settimane, anzi da mesi, si sente parlare della principessa di Monaco, Charlène, solo ed esclusivamente a senso unico: pettegolezzi sul suo stato di salute psichico e mentale che la potrebbero portare al divorzio da Alberto o addirittura alla morte. Da che mondo e mondo in qualunque casa regnante, il pettegolezzo è qualcosa con il quale i reali  convivono. Nel caso di Charlène, però, si sta  veramente andando oltre, sfociando in un vero e proprio reality sulla sua persona. Tutti abbiamo capito che la 43enne non ama e forse non ha mai amato il glamour che impone la vita di corte e la sua lontananza dal Principato non ha fatto altro che dimostrarlo. Al suo ritorno, dopo mesi passati in Africa dove è nata ,molti giornali hanno titolato in maniera sensazionalistica: “Telenovela finita!”. Ecco, troviamo sprezzante il trattamento riservato a questa donna perché, appunto, è stato dimenticato che si tratta di una madre, di una moglie, di una persona! Non è adatta alla vita di corte? Dovrebbe importarci qualcosa al punto di andare a frugare in ogni angolo della sua vita e di quella dei suoi bambini? Vogliamo parlare invece delle molteplici attività benefiche che vedono Charlène impegnata in prima persona? La sua infanzia vissuta nello Zimbabwe, l’ha profondamente segnata e il suo aiuto ai paesi in via di sviluppo non è mai mancato. Vicina alla lotta contro l’AIDS, la consorte di Alberto di Monaco, non fa mancare il suo appoggio anche ad associazioni  che inseriscono bambini e ragazzi con disabilità nello sport. L’ambiente e la conservazione degli ecosistemi sono anch’essi un punto fermo nella sua vita. Abbiamo elencato solo in parte i suoi impegni  socio ambientali per farvi capire, cari lettori, che certe volte bisognerebbe rispettare la privacy, anche di una “Sua Altezza Serenissima” e magari ringraziarla per le belle cose che fa per i popoli bisognosi. Rimarrà sposata con Alberto? Tornerà di nuovo nel suo Paese natale? Noi possiamo solo augurarle di stare bene e di vivere la sua vita nella maniera che più desidera.

Condividi Su:
Madernassa Ristorant
GP Magazine novembre

redazione@gpmagazine.it

Valuta Questo Articolo
NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO