02/28/2024
HomeSpettacoloLisa Fusco: La talentuosa “soubrettina” che strappa sorrisi e simpatia

Lisa Fusco: La talentuosa “soubrettina” che strappa sorrisi e simpatia

di Silvia Giansanti –

La celebre e simpatica soubrettina famosa per la sua spaccata è anche una cantante ironica. In uscita c’è il suo ultimo cd “Cover Lisa”

Lisa è uno di quei personaggi che strappano solo sorrisi e applausi. Probabilmente il segreto del suo successo è che lei arriva dove gli altri non possono. Il talento risiede da sempre in lei, tanto da non aver avuto bisogno di frequentare scuole di formazione in campo artistico. Le basta uno sguardo e un ballo diventa tutto suo. Ha caratteristiche sia dello Scorpione che della Vergine, visto che in fondo è una persona discreta che non sa essere mai invadente con il prossimo, conservando dentro sensualità ed egocentrismo. Umile e decisa, ha costruito tutto con le sue mani. Guardare il pubblico in faccia, per lei è fondamentale. Anche dopo un incidente in tv per colpa di un tacco, guai a toglierle le scarpe con i venti centimetri in più. La soubrettina si racconta.

Lisa, sei nostalgica dei tuoi inizi o preferisci non ricordarli, perché particolarmente difficoltosi?

“Non mi piace andare troppo indietro, mi annoia parlarne, comunque non sono stati difficili. Ho sempre considerato tutto una favola, ho sempre fatto con umiltà tutto quello che mi piaceva fare. Mi è sempre piaciuto ballare e cantare e in determinate situazioni, il mio sogno si è concretizzato, tanto da avere tutta Napoli ai miei piedi. Il personaggio della soubrettina è stato molto apprezzato e conosciuto in Campania. Tutt’oggi quando cammino per strada sono per tutti la soubrettina”.

Ecco, questo soprannome ti garba o ti infastidisce?

“No, sono affezionata perché è un vezzeggiativo, anche se potrebbe sembrare un dispregiativo”.

L’esperienza che ti ha dato molto nella tua carriera e quella che ti ha deluso un po’?.

“Sicuramente il programma che mi ha dato visibilità e soddisfazioni è stato ‘L’Isola dei Famosi’. E’ stato un trampolino di lancio che mi ha permesso di fare tutti i più grandi palcoscenici. Sono stata ospitata nei salotti più importanti della Rai, come quello di Simona Ventura, di Milo Infante e di tanti altri grandi nomi. Per me è stata un’immensa gioia, ero talmente felice che non ho sentito i morsi della fame. Questo mi ha permesso di fare il salto nazionale. Invece non mi ha dato soddisfazioni un programma di nicchia che andava in tardo orario”.

Nel 2013 hai pubblicato anche un libro, svelando i retroscena dell’Isola. Come mai questa scelta?

“Perché la gente mi chiedeva curiosità riguardante ‘L’Isola dei Famosi’ e quindi ho trattato il tutto con ironia”.

Andiamo due anni dopo quando hai avuto un incidente in tv a causa di un tacco. Ancora hai il coraggio di indossare i tacchi dopo quell’episodio?

“Assolutamente sì. I tacchi fanno parte di me, sono un prolungamento della gamba e mi donano venti centimetri in più. Ogni volta che li indosso avverto un’armonia in tutto il corpo. Quella volta mi sono fratturata il gomito”. 

Quanto è importante per te il rapporto diretto con il pubblico?

“Quando faccio uno spettacolo dove c’è la folla, chiedo sempre di accendere le luci. Vado in panico quando non vedo il pubblico, amo guardare in faccia. Mettere i miei amici seduti nelle prime file, mi ricorda quando ero piccola e loro erano seduti in mezzo alle scale del palazzo mentre io mi esibivo. I pubblico è amico mio. Ho sempre avuto la fortuna di essere applaudita e mai fischiata”.

Deduciamo che la tua storia artistica sia iniziata da giovanissima.

“Il talento è venuto fuori a due anni di età. Ricordo che nelle pagelle mi si scriveva sempre ‘spiccate doti artistiche’. Io dipingo, faccio quadri e scrivo poesie. Le mie canzoni le ho scritte sempre io. Svelo un segreto, non mai frequentato scuole di canto e di recitazione. Sono stata autodidatta. Non ho frequentato scuole, perché il talento è qualcosa che si ha dentro e al limite lo si può solo modellare e non costruire. Mi ritengo fortunata perché immagazzino rapidamente quando voglio fare un qualcosa. Imparo e riproduco in fretta tutto. E’ come se sentissi le vibrazioni. Ad esempio, pur non conoscendo bene l’inglese, riesco ugualmente a capire quella canzone di che cosa tratta. Ho un dono del tutto naturale. Nessuno mi ha mai regalato niente, ho fatto tutto da sola e mi è andata bene”.

A proposito di musica, chi ascolti di più?

“La grande Mina, sono fissata. Il caso ha voluto che incontrassi sull’Isola Cristiano Malgioglio, che ha firmato alcuni dei suoi successi più famosi. Adoro anche lui. Ho avuto l’occasione di fare esperienza al pianobar, dove davo vita a macchiette napoletane e cantavo le canzoni di Mina”.

In quale epoca ti sarebbe piaciuto lavorare?

“Mi piacciono molto il 1700 e il 1800, ma avrei  fatto la Regina”.

Adesso c’è in uscita un cd. Parliamone.

“Di solito, quando si parla di me, si pensa soltanto alla spaccata. Invece sono anche una cantante partenopea ironica.  Per la prima volta ho inciso un disco di cover voluto fortemente dal discografico Ciro Imperato per una casa discografica di Londra, la Tilt Corporate. Sono dodici brani completamente differenti dal genere che ho sempre fatto. Era il mio sogno cantare delle cover come ‘Mambo Italiano’, celebre nel film di Sophia Loren o come ‘Ti parlerò d’amor’ della splendida Wanda Osiris. Sono canzoni che non si ascoltano più ma che sono intramontabili. E magari tutti i fan che mi seguono potranno conoscerli perché non sono mai stati ripresi da altri artisti recenti. Il cd ha il titolo di ‘Cover Lisa’ e lo si può trovare su tutti i Digital Store e social o acquistare in un’edizione limitata in vinile”.   

CHI E’ LISA FUSCO

Lisa è nata a Napoli il 9 novembre sotto il segno dello Scorpione con ascendente Vergine. Caratterialmente si definisce simpatica, solare e ironica. Ha l’hobby del disegno, ama gli gnocchi alla sorrentina e tifa Napoli. Le piacerebbe vivere a Milano. Non possiede animali domestici ed è single.  Il 2000 è stato l’anno fortunato della sua vita. Fin da bambina ha dimostrato il suo grande talento. Si definisce autodidatta. I suoi inizi risalgono al 1999 quando cantava al pianobar con il maestro Alfredo Calfizzi. Nel 2000 ha esordito nella tv campana e da subito il personaggio della soubrettina ha preso piede. Cantava canzoni ironiche e ballava in studio, ricordando il teatro di rivista napoletano di un tempo. Ha recitato anche in un film di Nino D’Angelo. Nel 2001 è stata ospite in una puntata del ‘Maurizio Costanzo Show’, dedicando spaccate al pubblico. In seguito ha partecipato a numerosi programmi televisivi, non solo campani. Ricordiamo “Settima Dimensione” su LA7 e“Tintoria Show” di Rai 3. Nel 2007 è arrivata la svolta con la partecipazione al reality show “L’Isola dei Famosi”. A seguire svariate ospitate televisive. E’ entrata a far parte ella soap opera napoletana “Un posto al sole d’estate”. Nel 2011 è stata nel cast di “101 modi di perdere un gameshow” condotto da Francesco Facchinetti. Nel 2013 ha pubblicato il libro autobiografico ironico “Da Telegaribaldi all’isola”, nel quale ha svelato retroscena del noto reality. E’ stata ospite fissa nei programmi di Piero Chiambretti “Grand Hotel Chiambretti” e “Pomeriggio 5”. Adesso è uscito un cd intitolato “Cover Lisa ”.

Condividi Su:

redazione@gpmagazine.it

Valuta Questo Articolo
NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO