06/22/2021
HomeFashionSara Cesarini: Il gusto di sentirsi donna

Sara Cesarini: Il gusto di sentirsi donna

di Luca Dell’Oro –

Un lavoro come consulente di bellezza nelle due profumerie di famiglia nel cuore di Roma, uno splendido bambino di appena 4 anni da crescere con tutto l’amore di questo mondo. Sembrava avere il futuro già scritto e un destino praticamente segnato.

Con quel coraggio che talvolta solo le donne hanno, ha deciso di tuffarsi in un mondo nuovo per dimostrare che il fascino non è questione di età anagrafica, di ruolo sociale o di professione. Detto, fatto. A poco più di 30 anni, ha aggiunto alla sua quotidianità il mondo dei social, della passerella e della fotografia, mettendosi di fronte ad una giuria per essere valutata in base al suo aspetto fisico e alla sua intelligenza. Coraggio ne ha da vendere, come le riconoscono sui social i suoi followers. Roma, la città più bella del mondo, ha ospitato il suo rilancio, la sua nuova vita. Un messaggio a tutte le mamme e donne del mondo, per dimostrare che volere e potere.
Perché una donna, mamma, si mette in gioco ad oltre 30 anni su una passerella?
“Fin da bambina sognavo di fare la modella: ma quelli erano altri tempi, andavo a scuola ed è rimasto un bel sogno nel cassetto. Quattro anni fa sono diventata mamma e mi sono dedicata completamente a mio figlio fino a quando l’anno scorso, per caso o per destino, sono stata fermata in un locale da un ragazzo dell’organizzazione di un Concorso di bellezza che mi ha proposto di partecipare. In quel momento ho pensato che poteva essere l’occasione giusta per me e ho deciso di mettermi in gioco e di darmi una possibilità”.
Che esperienza è stata?
“Inizialmente mi sentivo un pesce fuor d acqua, non nascondo che non mi sentivo a mio agio ma allo stesso tempo non ho avuto paura di mettermi in gioco. L’ho presa come un’opportunità per acquisire maggior autostima in me stessa. Da quel Concorso, Miss Reginetta d Italia over, é iniziato “tutto”: ho partecipato e vinto alcune selezioni, ho vinto la finale regionale Lazio e ho potuto accedere alla Finale Nazionale a Chianciano ad agosto dove ho vinto il secondo posto”.
Giudizi, pregiudizi e ricordi. Cosa lascia un’esperienza del genere ad una donna?
“É stata una grande soddisfazione innanzitutto l’essere lì, vivere da protagonista un’esperienza assolutamente nuova. Mi ha spalancato delle porte, e questo è stato un ulteriore traguardo insperato. Questo mi ha dato la possibilità di posare per il Calendario del Concorso e di diventare ambassador per un brand di abbigliamento. Mi sono fatta conoscere, senza timore e senza timidezze. Anzi, presto mi vedrete sull’emittente regionale Vera Tv: non vedo l’ora di intraprendere questa nuova esperienza!”.
Quello che si chiedono in molti: perché mettersi in gioco?
“Ognuno di noi dovrebbe darsi una possibilità nella vita e questa è stata quella che mi sono voluta dare io. Il Concorso a cui ho partecipato mi ha regalato tante emozioni e mi ha dato tanto anche dal punto di vista umano; ho conosciuto tante donne di tutte le età, con alcune di loro si è instaurato un bellissimo rapporto di amicizia”.
Che cos’è diventata per te la fotografia?
“Io amo la fotografia, fin da piccola scattavo migliaia di foto per immortalare ogni istante… Ancora oggi non torno dai viaggi con meno di mille foto nella macchinetta. Chi mi conosce sa che ho una fissazione ma non nascondo che mi piace anche essere fotografata, mettermi in posa e cercare di esprimere tutto ciò che ho dentro anche solo con uno sguardo. Non è questione di corpo nudo, è questione di emozioni da veicolare. Ognuno di noi ha dentro di sé qualcosa da dare e da trasmettere ed è quello che fa la differenza”.
Anche sui social sei sempre più seguita. C’è un messaggio che vuoi dare tramite i tuoi account?
“Bisogna sempre trasmettere qualcosa di positivo e non condivido chi per mettersi in mostra o farsi notare, pubblica foto ammiccanti. Per me non serve fare tutto questo, aver rispetto per se stesse è la prima cosa da fare. Sicuramente anche io nel quotidiano sono un pizzico esibizionista, in modo positivo e non ossessivo. Credo di essere una bella ragazza con un bel sorriso, un fattore che differenzia dalle altre, sono molto positiva e cerco di trovare il bello in ogni cosa”.
CONTATTI SOCIAL: https://www.instagram.com/cesarin_sara/

Condividi Su:
POST TAGS:

redazione@gpmagazine.it

Valuta Questo Articolo
NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO