07/24/2021
HomeMusicaWill: “Il mio sogno è fare un feat. con Zucchero”

Will: “Il mio sogno è fare un feat. con Zucchero”

Dopo la bellissima esperienza a X Factor, il giovane cantante ha pubblicato il suo ultimo singolo “Bella Uguale” dal sapore malinconico e ricco di sensibilità.

“Ho iniziato a cantare perché cercavo una nuova valvola di sfogo. In quel periodo ero molto insoddisfatto di chi ero e di cosa stavo combinando nella mia vita. Scrivere mi faceva stare bene, semplicemente. Ho realizzato molto dopo dove mi avrebbe potuto portare questa passione…”, il giovante cantante Will racconta così come è nato il suo amore per il canto e per la musica.
È uscito il tuo ultimo singolo “Bella uguale”, una canzone che unisce la sensibilità dei tuoi testi ad una base ritmicamente veloce e potente. È questo il tuo progetto musicale?
“’Bella uguale’ per me significa molto. È un testo che è nato per essere triste che però adattato sulla strumentale di Merk e Kremont prende una piega quasi malinconica. Mi piace il dualismo tra parole e musica in questa canzone. Riguardo al mio progetto musicale, credo che la mia ‘missione’ sia di continuare a scrivere in modo sincero. Quando scrivo non penso molto a cosa poi diventeranno le parole… comunque usciranno anche cose molto diverse da quelle fatte finora”.
Da dove prendi l’ispirazione per scrivere i tuoi brani e le tue basi?
“Ho sempre scritto solo di esperienze personali, anche se in quarantena ho imparato a farmi ispirare da altro. Storie di amici, libri, film anche dalla fantasia. Da quando faccio così mi diverto di più. Anche se mi rendo conto che quando scrivo di me in prima persona si sente”.
Cosa è cambiato in Will, da un punto di vista musicale e artistico, dall’esperienza di X Factor ad oggi?
“L’esperienza televisiva mi ha aiutato molto nel capire cosa volessi fare di questa mia passione. Sono rientrato a casa dopo l’eliminazione con la certezza che migliorando avrei potuto raggiungere i miei obbiettivi. Credo il Will artista debba ancora nascere del tutto… per ora lavori in corso”.
Quali sono i tuoi progetti presenti e futuri?
“Progetto più presente di tutti è passare una bella estate dopo questo anno e mezzo di ‘sofferenze’. Dal punto di vista musicale sto lavorando a moltissime cose. Per ora però voglio vedere dove mi porta ‘Bella Uguale’, ci credo molto, spero lontano.
Come vivi questo “strano tempo”?
“Inizialmente ho avuto delle difficoltà ad affrontare la pandemia. Non sono uno che sta molto in casa e sicuramente sono venute a mancare le principali fonti d’ispirazione. Poi però dopo i primi mesi, la noia stessa è diventata una cosa da raccontare, e poi lo stare spesso da soli ti porta a ragionare su ricordi passati, storie di altri, libri, film. Alla fine credo che questo sia stato un periodo molto costruttivo per me personalmente e anche per la mia musica. Ammetto però che non vedo l’ora di riprendere la vita normale”.
Sei cresciuto ascoltando tantissima musica: più influenzato dal british pop dai gusti di tua madre di origini inglesi, o dal cantautorato italiano, spinto dalla passione da tuo padre?
“Credo che entrambe le influenze mi abbiamo dato molto, se dovessi compararle però, credo che il pop d’oltreoceano mi abbia influenzato di più. La freschezza nelle metriche e nell’attitudine delle popstar americane, e britanniche, secondo me non ha pari al mondo”.
Oggi vanno di moda i feat: con chi le piacerebbe duettare?
 “Il massimo sarebbe un feat. con Zucchero, sarebbe un onore incredibile. Poi sono un grande stimatore dei rappresentanti della scena rap/trap odierna. Rkomi e Marracash su tutti. Stimo molto anche Madame e Mara Sattei. Comunque ci sono davvero moltissimo artisti dal quale ho molto da imparare”.

Condividi Su:
POST TAGS:
Renato Marotta: “S
Eleonora Cecere: “

redazione@gpmagazine.it

Valuta Questo Articolo
NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO