06/26/2022
HomeFashionAlessandra Fioravanti: “Ho ancora molto da dare alla moda”

Alessandra Fioravanti: “Ho ancora molto da dare alla moda”

di Daniele Pacchiarotti –

Ha sempre avuto l’amore per la moda e le sfilate. Un sogno che è diventato realtà grazie alla sua tenacia, bravura e bellezza.

Lei è Alessandra Fioravanti, un personaggio che possiamo considerare di buon esempio per tutte quelle giovanissime desiderose di entrare a fare parte di questo mondo. Oggi continua questa sua passione nonostante non sia più una “ragazzina”.
Ciao Alessandra benvenuta tra le pagine di GP Magazine. Fin da piccola hai avuto una passione per il mondo della moda, cosa sognavi esattamente?
“Ciao a tutti, sognavo di diventare semplicemente una modella, una modella affermata… Poi la mia passione è cresciuta dai miei 14 anni con la scuola ‘Voi come Noi’ a Roma e successivamente con l’aiuto della grande Silvana Augero”.
L’amore per la moda che vedevi come un sogno ad un certo punto l’hai tralasciato per qualcosa di più concreto ma importante allo stesso tempo, hai cominciato a studiare. Volevi diventare un avvocato e poi cosa è successo?
“Sì ho cominciato gli studi alla facoltà di Giurisprudenza ma non ho mai smesso di abbandonare il mio sogno e nel frattempo ho continuato a fare book fotografici e qualche sfilata”.
Ti hanno chiamato tantissime case di moda e alla fine ce l’hai fatta, sei diventata una modella professionista; cosa provavi e cosa provi quando hai cominciato a vedere mentre sfilavi davanti a tanto pubblico e a tanto clamore?
“Una grandissima emozione! Ho sfilato per moltissime Maison importanti, da Renato Balestra nel fantastico Hotel Hilton nell’ambasciata del Il Cairo per Beppe Volturale (Alta Moda) uno stilista bravissimo del centro sud, per Fiorfiore Spose, per Perle di Moda voluta dall’attrice Maria Monsè, molti showroom e tante altre cose che continuo a fare tutt’ora in età adulta”.
Cos’è che spinge una ragazza giovane a intraprendere questa carriera che per te continua tutt’ora nonostante appunto un’età più matura?
“Amo da impazzire la moda, non lo faccio per sentirmi bella o per vanità. La mia passione più grande è dare valore ad un abito e saperlo indossare bene sapendomici muovere con disinvoltura”.
Nella vita fai tutt’altro lavoro oggi come oggi ma, essendo stata una delle grandi modelle italiane, vieni spesso chiamata come guest star nelle sfilate di importanti maison in tutta Italia. Cosa ti porta dentro questo e quanto ne sai gratificata?
“Moltissimo, non immagini quanto! Oltre al mio lavoro, la mia vita privata, ecc., la serenità e la spensieratezza che mi regala una passerella non me la dà nulla al mondo”.
Sei una donna giovane e bellissima, pensi che ancora ti possa regalare molto questo sogno che avevi da bambina ma che poi si è trasformato in una realtà che ti ha dato tante soddisfazioni? Noi te lo auguriamo con tutto il cuore.
“Grazie mille. Penso che continuerò perché ho ancora molto da dare, smetterò magari di farlo fino a quando la mia vita prenderà un’altra piega, magari un felice matrimonio”.
Foto: Sara Allevato
Abiti: Mery Blu di Paola Desini

Condividi Su:
Roberta Cappelluti:
Ugo Russo: Un microf

redazione@gpmagazine.it

Valuta Questo Articolo
NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO