07/25/2024
HomeMusicaDeborah Johnson: Uno spettacolo dedicato a Donna Summer con il sogno di Sanremo sullo sfondo

Deborah Johnson: Uno spettacolo dedicato a Donna Summer con il sogno di Sanremo sullo sfondo

di Silvia Giansanti –

Uno straordinario talento e una figlia degna di un papà come Wess Johnson. Nel suo DNA evidentemente c’era arte. E’ al lavoro su un interessante spettacolo teatrale sulla grande Regina della Disco e icona pop. C’è già una data, quella del 6 marzo al Teatro Manzoni di Milano

E’ piena di vita e pronta a portare avanti con determinazione i suoi progetti. Tina Turner le ha insegnato molto, in questo senso. Adesso vedremo cosa accade con lo spettacolo teatrale dedicato a Donna Summer e poi si andrà avanti, magari impreziosendo il suo curriculum di apprezzata corista con una partecipazione al Festival di Sanremo. Perché no? Deborah Johnson è la figlia di un personaggio carismatico che ha fatto storia, Wess Johnson. 

Deborah, in che modo è iniziata questa tua avventura?

“Avevo quattordici anni e mio padre mi ha permesso di salire sul palco. Sono stata molto fortunata ad avere questa grande palestra e questa grande possibilità di misurarmi già da ragazzina con il pubblico”.

Un dolce ricordo di papà Wess?

“Stavo facendo ‘Domenica In’ insieme a Lorena Bianchetti, ad un certo punto è arrivato lui in studio con gli autori e mi ha detto che ero diventata veramente brava. Mi sono commossa. Fino a quel momento non me lo aveva mai detto e così ci siamo abbracciati”.

Vanti importanti collaborazioni. Un pensiero su un’icona che ultimamente ci ha lasciato, Tina Turner. 

“Ricordo la forza incredibile di quella donna. Sempre sorridente e sempre gioiosa. Era una persona vulcanica,  positiva e propositiva nei confronti della vita, nonostante tutto. Mi ha insegnato a stare sul palco e a credere in ciò che si fa. Ho acquisito così una grande determinazione. Oltre a Tina Turner ci sono stati molti artisti con i quali ho lavorato e tutti con una grande determinazione e una grande spiritualità”.

Con il programma televisivo “Tale e Quale Show” hai avuto l’opportunità di interpretare vari personaggi della musica internazionale.

“Mi ha dato la ribalta, diciamo. A dir la verità non avevo mai pensato di fare un programma del genere, non ho mai mandato un provino. L’importante che non venga dimenticato tutto quello che ho fatto in passato e cioè programmi televisivi, grandi tour e teatro. Però la tv è potente e dà questo tipo di risultato quindi ben venga”.

Che mi dici a proposito di Carlo Conti?

“Una persona meravigliosa che ha creduto in me, visto che mi ha voluto fortemente. Sono molto legata alle persone che lavorano per quella specie di macchina da guerra dove funziona tutto. E’ una bellissima produzione come poche. I personaggi che fanno la televisione in un certo modo ormai sono rari. Ho la visione di una volta e sono legata a gente come Corrado e Maurizio Costanzo ”.

In che momento della tua vita hai preferito dedicarti alla tv?

“Quando è nato mio figlio ho preferito fare la tv che andare in giro in tour per il mondo”.

Cosa c’è nel tuo presente lavorativamente parlando?

“C’è Donna Summer. Durante la prima puntata di ‘Tale e Quale’ ho imitato lei. Mi hanno resa somigliante alla perfezione, Da quel momento ho approfondito la conoscenza dei sui brani, cercando di capire chi fosse. Sapevo già cose su di lei, ma ho scoperto una donna fantastica. La coincidenza ha voluto che nascessi nello stesso giorno e cioè il 31 dicembre, anche se di un anno diverso. Ho iniziato così a pensare ad uno spettacolo teatrale su Donna Summer, ma la pandemia e la guerra hanno rallentato tutti i miei progetti. Nel frattempo sono stata contattata dall’ufficio stampa della Coniglio Editore, la casa editrice di Andrea Angeli Bufalni e Giovanni Savastano, i due autori del libro su Donna Summer. E così è iniziata la collaborazione con loro e di conseguenza li ho seguiti come ospite speciale in varie presentazioni del libro. Abbiamo unito le forze, in quanto saranno proprio i due autori le voci narranti dello spettacolo teatrale, dove racconteranno aneddoti interessanti. Al momento stiamo valutando il nome da dare allo spettacolo”. 

Quando sarà pronto?

“Per l’anno prossimo. Siamo in fase di lavorazione. Sarà uno spettacolo spettacolare pieno di sorprese e di idee”.  

A parte la data di nascita in comune, la somiglianza con Donna Summer è stata naturale?

“Non mi vedo così somigliante. La ricordo come tipologia di donna, penso di incarnarla e di rappresentarla alla perfezione e tutto questo mi piace”.

Quali sono le tue passioni di vita?

“La musica mi prende talmente tanto tempo che riesco a fare davvero poco. Inoltre c’è mio figlio che mi assorbe parecchio. Comunque ci sono interessi come la cucina e l’arredamento. Ho viaggiato talmente tanto in passato che adesso sento il desiderio di rifugiarmi in casa. Non ho sofferto il primo lockdown e ho trovato il lato positivo. Mi è iniziata a pesare dopo, cioè quando non si vedeva più la fine di quella situazione”.

Hai un sogno artistico?

“Come tanti artisti mi piacerebbe fare Sanremo. Certo, dopo aver visto l’ultima edizione forse non mi interessa più di tanto. Non me ne voglia Amadeus. Inoltre desidererei delle collaborazioni artistiche con i miei artisti preferiti come Stevie Wonder, Erika Badu e Little Simz”.

Sei orientata sulla musica internazionale.

“In famiglia abbiamo sempre fatto musica internazionale, è nelle nostre corde”.

Artisti italiani che ti hanno colpito?

“Ce ne sono tantissimi. Adoro ascoltare i cantautori come Lucio Dalla, Ivano Fossati, Ron e altri. Non tutti i Paesi vantano artisti e musicisti così bravi”.

CHI E’ DEBORAH JOHNSON

Deborah Johnson è nata a Roma il 31 dicembre sotto il segno del Capricorno con ascendente Leone.  Si definisce buona, sincera e paziente. Non ha una squadra del cuore, ha l’hobby dell’arredamento di interni e ama mangiare a base di pesce. Il 2004 è stato l’anno fortunato della sua vita che ha visto la nascita di suo figlio. Al momento non possiede animai domestici, l’ultimo è stato un gatto di ventidue anni. E’ single. Ha iniziato grazie a suo padre Wess che già da ragazzina l’ha messa sul palco. Di recente ha avuto la ribalta partecipando alla trasmissione “Tale e Quale Show”. Nel passato ha collaborato in veste di corista per i grandi nomi della musica italiana e internazionale come Ron, Gianni Morandi, Phil Collins, Tina Turner, Ray Charles e altri. Ha partecipato a varie trasmissioni televisive e ha intrapreso tour internazionali.

Condividi Su:
POST TAGS:
Eva Henger: “Il fi
Panorama Cucina, il

redazione@gpmagazine.it

Valuta Questo Articolo
NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO