03/01/2024
HomeSpettacoloEva Henger: “Il film Tic Toc è la ripartenza di un progetto”

Eva Henger: “Il film Tic Toc è la ripartenza di un progetto”

di Giulia Bertollini –

Dopo il terribile incidente dello scorso anno, Eva Henger è tornata alla normalità. L’attrice ha preso parte al film “Tic Toc”, prodotto dal marito Massimiliano Caroletti. Assieme a lei nel cast anche la figlia Jennifer. Eva Henger è soddisfatta di questa nuova avventura artistica. In questa intervista, oltre a parlare del personaggio che interpreta, Eva Henger ha parlato dell’incidente che l’ha vista convolta assieme al marito e anche di reality. 

Eva, com’è stato tornare su un set cinematografico? Che esperienza è stata? 

“E’ stato molto bello tornare sul set, esperienza oltretutto arricchita dal fatto di aver potuto lavorare sia con ragazzi alle loro prime esperienze nel mondo cinematografico, sia con vecchi amici e colleghi”.

Sul tuo personaggio cosa ci puoi anticipare?

“Posso anticiparvi che è un personaggio che conoscete bene, nel film ho interpretato me stessa, cosa che mi ha anche messo in difficoltà, perché un conto è essere se stessi nella vita quotidiana, tutt’altra storia è quella di interpretarsi all’interno di un copione”.

Il film ironizza sul mondo del web. Ormai l’apparire è diventato più importante dell’essere. Cosa ne pensi? 

“Penso che i social siano un validissimo mezzo che ha dato possibilità a molte persone di poter dare voce e corpo alle proprie idee e passioni, nel film però si sottolinea l’altra faccia della medaglia, cioè il distacco dalla realtà che hanno le nuove generazioni, attaccate ai loro telefoni, a mostrare al mondo l’immagine di se stessi che vorrebbero che il mondo vedesse, distante dalla realtà, perciò con il tempo il loro “essere” non esiste più e irreversibilmente il loro essere sta diventando l’ ‘apparire’”.

Nel film anche tua figlia Jennifer ha recitato insieme a te. Se l’è cavata bene?

“Mi ritengo molto fiera di Jennifer, più volte mi sono emozionata nel vederla recitare al mio fianco, era sul pezzo, concentrata e dedita alla parte, quindi per rispondere alla tua domanda, sì, se l’è cavata molto bene”.

Tu e Mercedesz siete diventati personaggi amati dal pubblico dei reality. Vi piacerebbe partecipare insieme ad un reality? Ci avete pensato? Ad oggi avete recuperato i vostri rapporti?

“Penso che all’interno di ogni famiglia ci possano essere alti e bassi, noi abbiamo vissuto i nostri e abbiamo imparato da essi, è innegabile l’amore che possa avere una madre per una figlia e viceversa, questo basta e avanza per ritrovarsi anche quando ci si perde, ed è questo quello che abbiamo fatto. Un reality insieme? Assolutamente Pechino Express!”.

Ad aprile dello scorso anno, sei rimasta coinvolta in un terribile incidente d’auto assieme a tuo marito. Come stai ora? Hai avuto paura di morire? 

“E’ stata un’esperienza agghiacciante, ricordo l’impatto, un boato tremendo, ricordo di aver sentito il calore risalirmi per il corpo, ricordo il gusto ferroso del sangue in bocca, ricordo benissimo di aver pensato: ‘ecco fatto, sono morta’, penso che nessuno si renda conto di quanto sia un’esperienza terribile finché non ci si trovi coinvolto. Ad oggi sto bene ma ancora in ripresa”.

Oggi molte tue colleghe hanno deciso di sbarcare su Only Fans. Cosa pensi del successo di questa piattaforma che non conosce censure? Secondo te si guadagna più rispetto al mondo del porno?

“Only Fans è un mezzo come tanti altri per avere visibilità, non mi sento molto in linea con la piega ‘adults only’ che sta prendendo, d’altro canto credo che ognuno sia libero di utilizzarlo come meglio crede. In quale dei due settori si guadagna di più? Non ne ho idea in quanto non ho un profilo OF e il mio ultimo ed unico periodo di relazione con il mondo della pornografia è da datarsi 1999”.

Prossimi progetti?

“Questo film è stata la ripartenza di un progetto che io e mio marito Massimiliano avevamo in mente già da tempo, non posso aggiungere altro, ma posso dirvi che abbiamo molte cose in cantiere”. 

Condividi Su:
POST TAGS:
Sabrina Borzaga: La
Deborah Johnson: Uno

redazione@gpmagazine.it

Valuta Questo Articolo
NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO