07/15/2024
HomeSpettacoloThe Cerebros: Un successo inarrestabile sul web e a Cusano Italia TV 

The Cerebros: Un successo inarrestabile sul web e a Cusano Italia TV 

di Francesco Fusco –

Da sei anni fanno divertire da matti milioni di utenti sui social. In poco tempo sono diventati un fenomeno autentico, raggiungendo numeri notevoli. Loro sono i The Cerebros. Conosciamoli meglio in questa intervista.

Come è nato questo duo?

“Il progetto The Cerebros nasce nel 2017, quando dall’incontro quasi fortuito, avvenuto ad un corso di formazione, tra Berardino Iacovone, attore, autore e creativo e Gianmarco Esposito, conduttore radiofonico e televisivo, nasce anche un’amicizia sincera. Berardino (detto Bera) aveva già sperimentato le potenzialità del web e con la sua fan page personale realizzava video virali e super divertenti, incentrati soprattutto sulle dinamiche di coppia. Io, Gianmarco (detto Gian) lavoravo invece a Radio Kiss Kiss come co-conduttore del programma ‘I Mattinieri’. La scintilla è stata immediata e l’idea era semplicemente quella di unire i due mondi: ovvero essere quei conduttori radio-televisivi, noti anche per i video divertenti sul web. Siccome il fil rouge è quello dell’amicizia, Bera ha coniato il nome ‘The Cerebros’ che in maniera molto fantasiosa ed unendo l’inglese allo spagnolo, abbiamo immaginato potesse significare: essere ‘amici di cervello’. Grazie anche al sostegno di altri  imprenditori, su tutti quello di Stefano Bacchiocchi, il progetto è decollato sin da subito in maniera crossmediale e ha registrato grandi successi sia sul web che sui media classici”.  

100 milioni di visualizzazioni sul web, ottenute grazie ai divertenti e pungenti video di satira. Quando vi siete avvicinati al mondo del web?

“Come detto, Bera già ‘bazzicava’ il mondo del web da qualche anno, ma il nostro collettivo artistico ha avuto il suo battesimo di fuoco nell’aprile 2017 quando, nel il nostro video di esordio, abbiamo trasformato il tormentone estivo ‘Descpacito’ in ‘Sei Sparito’, una divertente parodia musicale dedicata a tutti quegli amici che dopo essersi fidanzati, spariscono dalla circolazione. La parodia, nel solo mese di aprile del 2017, realizzò più di 4 milioni di visualizzazioni, ma il record di visualizzazioni è stato raggiunto nel 2018 quando con il video ‘Kiki challenge in Italy’ abbiamo totalizzato ben 13,3 milioni di visualizzazioni con un solo video. Nel 2020 siamo arrivati al grande pubblico e ai media nazionali con la saga ‘CovMorra’, una parodia, in quattro episodi, della famosa serie tv ‘Gomorra’. Nella nostra parodia Genny Savastano e Ciro di Marzio, non spacciano cocaina bensì Amuchina, che nei periodi di pandemia sembrava essere un bene introvabile, tanto da essere soprannominata l’oro trasparente. Il video è risultato essere uno dei più condivisi di sempre su WhatsApp e successivamente ripreso dalla stampa cartacea, web, nonché dai più noti programmi televisivi come: Propaganda Live, Striscia La Notizia, Studio Aperto, Tg1 e Tg3. Sempre nel 2020, abbiamo lanciato, quella che si può definire una vera e propria hit estiva, il ‘Covid Jouer’ una parodia della celebre canzone di Claudio Cecchetto ‘Gioca Jouer’ ma con le istruzioni per ricordarsi le buone pratiche per evitare il contagio”.

Siete conduttori di un programma su Cusano Italia tv… preferite il mondo del web o della tv?

“Queste sono domande da non fare, è come chiedere ad un bambino se vuole più bene a mamma o papà. Noi comunque per non dover scegliere portiamo avanti entrambe le cose con il massimo entusiasmo, sul web realizziamo video comici ed i nostri fan possono seguirci su i canali ‘The Cerebros’, mentre su Cusano Italia Tv abbiamo condotto per le due passate stagioni il format ‘Fattacci’, un programma settimanale in cui affrontavamo, con ospiti e colleghi, le notizie ed i trend più discussi della settimana, mentre da settembre 2023, sempre su Cusano Italia TV, abbiamo lanciato un nuovo format, non più settimanale ma quotidiano che si chiama ‘TG Hashtag’ ed è un TG satirico leggero e divertente. Il programma è impreziosito dalla presenza della conduttrice radiotelevisiva Elena Tubertini e dell’opinionista e conduttore televisivo Moreno Amantini. Il programma è trasmesso, dal lunedì al venerdì dalle 21.00 alle 21.30 sul canale 264 del digitale terrestre”.

Secondo voi l’utilizzo eccessivo dei social può essere dannoso per la società?

“Ovviamente non possiamo parlare male dei social, ma ne promuoviamo sempre un utilizzo coscienzioso e consapevole, condannando chi invece incentiva modelli negativi o pericolosi, come coloro che partecipano a challenge estreme o utilizzano i social per fare body shaming, adescamento in rete, cyberbullism, sexting, revenge porn, phishing, fake news, ecc. Infatti, a settembre siamo stati testimonial di una campagna del Corecom Lazio per la sensibilizzazione al corretto utilizzo dei social e del web in generale”.

Quali saranno i vostri progetti futuri?

“Il nostro obiettivo è sempre quello di far divertire il pubblico, e speriamo di continuare a farlo con nuovi video virali sui social, con nuovi programmi radio-televisivi e perché no, magari anche con serate live e progetti cinematografici come le tanto amate serie tv. Come dicono quelli bravi, ma anche quelli scaramantici: ‘finger crossed and stay tuned’”. 

Condividi Su:
POST TAGS:
Vincenzo Laterza: Il
Mary Patti: Da “No

redazione@gpmagazine.it

Valuta Questo Articolo
NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO