06/22/2021
HomeMusicaTiziana Rivale: Una bellissima carriera che non si è fermata alla vittoria di Sanremo nell’83

Tiziana Rivale: Una bellissima carriera che non si è fermata alla vittoria di Sanremo nell’83

di Silvia Giansanti –

Esce il nuovo cd “Rivale in Classic”. Tiziana è passata alla storia con il pezzo sanremese “Sarà quel che sarà” e oggi è molto amata anche negli altri Paesi. In tutti questi anni non si è mai fermata e ha avuto anche diverse esperienze all’estero, arrivando fino a Città del Messico.

Quando viene invitata in una trasmissione televisiva come ospite, non fa a tempo ad accomodarsi sulla poltrona, che subito parte il filmato della sua partecipazione al Festival di Sanremo del lontano 1983, che vinse. Un dolce tormento per Tiziana Rivale che in tutti questi anni ha fatto davvero una moltitudine di cose, anche se viene sempre ricordata per quella inaspettata vittoria, proprio perché è passata alla storia. E’ persino impegnata nel sociale contro il bullismo, è guardia nazionale ambientale e ha a cuore ambiente e animali. Ha riscosso un buon successo all’estero e in tutti questi anni ha tenuto concerti ovunque. Tiziana è una persona sensibile e determinata che ama chi è avanti.
Tiziana, sei molto impegnata e di straforo sei riuscita a rilasciarci questa intervista. Vuoi aggiornarci sui tuoi impegni attuali?
“E’ uscito il mio nuovo cd ‘Rivale in Classic’ e contemporaneamente sto facendo una promozione massiccia anche attraverso l’uso dei social e delle radio. Incido regolarmente per l’estero”.
Com’è strutturato questo nuovo lavoro?
“Comprende otto inediti e tre cover. Non vedevo l’ora che uscisse”.
Com’è il tuo rapporto con il mondo del web?
“Lo utilizzo molto poiché è una finestra sul mondo, ma non vi è una legislazione che tutela i personaggi e quindi il primo che si alza al mattino e decide di scrivere una cavolata, la mette on line. Se si scrivono delle notizie errate si può danneggiare l’immagine e la carriera di qualcuno. Possono anche rubare i dati personali con la clonazione d’identità e frodi varie, tutte cose pericolose. Ma questo vale anche per la gente comune. Ho dovuto agire tramite la polizia postale e i carabinieri. A volte s’inventano assurdità”
Hai risolto qualcosa?
“Sì, mi sto muovendo da qualche anno. Ho avuto problemi anche con qualche giornalista che si è inventato dichiarazioni o addirittura interviste. Assurdo!”.
Quando ti capita di rivedere quella ragazza ventenne con il papillon che cantava al Festival di Sanremo del 1983, si muove ancora qualcosa dentro di te?
“Da una parte è bello, ma questa ripetizione può diventare stancante, sembra come se avessi fatto solo quello nella vita. Ho una biografia ricca di esperienze anche all’estero come dicevo prima. Si pensi che nel 2019 ho avuto l’occasione di fare un bel tour a Città del Messico e mi è stato conferito il Disco d’Oro alla carriera. E’ stato un anno fantastico, visto che ho partecipato anche a ‘Tale & Quale Show’ con Carlo Conti”.
Sei rimasta legata alla musica degli anni ’80 o magari oggi trovi qualcuno particolarmente interessante?
“Sono rimasta amica un po’ di tutti, mi è sempre piaciuta la musica di Zucchero e di Ramazzotti. Ascolto tutto ma ciò che è buono, ascolto gli artisti bravi e talentuosi di più generi”.
Dopo la tua vittoria sanremese, cosa è accaduto per te in Italia?
“Avendo vinto a sorpresa i discografici di allora non erano pronti, è stato tutto un po’ sciupato. I retroscena di quel momento non sono belli, al di fuori certe cose non si possono sapere. Ho rotto un po’ gli schemi, in quanto in quell’anno c’erano nomi fantastici come Toto Cutugno, Vasco Rossi e i Matia Bazar, giusto per citarne alcuni. Così l’anno successivo hanno diviso le categorie dei big e delle nuove proposte. Sono servita a questo piccolo cambiamento. Dove vado faccio danno!”.
Con chi ti piacerebbe duettare o collaborare?
“Mi sarebbe piaciuto con Michael Jackson, un sogno che rimarrà chiuso ermeticamente nel cassetto. Oppure un altro nome è Tom Jones”.
Una volta tornati alla normalità, dopo la pandemia, hai in programma concerti?
“All’inizio del 2020 stavamo facendo le prove per un tour estivo e a marzo abbiamo dovuto bloccare tutto. Sono saltati due viaggi, uno in Russia e l’altro in Polonia, che spero vivamente di riprenderli quest’anno. E poi c’è l’Italia”
A cosa bisogna stare attenti al giorno d’oggi secondo te?
“A non uniformarsi troppo. Usare il proprio buonsenso, avere personalità e aprire gli occhi. Usare la tv come un mezzo di intrattenimento e documentarsi sempre. Non subire il terrorismo mediatico, cercando di guardare oltre a quello che ci viene imposto. Solo con la giusta informazione ci possiamo difendere, ce la dobbiamo procurare”.
Come sarà la tua estate?
“Spero di poter rifare tante serate come una volta, visto che il contatto con il pubblico mi manca parecchio. Concerti, movimento e quant’altro, vogliamo tornare tutti a vivere. Scoprendo la verità, nessuno ci può bloccare. Legalmente abbiamo tutti il diritto di uscire e di lavorare, rispettando il prossimo. A volte però sono costretta a non parlare con chi ha un muro davanti, altrimenti si va al litigio”.

CHI E’ TIZIANA RIVALE

È nata a Gaeta sotto il segno del Leone con ascendente Leone. Caratterialmente si definisce molto determinata e socievole. Simpatizza per la Roma e ama mangiare le verdure al forno. Il suo hobby è la musica e quindi coincide con il suo lavoro. Le piacerebbe vivere a Los Angeles. Un anno fortunato della sua vita è stato il 1983, ma anche il ’90. Al momento non possiede animali domestici. Ha iniziato a cantare all’età di undici anni, concorrendo per alcune gare canore. Ha fatto la sua gavetta con la rock band Rockollection. Nel 1983 ha partecipato l Festival di Sanremo con “Sarà quel che sarà”, vincendolo. Da allora ha continuato con le sue apparizioni televisive e i suoi tour in Italia e all’estero. Dal 1998 al 1992 Tiziana ha vissuto a Los Angeles, alternando le sue performance ad incisioni di colonne sonore e di doppiaggio per film americani. Dal 1997 al 2003 è stata ospite fisso del cast nel programma di Paolo Limiti “Ci vediamo in tv” e “Paolo Limiti Show”. Nel 2005 e 2006 è stata nel cast fisso dei programmi notturni Rai, ideati da Gabriele La Porta. Da quel periodo Tiziana lavora e produce la sua musica all’estero. Nel 2019 le è stato conferito il Disco d’Oro alla carriera durante un tour a Città del Messico. Ha partecipato al programma di Carlo Conti “Tale & Quale Show”. E’ uscito il suo nuovo disco “Rivale in Classic”.

Condividi Su:

redazione@gpmagazine.it

Valuta Questo Articolo
NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO