06/15/2024
HomeMusicaRoby Rossini: È “Sabato Notte”

Roby Rossini: È “Sabato Notte”

di Silvia Giansanti –

È tornato Roby con il nuovo singolo per l’estate. “Sabato Notte” con la feauturing di Liam, artista che sta già vantando importanti collaborazioni nel mondo della dance

Qual è il giorno per eccellenza della settimana dove ci si diverte di più da sempre? Il sabato notte. Ed ecco che è nato questo pezzo dal sapore estivo con la collaborazione di Liam che, con le sue barre, rende l’atmosfera ancora più energetica ed elettrizzante. Il tutto è stato scritto, prodotto e arrangiato insieme al musicista Alex Leblanc con il quale ha condiviso altre produzioni come “Tanz bambolina”, “RendezVous”, “The castle”, “Future Mind”, “Arcobaleno” e la recente “Sunshine of love”. Roberto Paesani, questo il suo vero nome, è un riferimento nel genere italodance degli anni duemila. Non si è mai arreso davanti alle difficoltà che s’incontrano in questo settore.

Roby, arriva l’estate e puntualmente sei tornato.

“Rieccomi qui. Dopo che mi sono rimesso insieme artisticamente parlando con il mio vecchio socio Alex LeBlanc, con il quale ho condiviso i miei successi passati, abbiamo realizzato lo scorso anno ‘Sunshine of love’, brano molto apprezzato dagli addetti ai lavori  A febbraio di quest’anno ho scritto la melodia di questo nuovo singolo intitolato ‘Sabato Notte’. Mentre passeggiavo mi è venuto in mente il tutto e quindi con Alex ci siamo messi subito al lavoro. Ad un certo punto mi sono reso conto che mancava qualcosa, volevo rendere il pezzo dalle influenze ’90 e 2000, più contemporaneo  e futuribile. Così abbiamo contattato Liam, un giovane cantautore, rapper e musicista che ha accettato di collaborare con questa featuring. Inserendosi, ha dato il significato giusto a questo nuovo disco”.

I richiami alla musica del passato sono immancabili.

“Certo, ci sono cresciuto. Adoro gli anni ’80 e tutta l’elettropop e la synthpop. Inutile citare i Depeche Mode, gli Human League, i Pet Shop Boys, i Tears for Fears, gli Alphaville e artisti noti della italo disco come Dan Harrow, Ryan Paris, Gary Low e altri. Per non dimenticare Alberto Camerini. Ero bambino e questa musica mi è rimasta dentro. Mi ritengo fortunato poiché ho vissuto tutta l’evoluzione musicale, prima da ascoltatore e successivamente da professionista”.

Questa è la tua prima collaborazione?

“No, perché in ‘Future Mind’ c’è stata la featuring di Maverick e io ne ho fatte alcune per altri artisti”.

Cosa è previsto per l’estate?

“Siamo in giro con dei live inseriti anche in contesti dove l’italo dance la fa da padrona”,

Com’è il sabato notte di Roby Rossini?

“Quello ideale è a cantare sul palco. A volte si sta a casa con la propria ragazza o con gli amici. L’importante è stare bene. Forse per noi artisti la domenica è più riposante rispetto al sabato”.

Condividi Su:
Elena Bresciani: Il
Toni Malco: “A 68

redazione@gpmagazine.it

Valuta Questo Articolo
NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO