06/20/2024
HomeCulturaFius Gamer: Un libro per celebrare lo scudetto del Napoli

Fius Gamer: Un libro per celebrare lo scudetto del Napoli

Dallo scorso 6 giugno è disponibile in tutte le librerie “Il terzo non si scorda mai – lo scudetto vissuto dai tifosi” il primo libro dei Fius Gamer, noto trio di creator tra i più seguiti e amati in Italia nel mondo del calcio con oltre 3 milioni e mezzo di seguaci complessivi sui social tra YouTube, Tik Tok e Instagram. Il libro, edito da Sperling & Kupfer, celebra la vittoria dello scudetto del Napoli raccontata attraverso l’inconfondibile e originale voce appassionata dei Fius Gamer, tifosi azzurri sempre in prima linea per il Napoli ancor prima di essere creator da milioni di views

Cosa rappresenta per voi la vittoria dello scudetto del Napoli?

“Una gioia immensa attesa da tempo, che unisce vecchie e nuove generazioni di appassionati azzurri. Fin da quando siamo piccoli ci sono state tramandate dalla nostra famiglia le storie del grande Napoli di Maradona vittorioso, ora potremo raccontare anche noi di aver vissuto un Napoli da leggenda”.

Come nasce la volontà di scrivere un libro dedicato alla vostra squadra del cuore? Un sogno per voi che si è realizzato? 

“Proprio perché lo scudetto vinto dal Napoli rappresenta un evento speciale, abbiamo voluto lasciare un segno tangibile di tutto quello che abbiamo vissuto in questi anni da “giovani” tifosi. Una sorta di testimonianza che ricorderemo anche tra molto tempo. La prova che le difficoltà, le delusioni ed i momenti negativi possono portare anche a traguardi ben più importanti di quello che ci si immagina”.

Nel vostro libro cosa troveranno i lettori?

“’Il terzo non si scorda mai’ è un libro ricco di riferimenti al Napoli, dagli anni poco fortunati fino alla scalata e al trionfo della stagione scudettata 2022/23. Attraverso le nostre esperienze di tifosi ed allo stesso tempo di content creators, riviviamo tutto il percorso del Napoli ricordandone i momenti significativi e soprattutto rivelando alcuni aneddoti che non abbiamo mai raccontato. È stato per noi significativo, ad esempio, lo stretto contatto avuto con squadra e dirigenza al ritiro di Castel di Sangro della scorsa estate…Un testo diretto sia a chi ci segue da tempo, ai cosiddetti fedelissimi, sia a chi è semplicemente legato ai colori azzurri oppure amante delle belle favole calcistiche”. 

Il libro accompagna in qualche modo il lettore nelle differenti fasi che hanno accompagnato la squadra del Napoli e i suoi tifosi in questi ultimi anni sino alla vittoria dello scudetto? 

“Esatto, riviviamo le emozioni e le storie di campo della squadra, con riferimenti alle partite e ai personaggi che hanno marcato, ognuno a suo modo, la storia di questo club negli ultimi anni. Un cammino fatto di alti e bassi che però, proprio come nelle favole, ha avuto un lieto fine…”

Quanto troveranno di voi nel libro i lettori? Attraverso il libro siete riusciti raccontarvi come mai fino ad ora? Un’occasione anche per farvi conoscere a chi ancora non vi segue? 

“C’è tanto di noi in questo libro, per non dire tutto. Come ripetuto più volte, ci identifichiamo principalmente come tifosi del Napoli e quello che abbiamo mostrato in questi anni sul web è semplicemente lo specchio delle nostre anime di appassionati. Crediamo che molti si possano identificare in noi, nelle nostre sensazioni e nelle nostre storie legate alle partite”. 

Il calcio per voi è? 

“Vita, senza mezzi termini. Nonostante per molti, a giusta ragione, non può essere più ormai considerato uno sport puro, dobbiamo ammettere che condiziona le nostre giornate e il nostro quotidiano costantemente. I nostri stati d’animo sono legati a doppio filo all’andamento della nostra squadra del cuore. Questo legame spesso non si può spiegare perfettamente a parole ma sappiamo solo che è cosi e difficilmente potrà cambiare. Chi segue il calcio lo sa…”.

Cosa vi aspettate da questo libro e quale messaggio volete lanciare?

“Ci aspettiamo che possa piacere a molti, sia grandi che più piccoli. Le peripezie che ha dovuto affrontare il Napoli sono anche metafora di quello che ognuno di noi può affrontare nel proprio cammino. Tutto appare spesso in salita e difficile, molte volte bisogna riprendersi da forti batoste ma quando si raggiungono risultati importanti senza nessuna scorciatoia particolare è tutto più bello. Proprio come è accaduto al Napoli campione d’Italia 2022/23”.

Condividi Su:

redazione@gpmagazine.it

Valuta Questo Articolo
NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO