04/24/2024
HomeSportRoberta Pedrelli: Sensualità, fascino e una fede enorme per la Roma

Roberta Pedrelli: Sensualità, fascino e una fede enorme per la Roma

di Roberto Ruggiero –

Roberta Pedrelli, un mix di sensualità, fascino e simpatia, grande tifosa della Roma, potrebbe diventare la nuova Ferilli nel ruolo di madrina giallorossa. È una classe 1980, presenza fissa al “Il Processo dei Tifosi” su TeleRoma56. Partecipa a “Tiki Taka”, conduttrice con Gabriele Gerini del programma di successo “Calcio e Pepe!” sull’emittente radiofonica Centro Suono Sport. Ama pubblicare foto sui social, dove mostra la sua passione giallorossa abbinata alla sua bellezza. Sono tantissimi like e commenti dei suoi fan e dei fan della Roma. Abbiamo fatto due chiacchiere con lei, per farci raccontare la sua grande passione per i colori giallorossi della Roma, ma anche qualche curiosità del suo privato e non solo.

A proposito di Roma come nasce la tua passione per i colori giallorossi?

“Il mio amore per la Roma nasce da quando ero bambina. Me lo ha trasmesso mio padre. Abitavamo a Trigoria, vicino al campo di allenamento della Roma e capitava spesso che mi portasse a vedere la squadra. Il mio diario aveva attaccate in prima pagina le figurine di Giuseppe Giannini e Rudy Völler con tanto di scritte fatte a mano del CUCS. Il colpo di fulmine definitivo è arrivato quando al 90° di una semifinale di Coppa Uefa (24 aprile 1991), Rudy Völler segnò contro il Brøndby il goal che portò la Roma in finale. Ero in curva, ovviamente con mio padre e venne giù praticamente tutto lo stadio. Fu lì che capii cosa significa tifare Roma. Non potevo avere altra squadra nel cuore. Era amore”.

Come ami trascorrere il tuo tempo libero?

“Adoro giocare a padel. Ho conosciuto questa disciplina un paio di anni fa, grazie ad alcuni amici. Amo questo sport che ormai fa parte della mia quotidianità. Sono sempre stata una sportiva. Poi con l’arrivo di mio figlio e il lavoro più intenso ho preferito uno sport come il padel che mi tiene in forma fisicamente e mi aiuta a scaricare le tensioni accumulate durante la giornata. È uno dei pochi sport che mi tiene impegnata per un’ora e mezza senza mai pensare al cellulare. Poi adoro trascorrere  molto tempo divertendomi con mio figlio Hermes”.

Sei seguita da molti follower, secondo te perché?

“Credo che oltre il mio aspetto fisico, e la grande passione che mostro per i colori giallorossi il seguito deriva dalla mia autenticità. Nella vita in generale e trasmetto ciò che per me è la realtà al Mondo d’oggi con la mia quotidianità e mie passioni in modo sempre veritiero. Mi piace avere un rapporto diretto con i miei follower cercando di rispondere a tutti. Mi emoziona e mi lusinga sempre quando un mio fan, incontrandomi allo stadio o nelle strade di Roma, mi chiede di fare una foto con me. Perché se sono quella che sono, lo devo sicuramente  alle mie capacità ma anche al mio amato pubblico che mi segue con grande passione”. 

Invece un progetto futuro da realizzare?

“Sarebbe molto bello condurre un programma televisivo  tutto mio anche a livello autoriale , per continuare a crescere e migliorarmi sempre di più sotto il profilo professionale”.

Condividi Su:
POST TAGS:
Fius Gamer: Un libro
Louise Laffaille: St

redazione@gpmagazine.it

Valuta Questo Articolo
NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO